Nel XIV secolo nasce l’antenato del plum cake (Torta di prugne), il conosciutissimo “porridge”, una preparazione a base di carni di manzo e montone bollito, uva passa, ribes, prugne, vino e spezie. Attorno al 1595 il “frumenty”, servito in versione zuppa per il Natele, divenne “plum pudding” attraverso l’introduzione di ingredienti addensanti come : uova, pangrattato e frutta secca. La seguente versione richiamava il conosciutissimo “Pflaumenkuchen”, dolce tedesco di forma rettangolare con pasta lievitata o frolla. I Puritani, nel 1664, lo bandirono ma grazie Re Giorgio I, nel 1714, il dolce tornò in auge sulle tavole imbandite per il Natale.  Durante l’epoca Vittoriana il pudding si trasformò  in un torta soffice e colma di frutta candita e uvette. Tale prelibatezza, in Inghilterra, si chiamava “Pound Cake” cioè “Torta della Libbra”, il termine derivava dai 5 ingredienti utilizzati : farina, uova, burro, zucchero e frutta candita, che all’epoca venivano dosati in libbre e per tale dolce basta una libbra (500 g) di ogni ingrediente. A fine ‘800, nel suo “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”, Pellegrino Artusi ironizzò sul Plum cake definendolo “un dolce mentitore nel suo nome” questa affermazione nasceva dall’appellativo ingannevole che, dall’Inghilterra all’Italia, si trasformò da “Pound” a “Plum” facendo pensare ad un dolce con le prugne. Con il tempo il Plum Cake ha subito diverse rivisitazioni diventando nuovamente salato, come in origine, o bianco a base di yogurt, con o senza glasse, con gocce di cioccolato, frutta ecc.

Oggi vi presento i miei mini Plum Cake allo yogurt senza glutine con ciliege a Km 0.
Un dolcetto soffice, morbido e leggero che vi delizierà al primo morso.
I mini Plum Cake sono velocissimi da fare, oltre che davvero facili e perfetti per 
la merenda, una sfiziosa colazione o come dolce da servire a  fine pasto.
Le ciliege non sono tratte e provengono dai nostri alberi: buone, sane e completamente Italiane.



INGREDIENTI:

-3 uova
-2 vasetti di zucchero semolato
-1 vasetto di yogurt bianco (gluten free)
-1 vasetto di olio di semi o arachidi
-3 vasetti di farina per dolci (senza glutine)
-1 bustina di lievito (senza glutine)
-1 limone
-ciliege q.b.


PROCEDIMENTO:
Separate i tuorli dagli albumi, montate quest’ultimi a neve e metteteli da parte. In una ciotola lavorate i tuorli con lo zucchero (per misurare il tutto usate sempre il vasetto dello yogurt), lo yogurt, l’ olio, la farina, il lievito e il succo di un limone (gli ingredienti vanno inseriti nell’ordine appena descritto). Mi raccomando!! Non smettete mai di lavorare il composto aiutandovi con le fruste elettriche. Quando l’impasto diverrà cremoso aggiungeteci gli albumi montati a neve e mescolate il tutto con la frusta a mano girando dall’alto verso il basso. Versate il composto nei vostri pirottini, lavate, asciugate e snocciolate le  ciliege; aggiungetene a piacere (1/2 ciliege aperte per pirottini piccoli, 3/4 per quelli medi e grandi) nell’impasto inserito nei pirottini. Riponete i vostri dolcetti nel forno per all’incirca 25 minuti a 180° C.
.

 

Con questo post partecipo anche alla raccolta 100% Gluten Free (FRI)DAY

 

I Love Gluten Free (FRI)DAY - Gluten Free Travel & Living

56 Comments on Mini plumcake alla ciliegia senza glutine

  1. Yrma
    13 Giugno 2014 at 8:43 (6 anni ago)

    Ciao carissima Audrey e grazie infinite di esser passata da me!!!! Prendo subto nota del dolce gluten free perchè anche io ho una leggerenza intolleranza ahimè…bRAVISSIMA!!!!!Ti aspetto alla mia raccolta se puoi e ti va 🙂 Un abbraccio e…mi unisco ai tuoi followers cosi non ti perdo più!!!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      15 Giugno 2014 at 15:12 (6 anni ago)

      Ciao Yrma,
      figurati, sono passata con piace e come ti ho scritto se riesco partecipo anche al contest 😉
      grazieeee!!!
      Un abbraccio a presto

      Rispondi
  2. Lilli
    13 Giugno 2014 at 9:30 (6 anni ago)

    Cara la mia Audrey, dopo aver letto che le ciliegie provengono dai tuoi alberi, ora ho un altro motivo per venire a trovarti!:P La ricettina è buonissima ed immagino quanto debba essere deliziosa, io adoro infatti sia il plumcake allo yogurt che le ciliegie (ne mangerei a chili!). Mi hai messo una gran fame ora! E sai che non sapevo all'origine il plumcake fosse salato? Certo non riuscire a mangiarlo in quella versione originale però!:P Un abbraccio e buon weekend!:*<3

