Clicca qui per recuperare i capitoli precedenti
Cari lettori, il tanto desiderato caldo è finalmente “scoppiato”, come dice la gente da queste parti. Mamma è ancora in viaggio, chiama raramente e dice solo: “qui è bellissimo!!! sono felice!! Chloé buttati anche tu, non vorrai restare zitella a vita!!!” -.-‘  Risposta ? “Com’è umana lei!!!” (attenzione lo dico stile Fantozzi che rende meglio l’idea). Edoardo è sempre più strano, ieri, verso sera, è venuta una sua amica e lui si è comportato in modo bizzarro. Lei le sorrideva, parlava e faceva da gatta morta, sembravano intimi anche se lui non voleva dimostrarlo. Ad una certa lei, la bionda mazza di scopa (che poi sta fissa per le magre che avete voi uomini è assurda, un po’ di carne, no?), ha cominciato a poggiare la mano sul petto di lui, con fermezza, sicurezza, sensualità. Lui, imbarazzato o non so cosa, mi controllava da lontano e quando capiva che l’osservavo si girava. Mah!!! Per un attimo ho creduto di essere tornata alle scuole medie…ahhhh!!! Il tempo delle mele!!! “Dreams are my reality a different kind of reality…” Vabbè, come sempre tendo a divagare e lasciarmi trascinare dai pensieri. Veniamo a noi, ma soprattutto all’evento straordinario della settimana. 
 
FUDGE E LACRIME
Giovedì sera: la casa era sottosopra, il café era vuoto, Elena era assonnata e due inglesi dovevano arrivare per soggiornare nel mio B&B.
-Mamma, mi potti a ninna?- La testolina piegata, il sorriso stanco e gli occhietti dolci mi fecero venir voglia di mangiarmela di baci.
-certo tesoro!!!- Affermai slacciandomi il grembiule e riponendo il latte condensato sulla mensola della cucina.
-Edo, puoi venire anche tu? Voio andare a ninna come gli altri bimbi- Nuova richiesta di Elena che sbatteva gli occhietti per comprarsi Edoardo.
-e come vanno a ninna gli altri bimbi?- Le chiesi perplessa e spaventata per la possibile risposta.
-con i genitori- Mi disse prendendo la mano di Edoardo e poi la mia.

-amore!!! ma lui non è il tuo papà- Dirle quelle parole mi costò davvero tanto, non volevo ferirla ma dovevo essere sincera. Edoardo non è suo padre e lei non può affezionarsi a qualcuno che domani potrebbe non esserci più, non sarebbe giusto.

