Stupende, colorate, sceniche , super buone e tanto alla moda. Di cream tart dette anche Birthday cake letter, cookie cream biscuit o alphabet cake ne è pieno il web. E, se ricordate, anch’io tempo fa vi passai una ricettina. Oggi, però, viste le difficoltà di alcuni di voi nella realizzazione e le tante richieste d’aiuto sui social ho pensato di condividere con voi i trucchetti che adopero per ottenere un risultato woow.

TRUCCHETTI E SEGRETI PER UNA ALPHABET CAKE WOOW

1- Frolla woow

Come ottengo le misure giuste della forma desiderata? Per ottenere la misura perfetta è opportuno scegliere il piatto ove verrà adagiato il dolce, prendere le misure, in  modo da evitare di creare una forma troppo grande o piccola rispetto al piatto, e poi passare alla realizzazione.

Come ottengo la forma desiderata? Se non possedete le formine vi basterà prendere un foglio, ritagliarlo in modo da ottenere le dimensioni del piatto scelto in precedenza, disegnare il numero, la lettera o la forma all’interno dello stesso. Se non sapete disegnare a mano libera potete stampare la forma prendendola da internet. Dopo aver disegnato o stampato il vostro modello, con le forbici o il taglierino, ritagliate per bene l’oggetto interessato.

Come passo dal disegno su carta a quello sull’impasto? Facile!! Prendete un foglio di carta da forno, con un mattarello stendete sopra la frolla. A questo punto poggiate la forma sulla frolla e, con la punta di un coltello, ritagliate il numero o la lettera. Eliminate l’impasto in esubero e utilizzatelo per la prossima lettera.

Come capisco se sono arrivata alla giusta cottura? La giusta cottura la intuite dal colore. La frolla senza glutine è decisamente bianca però quando è pronta diventa leggermente dorata, questo è il momento giusto per terminare la cottura.

Come faccio a non rompere il biscotto? La frolla, soprattutto quella senza glutine, è qualcosa di molto delicato da manipolare senza provocare la rottura quando è di grandi dimensioni. Per evitare che ciò accada dovete astenervi dal toccare la frolla. Quindi, fatela cuocere, estraetela  dal forno quando è pronta e lasciatela raffreddare, così com’è, senza toccarla mai. Una volta fredda, non toccate la frolla bensì prendete la carta da forno ove l’avete cotta e con, delicatezza e pazienza, fatela scivolare dalla carta al piatto aiutandovi con le mani se serve.

Cosa faccio se rompo la frolla? Se avete utilizzato il mio metodo la rottura è davvero improbabile però, solitamente, se accade non disintegra  il biscotto,al massimo provoca la rottura di un unico pezzo. Per risolvere il tutto ponete il pezzo rotto come base, ovvero primo strato, avvicinate le parti rotte e , niente paura, con la crema sopra non si vedrà nulla.

2-Crema woow

Come ottengo una camy cram senza sbagliare? Facile, bisogna solo adoperare un trucchetto: tutti gli ingredienti e la ciotola devono essere freddi di frigo. Pertanto riponete tutto in frigo almeno il giorno prima.

Come ottengo le nuvolette di crema? Sac à poche, taglio obliquo ad almeno 2 cm dalla punta e non più di 2,5 cm. Calcolate 2 dita (indice e medio insieme), versate la crema, tenete in pressione il sac à poche e create un cerchietto alzando sul finale la punta.

3-Decorazioni woow

Come scelgo le decorazioni? Per ottenere armonia, bellezza e acquolina occorre scegliere cose che possono piacere a tutti e alterna qualcosa di fresco come la frutta, a qualcosa di goloso (cioccolatini, macarons, biscotti) a qualcosa di bello (fiori, zuccherini …). Ad esempio,  se lucidata con la gelatina la frutta è più bella e appetitosa (e si conserva anche meglio). Ricordate di alternare i colori, prestate attenzione all’armonia delle forme ed evitate il troppo o il troppo poco. Posizionate prima le decorazioni più grandi e poi, man mano, quelle più piccoline riempendo gli spazi.

4-Sapore e consistenza woow

Come ottengo il sapore perfetto? Affinché il sapore sia giusto e per ottenere una facilità nel taglio della torta sarebbe opportuno preparare il dolce il giorno prima e lasciarlo riposare 24 ore. Trascorso questo lasso di tempo, grazie alla crema, la frolla si ammorbidirà rendendo semplice il taglio del dolce che non si romperà a causa dell’uso del coltello. Inoltre i sapori si fonderanno consentendo al dolce di ottenere un gusto migliore.

Come conservo il dolce? In frigo e non per più di 3 giorni dalla sua realizzazione.