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      15 Giugno 2014 at 15:14 (6 anni ago)

      Ciao Lilli,
      visto? ahauhauhauhau
      Si, è gustosa e leggera oltre che facile da fare. Infatti vedendolo uno lo immagina dolce come il profiteroles (anche lui dall'origine salata).
      Un abbraccione, buona domenica ;* <3 <3

      Rispondi
  3. Ale
    13 Giugno 2014 at 9:42 (6 anni ago)

    grazie sulle delucidazioni del plumcake, noi italiani abbiamo davvero stravolto il senso ma ormai il plumcake è quello e nulla ce lo toglie dalla testa! fantastici i tuoi dolcetti…io adoro le ciliegie!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      15 Giugno 2014 at 15:15 (6 anni ago)

      prego!!!! Si, nessuno può togliercelo, oramai è uno dei dolci più amati 😉
      baci

      Rispondi
  4. m4ry
    13 Giugno 2014 at 10:22 (6 anni ago)

    Sai che uno di questi stamattina, a colazione, avrebbe fatto la mia felicità ? Bacione !

    Rispondi
  5. spuntiespuntini senza glutine
    13 Giugno 2014 at 10:51 (6 anni ago)

    Ehi ma che carini questi mini-plum cake e poi davvero bella la storia, non la conoscevamo!! Grazie per aver partecipato al #GFFD, ricorda di inserire la tua ricetta nel form!!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      15 Giugno 2014 at 15:22 (6 anni ago)

      Ciao grazieeee!!!
      L'ho inserita ora controllo se è andato a buon fine
      a presto

      Rispondi
  6. trisportlife
    13 Giugno 2014 at 10:53 (6 anni ago)

    non è giusto che io ti devo leggere sempre a mezzogiorno pfff

    Rispondi
  7. MikiMoz
    13 Giugno 2014 at 11:45 (6 anni ago)

    Ovviamente approvo la ricetta, specie per l'utilizzo di prodotti a km 0.
    E come sempre ti ringrazio per le nozioni culinarie^^

    Moz-

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      15 Giugno 2014 at 15:27 (6 anni ago)

      grazieee!!!
      prego!!! lo faccio con piacere, mi piace troppo sapere la storia delle ricette 😉

      Rispondi
    • atelierdufantastique
      15 Giugno 2014 at 15:28 (6 anni ago)

      davvero? che bello!!! se le provi e le fotografi più mettere la foto sulla mia pagina fb 😉
      grazie a te a preto

      Rispondi
  8. Ale
    13 Giugno 2014 at 15:29 (6 anni ago)

    Ottimi, grazie. Ti auguro uno splendido w.e. Baci.

    Rispondi
  9. Antonella S.
    13 Giugno 2014 at 18:54 (6 anni ago)

    Ciao Audrey, grazie per questa storia del plumcake che non conoscevo per niente, sono davvero interessanti questa introduzioni storiche che scrivi per presentare i tuoi dolci…e naturalmente il dolce è golosissimo. Una curiosità, le ciliegie a km. 0 sono le famose Ferrovia a cui avevo dedicato un post tempo fa?
    Ciao, un bacione e buona serata.
    Antonella

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      15 Giugno 2014 at 15:36 (6 anni ago)

      Ciao Antonella,
      grazieee e naturalmente prego. Come sai adoro scovare le storie delle varie pietanze. No, non sono le ciliege della ferrovia ma una varietà un po' aspra simile alle ciliege del Monte tipiche della campania , noi le chiamiamo al limone (limonelle o limoncelle).
      Un bacione e buona serata anche a te 😉

      Rispondi
  10. journeycake
    13 Giugno 2014 at 20:08 (6 anni ago)

    Audrey mia, mi sono bevuta questa spiegazione sulle origini del plum cake. Grazie! Come sempre non sapevo nulla di tutto ciò!!! Complimenti anche per la ricetta, mi piace molto, anch'io in questo periodo sono in mood di ciliegie. Fra un poò divento una ciliegia anch'io. Un abbraccio grande. simo

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      15 Giugno 2014 at 15:38 (6 anni ago)

      Ciao cara,
      prego!!! si, con tutte queste ciliege è un peccato non approfittare creando qualche dolce o pietanza di stagione 😉 ahuahuahua mi sa anche i miei familiari 😉
      Un abbraccione a presto

      Rispondi
  11. lolle
    13 Giugno 2014 at 20:50 (6 anni ago)

    Questa ricetta la faccio subito mia… sono sicura che i tuoi plum cake saranno perfetti per la colazione della domenica! E poi mi hanno appena regalato un bel piatto di ciliege… l'unico problema sarà riuscire a salvarne qualcuna… corro subito in cucina!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      15 Giugno 2014 at 15:39 (6 anni ago)

      Ciaoooo,
      si, sono davvero soffici e leggeri e anche facili 😉
      ahuahuahua difficile salvare delle ciliege 😉
      a presto