-lo so mammina!!! ma possiamo fare per finta? per una volta…ti prego!!!-
-dai Chloé, la bambina vuole solo due coccole… è normale!!!- Edoardo la prese in braccio e la mise nel lettino, io mi sedetti al suo fianco e, come ogni sera, le accarezzai i lunghi capelli, le diedi un bacio sulla guancia e mi alzai. Edoardo poggiò la sua mano sulla mia schiena per confortarmi, poi si abbassò e le baciò la fronte. Quella scena, se solo ci ripenso, la sento trafiggermi da parte a parte come una coltellata in mezzo al petto. In silenzio raggiungemmo la cucina, presi: il latte condensato, il burro, il cioccolato e la vaniglia, poggiai tutto sul tavolo, afferrai una pentola e girandomi, sovrappensiero, andai a sbatte contro conto Edoardo.
-che hai? e per Elena?- La voce di Edoardo era: gentile, premurosa, dispiaciuta.
-niente!!! eh!!!- La voce si spezzo cosi smisi di parlare.
-cosa? dillo!! sfogati!!! non ti sfoghi mai, non ti arrabbi mai, spesso stento a credere che tu sia vera-
-cosa vuoi che ti dica? Non sono una buona madre…ho sbagliato, sto sbagliando…io volevo solo evitare di commettere gli stessi errori di mia madre- Gli diedi le spalle, poggiai un braccio sulla penisola della cucina e con l’altro tentai di coprirmi il volto.
-non credo che tu lo stia facendo- Edoardo si avvicinò e mi giro lentamente sfiorandomi la spalla scoperta.
-invece si!!! vedi!!! vuole suo padre…come faccio a dirle che lui non vuole lei?- La rabbia iniziò a salire.
-non puoi farti una colpa per questo!!!- Mi afferrò dal fianco e mi spinse verso di lui con dolcezza.
-invece si!!! invece si!! siiiii!!!- Ad ogni invece sentivo il fuoco nel mio corpo. La furia mi prese come io presi la frusta a mano sbattendola violentemente sul tavolo mentre gli occhi si riempivano di lacrime. Edoardo mi abbracciò e penso che nessuno dei due, in quel momento cosi strano, si accorse che Marie era lì.
-Ummmm Fudge!!!- Marie Antoinette aveva versato tutti gli ingredienti nel pentolino, il latte condensato iniziò a riempire la stanza con il suo profumo dolce e quasi caramellato, il burro si sciolse e la cioccolata divenne crema morbida e vellutata, la stanza si riempii di fumo, un vortice ci risucchiò ed una forza ci spinse verso il basso. La caduta in un college americano, del 1888, fu il risultato della sua opera culinaria.
Lo specchio era ad un passo da me, ancora una volta indossavo un vestito ingombrate giallo e bianco, avevo i capelli intrecciate, raccolti e biondi, lo sguardo esagitato e un cucchiaio in legno tra le mani.
-Chloé!!! sei tu?- mi domandò Marie, una ragazza dai capelli rossi e le guance colme di lentiggini.
-siiii…cavolo!!!-
-wooow, non sei contenta? Questa volta sei tu a vestire i panni di Emelyn Battersby Hartidge, non sei felice? sei meravigliosa con questo vestito e il grembiule ricamato- Mi guardò sorridente e colma di euforia, con quella voglia di vivere e divertirsi per dimenticare. Anche lei stava male ed era venuta da me per raccontarmi tutto.
-siiii…- Le risposi con un filo di voce per non ferirla.
-ma tesoro, l’ho fatto per te, per farti sorridere…prima stavi piangendo, eri talmente assorta nel tuo dolore che non ti sei nemmeno resa conto del mio arrivo. L’ho fatto per te, volevo farti sorridere. Sono anni che facciamo il fudge e sono anni che desideri vestire i panni di Hartridge, ho pensato…-
-no, Marie…scusami!!! sono solo sconvolta, hai fatto bene!!!- La strinse a me sentendo il suo dolore.
-niente pianti!!! ahuahuahua ma ci pensi!! tutti credono che Emelyn abbia cucinato il fudge, facendolo diventare un dolce famoso in tutta New York,  dopo aver ricevuto la ricetta dalla cugina di un compagno di scuola, mentre siamo state noi a fare il pasticcio ahuahuahua-
-ahuahuah Marie, questo pensiero ti diverte sempre… Ecco… Ok, sono 30 libbre, possiamo andare!!!- Confezionammo i cioccolatini, ci preparammo e uscimmo eccitate.
Il Vasser College Fudge era colmo di gente, tutti erano ansiosi ed io tremavo al pensiero di ricevere il tanto agognato titolo di studio. Emozionata ritirai la pergamena, la strinsi forte tra le mani e la sollevai per farla vedere. Poi, soddisfatta e con un super sorriso, mi avvicinai agli amici per godermi i complimenti, gli applausi e quel momento d’affetto. Il tempo volò tra chiacchiere, risate e abbracci calorosi che riempirono il vuoto che mi ero portata dietro. Ad un tratto però arrivò lui, il mio compagno di studi, il ragazzo menzionato nella lettere che avevo lasciato ai posteri per tramandare la bontà di questo dolce.
-Sei tu!!- mi disse nell’orecchio fingendo di baciarmi la guancia.
-si, sono io!!!- Il cuore mi arrivò in gola per la gioia.
-bacio …bacio!!!- Marie osservò la scena e dopo un secondo venne colta da un attimo di follia, come al solito stava esagerando. La gente si voltò mentre gli amici iniziarono a esultare e reclamare, assieme a lei, quel bacio. I parenti si leccarono frettolosamente le dita cercando si assaporare ancora un po’ del mio fudge prime di battere le mani e unirsi al coro. Edoardo si avvicinò, potevo sentire il suo respiro, la guancia accanto alla mia, il suo naso. Chiusi gli occhi e…puff. Un tonfo e il ritorno alla realtà ci fecero allontanare con un filo d’imbarazzo.
-amica!!! hai visto!!-Marie corse verso di me, mi afferrò la mano e poggiò la testa vicino alla mia.
-Marie, cos’hai?-
-mio figlio è morto!!!- Il suo corpo si abbandonò al mio abbraccio, il viso sorridente divenne cupo e triste, spento, morto, sconvolto. Il suo abito apparve più leggero, trasparente… Scomparve.

 

(ricetta liberamente tratta da Cioccolato – Gribaudo _ Parragon e
riportata qui dal blog di Vale che vale )
Cari amici, passo e chiudo perchè sono troppo triste per commentare. La vita sembrava sorridermi e dopo nemmeno qualche settimana il mio castello di carta mi sta crollando addosso.
 Via spetto alla prossima.
Bacioni Chloé

44 Comments on Le café de l’éclair (Cap 8- Fudge e lacrime )

  1. Stefyp.
    9 Giugno 2014 at 8:53 (6 anni ago)

    Questa puntata è proprio bella, mi ha preso completamente e l'ho letta tutta d'un fiato…questo sogno dolce..amaro….Brava come sempre….
    Passa una buona giornata, ti lascio un abbraccio

    Rispondi
  2. Mondod'Arte di S.Pia
    9 Giugno 2014 at 9:30 (6 anni ago)

