danimarca e spegnaUndici rintocchi risuonano nel silenzio della notte… La stelline pian pianino inizia a scomparire tra le nuvole che, come ombre magiche, trasformano il cielo in un manto bianco. Gli adulti sono ancora presi dai loro discorsi seri mentre i bambini continuano a raccontarsi storie e tradizioni.

<<Manca poco alla mezzanotte>> Grida Nerea cercando di portare l’attenzione su di se.

<<vero!!! Abbiamo giusto il tempo per un’ultima storia, chi vuole raccontarla?>> Domanda Ahanu, un piccolo e simpatico indiano d’america curioso di scoprire altro.

<<io…io…io…>> Diversi bambini alzano la mano chiedendo la parola.

<<Facciamo un tocco, chi esce racconta cosi non litighiamo, vi va?>> Lucas muove la mano e con lui anche gli altri bambini gridando sasso, carta e forbice.

<<hai vinto tu! dai, racconta!>> Yvan si allontana prendendo la mano degli altri bambini mentre il protagonista dell’ultima storia si colloca al centro, ammira il grande albero illuminato, i suoi amici, la stellina che gli ha fatto compagnia e con un po’ di tristezza nel cuore comincia a raccontare.

fiaba spagola

Certo, è sempre difficile aspettare, ma da noi in Spagna funziona così: fino al 6 gennaio niente regali!

Nel mese di Dicembre, in attesa del Natale, ci sono feste e balli tradizionali, si tiene una grande lotteria, e nelle città si fanno dei presepi davvero meravigliosi. Poi naturalmente si festeggia la notte di Natale, che noi chiamiamo la Nochebuena, celebrando la messa del Gallo; il 28 dicembre, nella giornata degli Innocenti, per le strade tutti si fanno degli scherzi; la notte di Capodanno, detta la Nochevieja, si festeggia mangiando dodici acini d’uva, uno per ogni rintocco della mezzanotte, ma la grande festa tanto attesa da tutti noi bambini è la Cavalcata dei Re Magi.

I Re Magi fanno un ingresso trionfale in città la notte del 5 gennaio, viaggiando con i loro splendidi costumi sopra bellissimi carri addobbati, dai quali lanciano caramelle a noi bambini.

Ai lati dei carri e in corteo dietro di loro si accalcano migliaia di persone, allegre e festose. E’ una notte davvero fantastica! Quando finalmente andiamo a letto, abbiamo le tasche piene di caramelle. Prima di dormire, però, mettiamo le scarpe in un posto speciale, qualcuno sul balcone, qualche altro accanto al Presepe, perché Gasparre, Melchiorre e Baldassarre ce le riempiano di doni.

Così la mattina dell’Epifania per noi è come se fosse Natale negli altri Paesi…Ci svegliamo presto per correre a vedere che regali abbiamo ricevuto, e anche i grandi si scambiano dei doni.

Un’altra bella cosa è la colazione, perché la mamma prepara un dolce speciale, il ciambelline dei Re, guarnito con frutta candita e mandorle. Nel ciambelline ci sono due sorprese, una bella e una brutta. Quella brutta è una fava: che la trova deve pagare la colazione a tutti…Quella bella invece è un regalino, chi lo trova diventa il Re della giornata!

Lars finisce il suo racconto e, come gli altri bimbi, volge gli occhi pieni di meraviglia verso il grande albero che ormai è reso scintillante dalle fiammelle delle candeline accese. Ha smesso di nevicare, anche il manto di neve che ricopre ogni cosa scintilla sotto la luce e sembra illuminare la notte…adagio, adagio anche le nuvole sembrano lasciare spazio ad un po’ di sereno nel cielo. La stellina sta lì, affacciata a guardare dall’alto i bambini che, così diversi eppure così uguali l’uno all’altro, si alzano e, ancora una volta, con le loro candeline in mano si avvicinano all’abete accanto al quale questa sera c’è un piccolo presepio a testimoniare una storia di pace I bambini intonano un canto natalizio ” Tu scendi dalle stelle ” e le loro voci chiare riempiono la notte, ad uno ad uno appendono la loro candelina all’albero e tornano a sedersi accanto al presepio…sono tanti i nomi che per ogni candela vengono pronunciati, sono i nomi dei morti negli attentati di Parigi, di quelli, dell’aereo russo, sono i nomi di tutti i morti causati da ogni tipo di terrorismo… La stellina sorride, con i suoi raggi sposta le nuvole e scopre un cielo limpido, limpido trapuntato di tante altre stelle, poi, con una capriola inizia a scendere attraverso il cielo…e finalmente si posa sulla capanna, stupenda stella cometa che porta un messaggio di pace.

