13239953_380578522115676_4445011095263136776_nAnche quest’anno, come l’anno scorso, faccio parte alla super sfida nata dalla partnership tra iFood, Inalpi, Festa della Rete e Altissimo Ceto. Di cosa vi sto parlando? Come, non lo sapete? Ma di “Saranno Famosi 2016” che, durante i mesi estivi, vi terrà attaccati al pc per vedere gareggiare i 20 migliori sous chef italiani suddivisi in 20 squadre composte da 100 food blogger del network iFood. Ogni squadra, proprio come nella scorsa edizione, sarà formata da 5 iFoodies (la mia è composta dalla sottoscritta e da: Antonietta del blog Azzurra taglia e cucina, Stefania del blog Food for the soul , Valentina del Il peperoncino verde e Veronica di Dolci Armonie di Veronica) e capitanata da uno dei sous chef in gara. Tra ricette, video, immagini e condivisioni si decreteranno i finalisti che parteciperanno alla Festa della Rete ove si festeggerà con il vincitore.


Ronald Bukri

Ronald Bukri sous chef del ristorante Inkiostro, Parma Diplomato all’istituto alberghiero di Casal Fiorentino, Ronald colleziona un gran numero di esperienze importanti nei migliori ristoranti stellati della Penisola. Comincia dalla sua Toscana nel ristorante Arnolfo (due stelle Michelin) e a Il 13235984_380577242115804_1126115994_nCanto da Paolo Lopriore. Dopo una parentesi in Alto Adige da Schöneck, ritornerà nuovamente nella sua Regione per entrare nella brigata di Igles Corelli. La sua cucina è concreta, radicata nella tradizione, per questo la continua interazione con lo chef Terry Giacomello all’Inkiostro di Parma e con la sua cucina estrema è per lui uno stimolo continuo. Del resto, il suo motto in cucina è “Avere fame sempre e di tutto”: tecniche, materie prime, ricette… Al fianco di Giacomello ha trovato la sua dimensione.

Bukri, per questa meravigliosa sfida ha preparato un’ insalata speciale e deliziosa che , come spiega nel suo video di presentazione, ricorda il profumo e la freschezza dei pascoli. Dopo aver meditato a lungo su cosa abbinare a questa bontà  “eureka” , in casa avevo del burro Inalpi, delle meravigliose fettine di latte Inalpi , l’imapanatura del Molino Nicoli (Vitabella) e la farina del Molino Nicoli (tutti prodotti gluten free di alta qualità e soprattutto italiani), ed ho pensato “ma perchè non accontentare grandi e piccini con un buon cordon bleu fatto in casa?” , detto fatto e voilà una ricetta facile e leccarsi i baffi.

13266049_380578212115707_3679547287608828422_n

Cordon bleu senza glutine e insalata d’asparagi
Per due persone
Author: Audrey -Ronald
Cuisine: Italian
Ingredients
  • Cordon bleu:
  • 4 fette di prosciutto (coscia del maiale ) in alternativa petto di pollo
  • 2 fette di prosciutto cotto
  • 2 fette di formaggio Inalpi
  • 1 uovo grande
  • ¾ cucchiai di farina per salati o di mais di Molino Nicoli Vitabella
  • ¾ cucchiai di preparato per impanatura Molino Nicolo Vitabella
  • burro inalpi q.b.
  • Insalata:
  • Asparagi Bianchi
  • Asparagi Verdi
  • Asparagi Selvatici
  • Burro di panna fresca Inalpi
  • Alloro
  • Fiori di Primula
  • Aceto bianco ridotti Sale Maldon
  • Panna
  • Malto tostato (per i celiaci senza glutine o un sostituto)
  • Radici di primula

