Quand’ero bambino, erano la luce dell’albero di Natale, la musica della messa di mezzanotte, la dolcezza dei sorrisi a far risplendere il regalo di Natale che ricevevo.
(Antoine de Saint-Exupèry, Il piccolo principe)

Avete mai pensato a quanto sarebbe spettacolare se, durante la cena di Natale, si creasse un enorme tavolata colma di cibi della tradizione che percorra l’intero stivale. Una tavolata itinerante, un viaggio nel gusto e in quelle tipicità che caratterizzando l’identità delle varie regioni e città. Bene, noi di iFood ne abbiamo creata una virtuale: immensa, favolosa e piena di leccornie. Ogni giorno, difatti, un membro del network aggiunge una pietanza tipica sulla tavola da noi addobbata e preparata con amore al fine di creare un ricettario virtuale gustoso e ricco di storia, prodotti km 0 e tipicità. 

Come avete intuito se a raccontarvi di tutto questo ci sono anch’io è perchè , nonostante l’intolleranza al glutine, ho voluto condividere con voi una bontà pugliese forse meno conosciuta rispetto: alle pettole, al marzapane, ai sassanelli o alle cartellate, ma ugualmente buona. Quello che vi propongo è un dolce simile ad un piccolo panzerotto fritto e paffuto, ove al suo interno solitamente si nasconde una golosa marmellata di mele cotogne, pere o uova. 

Questo biscotto dal cuore morbido si chiama “Chinuddhre” e nella sua ricetta originale prevede un impasto a base di farina, olio EVO, vino, liquore all’anice , spezie e zest di agrumi. Sinceramente ho tentato più volte di rendere gluten free questo tipo di preparazione però, visto che il risultato ancora non mi soddisfa del tutto (appena troverò il giusto compromesso vi posterò la ricetta), ho pensato di sostituirlo con una frolla speziata nella versione senza glutine. Il risultato è un biscotto friabile, buono, profumato e comunque il linea con l’originale. Per i bimbi più golosi ho ideato una farcia al cioccolato che sostituisce le marmellate e per i salutisti una cottura al forno.

In questo modo, su questa tavola delle tradizioni possiamo accomodarci anche noi e degustare tutto senza sentirci diversi perchè Natale è soprattutto condivisione.

Print Recipe
CHINULIDDHRE di frolla senza glutine
La quantità di spezie va dosata in base al proprio gusto personale. La ricetta della frolla è quella del maestro Ernest Knam con l'aggiunta, per l'appunto, delle spezie e dell'arancio per richiamare i profumi del Natale. La quantità di biscotti varia in base alla grandezza dei medesimi.
Tempo di preparazione 15 minutes
Tempo di cottura 35 minutes
Tempo Passivo 2 hours
Porzioni
25 porzioni
Tempo di preparazione 15 minutes
Tempo di cottura 35 minutes
Tempo Passivo 2 hours
Porzioni
25 porzioni
Istruzioni
  1. Setacciare la farina, aggiungere sale, lievito, i semi di un baccello di vaniglia e le spezie, formare una fontana e nel mezzo mettere le uova, il burro lavorato con lo zucchero e la scorza di limone e arancia. Impastare con la punta delle dita e una volta incorporati gli ingredienti formare una palla. Avvolgere la pasta frolla nella pellicola e lasciare riposare per almeno 2 ore in frigo
  2. Stendere la pasta frolla e creare, con l'aiuto di una formina o di un bicchiere, dei cerchietti. Poggiare, su ogni cerchio, un pezzetto di cioccolato o la marmellata. Prendere un'estremità del cerchio adagiandola sull'altra e chiudere formando una mezza luna, schiacciare con una forchetta per sigillare.
  3. Cuocere in forno preriscaldato per 35-40 minuti a 180°C oppure friggere in abbondante olio.

Biscotti chiari cottura al forno. Biscotti dorati fritti.

Allora, vi va di accomodarvi e assaporare la Puglia?

Natele è quando sorridi per le piccole cose, quando valorizzi il passato, quando non pensi alle differenze, quando sorridi spensierato.  (L’Atelier du Fantastique)

4 Comments on CHINULIDDHRE di frolla senza glutine

  1. Stefania
    11 dicembre 2017 at 10:46 (6 mesi ago)

    Ummm, che buone, non ho mai assaggiato questa leccornia e non la conoscevo. Ti ringrazio Audrey per la proposta, certamente da provare!!
    Buona settimana, Stefania

    Rispondi
    • Audrey
      17 dicembre 2017 at 17:11 (6 mesi ago)

      Ciao Stefania,
      grazie!!! devi provare sono super buoni
      grazie a te per essere passata
      un abbraccio

      Rispondi
  2. Tomaso
    11 dicembre 2017 at 16:10 (6 mesi ago)

    Cara Audrey, poche parole ma giuste! il natale a solo bisogno di tanto amore e poi il resto basta in biscotto per farti sorridere!!!
    Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    Rispondi
    • Audrey
      17 dicembre 2017 at 17:12 (6 mesi ago)

      Ciao Tomaso,
      vero!!! 🙂
      un abbraccio e un super sorriso caro amico
      😀

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.