Print Recipe
Alphabet cake gluten free
Frolla ricetta Knam leggermente modificata. Decorazioni e ingrediente utilizzati sono tutti privi di glutine.
Tempo di preparazione 20 minutes
Tempo di cottura 15 minutes
Tempo Passivo 1 day
Porzioni
2 cake
Tempo di preparazione 20 minutes
Tempo di cottura 15 minutes
Tempo Passivo 1 day
Porzioni
2 cake
Istruzioni
Per la Frolla
  1. In una ciotola lavorare lo zucchero con il burro. Sulla spianatoia versare la farina, creare un buco al centro e aggiungere: il sale, la vaniglia, il lievito e le uova. Con l'aiuto di una forchetta mescolare per bene gli ingredienti. All'impasto aggiungere il burro lavorato con lo zucchero, amalgamare il tutto e riporre la frolla nella pellicola alimentare. Lasciare riposare in frigo per almeno 2 ore. Disegnare la forma desiderata su un pezzo di carta e ritagliare. Stendere la frolla e poggiare su di essa il disegno realizzato sulla carta, nel mio caso numero 1 e 6 ), con l'aiuto di un coltello ritagliare la frolla seguendo la forma creata in precedenza. Ripetere quest'ultimo passaggio due volte in quanto occorrono due forme uguali . Cuocere a 180°C per 15 minuti (ricordare che la cottura può variare in base al forno).
Per la Camy Cream
  1. Ciotola e fruste devono essere ben fredde come anche i 3 ingredienti. Con le fruste elettriche semi-montare. Aggiungere, il latte condensato freddo e mascarpone, lavorare aumentando pian piano la velocità, versare il limone grattugiato, e continuare a lavorare sino ad ottenere una crema densa e omogenea. Dopo circa 3-5 minuti la crema è pronta.
Composizione
  1. Su di un piatto poggiare la prima forma cotta e raffreddata. Versare la crema in un sac à poche e creare tanti piccoli ciuffetti su tutta la superficie della prima forma. Adagiare la seconda forma sulla crema posta precedentemente sul numero. Decorare, con il resto della crema, anche la seconda frolla. Aggiungere sulla crema le decorazioni desiderate: fiori, frutta, zuccherini, cioccolatini, biscotti ecc.

Basta qualche trucchetto e la torta fa woow , la torta fa woow , la torta fa woow.

6 Comments on Alphabet cake senza glutine: trucchi e segreti per ottenere la torta perfetta.

  1. ideedililli(Elisa)
    15 Maggio 2018 at 9:36 (2 anni ago)

    Ma che bontà!!! Stavo proprio cercando la ricetta per questo tipo di dolce, grazie per averla condivisa!!! ^_^

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      16 Giugno 2018 at 17:36 (2 anni ago)

      prego!!! un vero piacere 😉

      Rispondi
  2. Marika
    14 Settembre 2018 at 17:51 (2 anni ago)

    Scusa ma non leggo le dosi dello zucchero

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      14 Settembre 2018 at 23:25 (2 anni ago)

      Ti chiedo scusa, hai ragione ho scordato d’inserire la dose . Sono 150 g di zucchero semolato. Scusa ancora per la svista

      Rispondi
    • Roberta
      12 Giugno 2020 at 17:26 (2 mesi ago)

      Da stamattina lho3fatta 2 volte senza alcuna riuscita, la frolla è completamente morbida, impossibile lavorarla anche dopo 2 ore in frigo

      Rispondi
      • atelierdufantastique
        13 Giugno 2020 at 10:31 (2 mesi ago)

        Ciao Roberta, scusa se ti rispondo solo oggi però, purtroppo, essendo un post datato mi era sfuggito il commento.
        Sicuramente vi è un problema, cerchiamo di capire cosa può essere successo perchè la ricetta della frolla non è mia, bensì di Knam (unica sostituzione 300 g di farina per frolla Schar con 200 g di farina di riso e 100 di amido di mais) e , ad oggi, l’abbiamo fatta in tanti con ottimi risultati quindi , credo, che purtroppo sia successo qualcosa durante il procedimento.
        Vediamo le varie possibilità.
        1-la farina: nella ricette originale lui la propone la farina schar per frolle, negli anni io l’ho rifatta con nutrifree, caputo e mixando farina di riso e fecola (come ho indicato nella ricetta), ottenendo sempre buoni risultati. Una ragazza ha sostituito parte della farina con la farina di mandorle e anche lei mi ha detto che la sostituzione non ha portato problemi. Potrebbe quindi essere un problema di farina? magari non era un mix adatto alla frolla?
        2- se la farina era giusta forse il problema è nelle uova, difatti spesso può accedere, non misurando le uova, ma usandole intere, di avere troppa parte liquida e in quel caso l’impasto resta troppo morbido perché la farina non assorbe a sufficienza quindi serve aggiungerne altra.
        3- se hai aggiunto la farina notando che vi era troppa morbidezza allora potrebbe essere un problema di burro perchè , con un altra ragazza, abbiamo notato che usando margarina o burro di soia, a volte, non si ha la stessa resa.
        Non so se possa essere uno di questi il problema alla base. Quello che posso dirti è che non avrei mai condiviso la ricetta se non l’avessi testata più volte, anche con farine differenti. Odio lo spreco di cibo quindi non vi avrei mai proposto qualcosa che, per prima, ritenevo deludente. Inoltro, anche su instagram l’hanno testa in tantissimi e nessuno ha riscontrato questo problema, anzi erano tutti felici del risultato finale.
        Posso comunque darti il nome del libro ove è presente la ricetta originale.
        Il libro si chiama “Dolcemente sena glutine” di Ernes Knam Biblioteca culinaria realizzato in collaborazione con Schar. Edizione gennaio 2010
        Sono davvero dispiaciuta per quello che ti è successo ma sicuramente il problema sarà da collegarsi ad una componente troppo liquida all’interno dell’impasto. Infatti, se vi è troppo parte liquida la frolla resta sempre troppo morbida e quasi impossibile da lavorare, se vi è troppa farina e poca parte liquida si stacca ed è quasi impossibile unire i pezzi.
        ti auguro un felice weekend nella speranza di aver dato una risposta alla tua problematica

        Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.