candela

(Nomi vittime attentato Francia) Marian Lieffrig – Petard, Gilles LeclercStephane Albertini.Anns Petrard Lieffrig, Hugo Sorrade, Guilleume Le Dramp, Thibault Rousse Lacordaire, Sebastien Proisy Romain Didier, Suron Gairigues, Gregory Fosse, Fanny Minot, Pierro Innocenti Alban Denuit, Thomas Duperron, Cedric Gomet, Veronique de Geofffroi Baurgies, Quentin Maurier, Ariane Theiller, Claire Camox, Christophe Lellanche, Ludovic Baumbos Elodie Breuil, Lola Salines, Nicolas Degenhardt, Jean- Jaques Kirchheim, Stella Verry Marion Juanneau, Lola Ourounian, Emmanuel Bonnet, Maynel Gaubert, Cecil Misse Jean Jaques Amiot, Julien Gallison, Matthieu de Rorthais, Oliver Hauducoeur (Nomi vittime attentato Russia) Dmitry Oeleansky, Natalya Osipova, Irina Pavlova, Alexsandra Panina, Maria Podlevskikh, Nadezhada Ponomareva, Nellya Pyatochenko, Alla Lavareva Radlevich, Natasha Rostenko, Pavel Savelyev, Ilya Sakerin, Vloda Sakerina. Purtroppo non siamo riuscite a reperire i nomi di tutte le vittime ma questa ultima candela la dedichiamo a tutte le persone che hanno perso ingiustamente la vita a causa di attentati terroristici avvenuto nel mondo, sia nel passato, che nel presente.
fattarellando speciale notale
Se volete scoprire l’ultima fiaba di questo “Aspettando Natale”, cliccate qui e recatevi da Antonella del blog “il tempo ritrovato” .

30 Comments on Aspettando Natale: Fiaba Spagnola (La cavalcata dei Re Magi)

  1. Marilena Nencini
    20 Dicembre 2015 at 23:21 (4 anni ago)

    Grazie Audrey per questa fiaba che aggiunge incanto all’atmosfera del Natale.
    Auguri vivissimi
    Marilena

    Rispondi
    • Audrey
      23 Dicembre 2015 at 12:23 (4 anni ago)

      Ciao Marilena,
      grazie a te per la visita.
      tanti auguri a te e alla tua famiglia
      a presto 😀

      Rispondi
  2. Paola
    21 Dicembre 2015 at 16:15 (4 anni ago)

    Mi è piaciuto molto l'”Aspettando Natale” di quest’anno, ti auguro buone feste Audrey, un abbraccio

    Rispondi
    • Audrey
      23 Dicembre 2015 at 12:23 (4 anni ago)

      grazieee!! Non puoi capire quanto sia bello leggere che ti sia piaciuta 😀
      tanti auguri cara Paola a te e anche alla tua bella e solare famiglia.
      un abbraccione

      Rispondi
  3. Elisabetta
    23 Dicembre 2015 at 14:09 (4 anni ago)

    Ti faccio tanti cari auguri di un sereno Natale per te e la tua bella famiglia! baci

    Rispondi
    • Audrey
      23 Dicembre 2015 at 15:25 (4 anni ago)

      grazie cara
      Buon Natale e tanti auguri anche a te e alla tua famiglia
      un abbraccio

      Rispondi
  4. Lilli
    23 Dicembre 2015 at 20:05 (4 anni ago)

    Ciao Audrey! La fiaba è dolcissima e sai, non sapevo ci fossero quelle tradizioni in Spagna, certo io da bimba non sarei mai riuscita ad aspettare sino al 6 Gennaio!:P Tanti carissimi auguri di buone feste amichetta mia, Buon Natale! Ti abbraccio tanto! <3