Jpeg

Instructions
  1. Preparazione Cordon Bleu: Pareggiare le fette di prosciutto o pollo tagliando l’eccesso o usando il batticarne per renderle più sottili se troppo spesse. Disporre, sulla fettina di carne, una fetta di prosciutto, la fetta di formaggio e un’altra fettina di carne. Premere suoi bordi e farli combaciare. Passare la carne nell’uovo avendo premura di chiudere ogni lato, in seguito, nella farina, poi nuovamente nell’uovo e per ultimo nel preparato per impanature. Riporre il burro nella padella e cuocere a fiamma dolce per ottenere una bella crosta dorata e un interno ben cotto.
  2. Preparazione Insalata: Pelare gli asparagi bianchi e tagliarli di una lunghezza di 10 cm. Metterli sottovuoto con burro di panna fresca Inalpi e sale, poi cuocerli in acqua con Roner a 85°c per 45 minuti. Una volta terminata la cottura, lasciare raffreddare. Nel frattempo, passare l’alloro in centrifuga e tenere da parte l’estratto. Pelare gli asparagi verdi, tagliare alla mandolina ad uno spessore di 0,2cm. Lavare gli asparagi selvatici e tenere le punte da parte. Nel frattempo ridurre l’aceto bianco mettendolo in un pentolino sul fuoco finché non raggiunge la metà del suo volume. In una ciotola di vetro mettere un cucchiaio di aceto bianco ridotto ed uno di panna, montare il composto con una frusta aggiungendo il burro di panna fresca Inalpi freddo poco a poco, completando con un pizzico di sale. Rigenerare gli asparagi bianchi al roner, lasciandoli a bagnomaria nel loro sottovuoto. Condire gli asparagi verdi con sale ed olio. A parte spadellare gli asparagi selvatici. Mantenere il burro acido a parte, in un recipiente di vetro a bagnomaria. Friggere le radici a 160°, asciugare e passare nel malto tostato. COMPOSIZIONE Disporre gli asparagi bianchi su un piatto, nappare con il burro acido, disporvi gli asparagi verdi e quelli selvatici. Aggiungere le gocce di estratto di alloro e i fiori di primula, sale Maldon. Infine, disporre le radici e servire.

cordon bleu step by step

13254597_1685552005041761_6352461966817913603_n
Clicca qui, vai su iFood e subito dopo l’intervita a Ronald pigia sulla grande lettera “F” e cindividi il post dando il tuo voto al nostro Sous Chef.

8 Comments on Cordon bleu senza glutine e insalata d’asparagi

  1. Stefania
    24 Maggio 2016 at 19:22 (3 anni ago)

    Una ricetta semplice con un tocco in più. Buona con una presentazione di tutto rispetto. Vado subito a votare. Un abbraccione, Stefania

    Rispondi
    • Audrey
      29 Maggio 2016 at 19:47 (3 anni ago)

      Grazie cara!!! Un abbraccione a presto 😉

      Rispondi
  2. andrea
    25 Maggio 2016 at 21:46 (3 anni ago)

    adoro i cordon bleu :)) una ricetta semplice ma gustosa! buona serata, ciao Andrea

    Rispondi
    • Audrey
      29 Maggio 2016 at 20:04 (3 anni ago)

      grazie!!!
      buona domenica a presto 🙂

      Rispondi
  3. llolle
    27 Maggio 2016 at 22:28 (3 anni ago)

    Buoni, avete creato un piccolo capolavoro… ora, se il pc non fa i capricci (oggi non ne vuole proprio sapere) provo a votare… ciao!!

    Rispondi
    • Audrey
      29 Maggio 2016 at 20:22 (3 anni ago)

      oh!! grazie cara! buona serata e grazie per il voto
      🙂

      Rispondi
  4. elisabetta
    30 Maggio 2016 at 15:43 (3 anni ago)

    Un classico, fatto in modo genuino, invece dei soliti già pronti! Baci

    Rispondi
    • Audrey
      1 Giugno 2016 at 18:06 (3 anni ago)

      L’idea è quella sono sani, sai cosa ci metti e come li fai 😉
      baci

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.