      Rispondi
  12. Any
    13 Giugno 2014 at 21:37 (6 anni ago)

    Ciao Audrey, che belli che sono in quelle piccole forcine! E anche quelli a cuori fanno la loro figura!
    Le ciliegie per ora le mangiamo in quantità industriale e non arrivano a trasformarsi in dolci, le divoriamo. Pensa che le compro un giorno si e un giorno no.
    Complimenti mia cara, ho visto che hai cambiato l'immagine della home page :).
    Buona notte!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      15 Giugno 2014 at 15:42 (6 anni ago)

      Ciao Any,
      grazieee!!! sono ottime sai, le metti in forno, puoi lavarle anche nella lavastoviglie, se vuoi si possono anche congelare… in breve sono delle mini porzioni fenomenali 😉
      Immagino, visto il periodo è meglio approfittare, noi invece non riusciamo a smaltirle e spesso le regaliamo perchè è un peccato buttarle.
      si, grazie sei l'unica a essersene resa conto 😀
      buona serata un bacione

      Rispondi
  13. Mariangela Circosta
    14 Giugno 2014 at 5:19 (6 anni ago)

    Mmmmmm come sono invitanti!!!!!!!! Molto interessante l'origine del plum cake, da te si impara sempre!!!!! Ciao carissima e buon fine settimana

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      15 Giugno 2014 at 15:44 (6 anni ago)

      grazieee!!!
      …beh!!! allora ne sono felice 😉
      buona serata a presto cara

      Rispondi
  14. Elisabetta
    14 Giugno 2014 at 9:30 (6 anni ago)

    Sto immaginando mentre addento questi mini plum-cake alle ciliegie (al posto delle ciliegie che io, personalmente, adoro soprattutto fresche, potrei utilizzare anche le albicocche o le fragole, se volessi?)… 😛 Prima o poi, li proverò. Grazie per la ricetta, Audrey. La metto tra i preferiti, così, appena posso, preparo questi dolcetti e me li gusto, pure in compagnia. 😉
    Baci e Buon fine settimana. 🙂

    http://ilovenailenamels.blogspot.it/

    http://blog.giallozafferano.it/dolcisalatidielisabetta/

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      15 Giugno 2014 at 15:46 (6 anni ago)

      si, puoi metterci quello che vuoi anche le fragole o i frutti di bosco 😉
      prego!!!!certo, se li fai puoi mettere la foto nella pagina fb del blog 😉

      Rispondi
  15. Cucina Mon Amour Thais
    14 Giugno 2014 at 14:04 (6 anni ago)

    Ciao Audrey
    Questo plumcake é delicioso….
    Ho preso appunti della ricetta. Troppo buona..
    Un abbraccio e buon weekend
    Thais

    Rispondi
  16. Forno Star
    14 Giugno 2014 at 16:25 (6 anni ago)

    I tuoi post sono sempre pieni di storie interessanti e le tortine alle ciliegie sono davvero invitanti!

    Rispondi
  17. RobbyRoby
    14 Giugno 2014 at 21:23 (6 anni ago)

    ciao sono carinissimi e chissà che buoni-

    Rispondi
  18. maris
    14 Giugno 2014 at 22:56 (6 anni ago)

    Audrey che buoni! Adoro le ciliegie r poi questo é il tipo di dolce che preparo anche io, semplice e gustoso.
    Brava 🙂

    Rispondi
  19. www.selodicecoco.it
    15 Giugno 2014 at 7:36 (6 anni ago)

    Che golosi che devono essere li voglio sicuramente provare! Baci Elisabetta

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      15 Giugno 2014 at 15:53 (6 anni ago)

      sono buoni, facili e super veloci 😉
      se li fai puoi lasciare la foto sulla pagina fb del blog
      baci

      Rispondi
  20. Andrea Pizzato
    16 Giugno 2014 at 7:02 (6 anni ago)

    non conoscevo la storia del plum cake, cmq sempre buono in qualunque forma venga preparato! grazie per la ricetta :)) buona settimana

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      16 Giugno 2014 at 10:30 (6 anni ago)

      vero, un dolce che delizia sempre 😉
      prego!!! Buona settimana anche a te

      Rispondi
  21. Marika
    16 Giugno 2014 at 8:54 (6 anni ago)

    Cara Audrey come sempre un gran bel post . Sapere che le ciliege sono raccolte dai tuoi alberi rende questi plum cake ancora più buoni ! Buona giornata .

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      16 Giugno 2014 at 10:32 (6 anni ago)

      Ciao Marika,
      grazie!!! almeno è sano e poi noi non le trattiamo le ciliege non saranno bellissime e perfette ma sono buone e genuine 😉
      buona giornata anche a te

      Rispondi
  22. Ali Ce
    17 Giugno 2014 at 20:03 (6 anni ago)

    che carini i pirottini piccoli…mi ricordano tanti i plum cake del mulino bianco e quando ero piccola!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.