    Rispondi
    • Audrey
      16 Gennaio 2016 at 16:04 (4 anni ago)

      Io l’ho scoperto da piccola perchè me lo raccontavano sempre i miei nonni, però non sarei riuscita nemmeno io ad attendere 🙂
      grazieeee!!! un abbraccione tesoro ? <3

      Rispondi
  5. Stefania
    23 Dicembre 2015 at 23:16 (4 anni ago)

    Ciao Audrey, grazie per la dolcissima fiaba e per gli auguri lasciati sul mio blog. Ti auguro tante buone cose, serenità e armonia…Buon Natale mia cara. Un forte abbraccio, Stefania

    Rispondi
    • Audrey
      16 Gennaio 2016 at 16:04 (4 anni ago)

      grazie a te cara. Un abbraccione

      Rispondi
  6. robbyroby
    23 Dicembre 2015 at 23:44 (4 anni ago)

    sempre bello questi post.
    Buone feste.
    Un abbraccio.

    Rispondi
    • Audrey
      16 Gennaio 2016 at 16:36 (4 anni ago)

      grazie
      un abbraccio

      Rispondi
  7. federica
    24 Dicembre 2015 at 8:52 (4 anni ago)

    anche in argentina i bambini aspettavano con più ansia i re magi che non babboo natale…

    ps. l’ho letto anche io La principessa che credeva nelle favole ma non mi è piaciuto, aspetto il tuo parere

    Rispondi
    • Audrey
      16 Gennaio 2016 at 16:43 (4 anni ago)

      allora hanno una tradizione simile
      p.s. non mi ha entusiasmato e non posso nemmeno dire che non mi ia piaciuto, un limbo direi 😉

      Rispondi
  8. lolle
    24 Dicembre 2015 at 17:40 (4 anni ago)

    Grazie per queste fiabe che hanno accompagnato l’arrivo del Natale!
    Ed io ti auguro un Natale sereno e l’augurio che ogni difficoltà si dissolva con l’arrivo del nuovo anno…. Auguri!!!

    Rispondi
    • Audrey
      16 Gennaio 2016 at 16:45 (4 anni ago)

      grazie a te per esserci stata 😉
      baci

      Rispondi
    • Audrey
      16 Gennaio 2016 at 16:46 (4 anni ago)

      😉
      a presto bacione

      Rispondi
  9. andrea
    28 Dicembre 2015 at 16:11 (4 anni ago)

    davvero bella 🙂 grazie per avero condiviso. ancora auguri e buon inizio 2016. ciao Andrea

    Rispondi
    • Audrey
      16 Gennaio 2016 at 16:47 (4 anni ago)

      grazie a te
      a presto ciao ciao

      Rispondi
  10. Tessa
    31 Dicembre 2015 at 12:42 (4 anni ago)

    Ciao Audrey, sono passata per augurati un 2016 sfavillante!

    Tessa

    Rispondi
    • Audrey
      16 Gennaio 2016 at 16:48 (4 anni ago)

      grazieee!!!

      Rispondi
    • Audrey
      16 Gennaio 2016 at 16:51 (4 anni ago)

      grazie mille!!! a presto

      Rispondi
  11. MakeUpNonSolo
    1 Gennaio 2016 at 23:37 (4 anni ago)

    Speriamo che con quella candela non dimenticheremo mai quello che è successo!

    Rispondi
    • Audrey
      16 Gennaio 2016 at 16:52 (4 anni ago)

      lo spero tanto anch’io

      Rispondi
  12. robbyroby
    2 Gennaio 2016 at 16:04 (4 anni ago)

    ciao
    buon anno e buon compleanno.

    Rispondi
    • Audrey
      16 Gennaio 2016 at 16:53 (4 anni ago)

      grazieeee!!!

      Rispondi
  13. betulla
    7 Gennaio 2016 at 11:34 (4 anni ago)

    Approfitto delle blogger della settimana su ifood per conoscervi un po’ meglio e per esplorare blog sconosciuti (ahimé)! Post molto interessante, buon 2016!

    Rispondi
    • Audrey
      16 Gennaio 2016 at 16:55 (4 anni ago)

      grazieee!!! anch’io sto cercando di passare un po’ da tutte anche se non è semplice
      grazie per il commento a presto

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.