E’ la vigilia di Natale. Se è passato il tempo in cui accadevano miracoli, ci è rimasto almeno un giorno magico in cui tutto può succedere.
(Jostein Gaarder)

La casa profuma di spezie: cannella, zenzero e vaniglia. I biscotti sono pronti, il panettone è stato appena sfornato e le luci dell’albero si accendo e spengono a ritmo di musica. Ci sono delle sedie vuote e purtroppo l’occhio, come il cuore, non riesce a non vederle ogni volta che ci giriamo per prendere qualcosa. Le mancanze a Natale pesano come macigni però è festa, va indossato l’abito più scintillante con l’accessorio più importante che abbiamo: il sorriso. Non so perchè però è cosi, questo giorno è il più atteso, il più bello ma alle volte il più doloroso. Qualcuno lo odia, altri l’attendo con brama sognate, per taluni è solo un giorno più difficile di altri e spero, per la maggiore, sia il dì della famiglia.

Il Natale dei bambini, invece, ha un altro sapore perchè è effervescente come le bollicine di un vino pregiato, buono come la cioccolata e birichino come quando la mamma li sorprende con le mani nella marmellata. Il Natale dei piccoli ha tanti colori, dolci sorrisi, pacchi e ricchi doni agognati da mesi. Il Natale dei film è divertente, accadono sempre tanti equivoci esilaranti. Certo, non mancano i momenti di panico però, alla fine, tutto volge a lieto fine. 

Print Recipe
Panettone con gocce di cioccolato senza glutine
La ricetta ha una difficoltà molto elevata. Per la sua realizzazione serve tempo e pazienza. Naturalmente, a causa del senza glutine, è opportuno scegliere le farine consigliate per avere una resa migliore. Dose per un panettone da 1 kg e 1/2.
Tempo di preparazione 55 minutes
Tempo di cottura 50 minutes
Tempo Passivo 48 hours
Porzioni
12 persone
Ingredienti
Biga
Primo impasto
Tempo di preparazione 55 minutes
Tempo di cottura 50 minutes
Tempo Passivo 48 hours
Porzioni
12 persone
Ingredienti
Biga
Primo impasto
Istruzioni
Biga
  1. In una ciotola versare : la farina, l'acqua e il lievito di birra sbriciolato . Mescolare bene gli ingredienti, creare un impasto liscio e omogeneo. Coprire la ciotola con della pellicola e avvolgere il tutto in qualcosa di caldo, porre a maturare, per almeno 12 h, in un luogo asciutto.
Primo impasto
  1. Versare la biga nella planetaria montando il gancio per impasti, aggiungere la farina, lo zucchero e il lievito di birra sbriciolato. Amalgamare partendo da una velocità media. Versare il primo uovo , attendere il completo assorbimento e aggiungere il secondo.
  2. Raccogliere l'impasto e porlo su di una spianatoia leggermente infarinata aiutandovi con un tarocco. Realizzare delle pieghe nell'impasto (riportare i lembi laterali verso l'interno e ripiegare l'impasto da sotto verso l'interno). Ripetere tale operazione diverse volte. Pirlare l'impasto per creare una forma sferica ponendo le pieghe dell'impasto sotto. Adagiare la sfera in una ciotola (le pieghe devono essere sul fondo). Coprire con la pellicola e porre in forno con luce accesa per almeno 2 ore (il vostro impasto deve raddoppiare di volume).
Secondo impasto
  1. Versare il primo impasto nella planetaria, aggiungere il miele, la polpa del baccello di vaniglia, il limone e far girare a velocità media. Incorporate la farina e lo zucchero, versando un po' alla volta. Passare quindi alle uova, una alla volta sino al completo assorbimento. Aggiungere poi i tuorli, sempre uno alla volta.
  2. L'impasto deve incordarsi risultando liscio e tanto idratato. Quando avrà ottenuto queste qualità versare dei tocchetti di burro ammorbidito un po' per volta ( prima di aggiungere altro burro dovete far assorbire completamente il primo pezzetto).
  3. Raccogliere l'impasto, versarlo su di un piano da lavoro aiutandosi con un tarocco e , dopo essersi cosparsi le mani di olio per non far attaccare lo stesso, effettuare delle pieghe di rinforzo (prendere il lembo in alto e ripiegarlo verso di voi e poi nuovamente dal basso basso l'alto), ad ogni piega aggiungere nell'impasto una manciata di gocce di cioccolato. Pirlare per ottenere una palla, adagiare la palla con la parte delle pieghe verso l'alto in uno stampo ben imburrato ed infarinato.
  4. Coprire lo stampo con della pellicola, avvolgere in qualcosa di caldo e lasciar riposare almeno 12 ore. Togliere la pellicola, porre lo stampo in forno con la luce accesa e lasciar lievitare altre due ore.
  5. Porre lo stampo nel ripiano più basso del forno, aggiungere una ciotola di acqua all'interno del forno e cuocere a 140° C, forno statico, per 50-55 minuti. Una volta cotto lasciare raffreddare almeno 30-40 minuti, sfornare e servire.

Non so come sarà il mio e il vostro Natale, però vi auguro un Natale sorprendete come quello dei bambini, esilarante come nei film e con un leggero velo di malinconia, quel tanto che basta a sentirvi più buoni o sentire più vicine a voi le persone che non occupano quella sedia libera.

Buon Natale a tutti voi dal team del “L’Atelier du Fantastique”

 

6 Comments on Panettone senza glutine con gocce di cioccolato

  1. tiziano
    25 dicembre 2017 at 11:45 (6 mesi ago)

    Ciao,
    che che il Banbin Gesù porti nella tua casa armonia, pace e serenità.
    Buon Natale
    Tiziano

    Rispondi
    • Audrey
      1 febbraio 2018 at 18:26 (5 mesi ago)

      Caio Tiziano,
      grazie !!! spero sia stato per te un magico Natale. Scusa se rispondo solo ora, spero
      potrai perdonarmi che il 2018 sia splendente e ricco di belle nuove.
      a presto 😉

      Rispondi
  2. Stefania
    16 gennaio 2018 at 18:54 (5 mesi ago)

    Ummm, buonissimo! Natale è passato. Ti lascio i miei auguri per un Sereno Anno, che ti porti tutte le cose che desideri!
    Un abbraccio Stefania

    Rispondi
    • Audrey
      1 febbraio 2018 at 18:25 (5 mesi ago)

      Ciao cara Stefania,
      scusa se ti rispondo solo adesso però sono stata assente per un po’.
      Ti ringrazio e anche se rispondo solo ora ti auguro, visto che siamo ancora nei primi mesi dell’anno, un 2018 sfavillante.
      Un abbraccione

      Rispondi
  3. Heboes
    27 gennaio 2018 at 9:48 (5 mesi ago)

    Sembra molto delizioso, e voglio mangiare, ho fame

    Rispondi
    • Audrey
      1 febbraio 2018 at 18:24 (5 mesi ago)

      grazieeee!!! 🙂

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.