    Ciao Audrey,
    devo dire che ora sono un po` confusa. È la tua mamma che si trova al mare o la mamma di Clhoe`?
    Comunque sia viva le vacanze.
    Prima di scriverti mi sono leggermente informata ed ho capito cosa fosse il dolce di cui ci parli il "fudge".
    Dall'aspetto direi che è invitante.
    Povera Clhoe` però, non è facile essere una mamma single. Per fortuna c'è Edoardo che…forse si sta un tantinello innamorando?
    Seguirò l'evolversi della situazione.
    Dimenticato, povera Marie…
    Salutissimi, smaackk!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      9 Giugno 2014 at 12:17 (6 anni ago)

      Ciaoooo,
      è la mamma di Chloé.
      Credimi è buonissimo, morbido e gustoso.
      Si, per fortuna Edoardo le da una mano e forse l'amore sta davvero nascendo…mah!!! Chissà!!! Lo scopriremo 😉
      bacione cara a presto :*

      Rispondi
  3. Lilli
    9 Giugno 2014 at 9:57 (6 anni ago)

    Ciao Audrey! Povera la nostra Chloé, ha davvero avuto una settimana difficile, prima la bimba poi Edoardo ed ora con Marie! Per fortuna ha avuto anche il suo momento di allegria nei panni di Emelyn, mmm io adoro il fudge al cioccolato e me ne hai fatto venire una gran voglia!:) Ma questo bacio? Poverina Marie..! Sei sempre molto creativa, bravissima!
    Un bacione grande <3

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      9 Giugno 2014 at 12:20 (6 anni ago)

      Ciao Lilli,
      si, tante brutte scoperte e rivelazioni.
      Ummm, anch'io adoro quel super cioccolatino, è buonissimo 😉
      Questo bacio è stato un non bacio ahuahuahuahuahua
      grazie tesoro
      Un bacione e buon inizio settimana :* <3

      Rispondi
  4. MikiMoz
    9 Giugno 2014 at 10:27 (6 anni ago)

    Oh, ma quindi questa protagonista si chiama Cholé o Chloé?
    All'inizio avevo creduto di sbagliare io, perché di colpo lessi Cholé per diversi episodi… Oo

    Comunque, bell'episodio… ^^

    Moz-

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      9 Giugno 2014 at 12:03 (6 anni ago)

      Sorry fratellastro, piccolo refuso. Non ti sei sbagliato, sono io che per la fretta avevo scritto qualche volta e in più riprese Cholé al posto di Chloé. Chiedo venia, anzi, in verità avevo scritto anche Edorado al posto di Edoardo, perdono!!! Ma scrivendo di notte, veloce e di getto spesso i refusi mi sfuggono.
      Mi perdoni?
      grazieeee!!!!

      Rispondi
    • MikiMoz
      9 Giugno 2014 at 12:10 (6 anni ago)

      Ahaha, sai che ero arrivato a pensare che fossero due persone diverse? :p

      Moz-

      Rispondi
    • atelierdufantastique
      9 Giugno 2014 at 12:47 (6 anni ago)

      ahuahuahua no!!! è la fretta nel pigiare come quando metti 3 L al posto di due o scrivi cioa al posto di ciao XD

      Rispondi
  5. Ali Ce
    9 Giugno 2014 at 10:37 (6 anni ago)

    questa serie ha un problema, io sono troppo impaziente…ma dove posso andare a leggermi lo spoiler? e ci sarà l'happy ending? speriamo!!!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      9 Giugno 2014 at 12:22 (6 anni ago)

      ahuahuahuahua, purtroppo niente spoiler -.-'
      Per la fine dobbiamo aspettare ma è un romanzo leggero quindi non può essere tanto brutta, no? 😉

      Rispondi
  6. Cucina Mon Amour Thais
    9 Giugno 2014 at 10:52 (6 anni ago)

    Ciao Audrey
    Volevo ringraziarti per il tuo messaggio. Che periodo é??????
    Mi auguro soltanto una cosa, che questa sfortuna sirva per mostrarci un'altra via da seguire…. Mannaggia, che periodo… Ma passerà…..
    I fudge mi piacciono da morire… prendo appunti della tua ricetta.
    Prima o poi li faccio
    Un abbraccio e ottima settimana
    Thais

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      9 Giugno 2014 at 12:35 (6 anni ago)

      Ciao Thais,
      figurati!! Io ti capisco benissimo è un periodo di ca..a…
      Lo spero anch'io e mi ripeto sempre "primo o poi la ruta gira" spero vada nel verso giusto 😉
      Devi farlo è buonissimo e poi puoi conservarlo per un mese 😉
      Un abbraccione e buona settimana anche ate (speriamo sia migliore!!!)

      Rispondi
  7. Any
    9 Giugno 2014 at 11:15 (6 anni ago)

    Mmmm, che buono il fudge, direi che Chloé si tratta proprio bene!!!
    Povera Marie, il finale è un pochino triste e poi il bacio….ogni volta devono ritornare alla realtà sul più bello!
    Ciao cara Audrey, buon lunedì!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      9 Giugno 2014 at 12:44 (6 anni ago)

      eh si,!!è una golosona, proprio come me ahuahauhaua 😉
      Lo so, mi spiace avervi messo tristezza ma non potevo fare altrimenti.
      Sul più bello tutto finisce ma la colpa non mia bensì del viaggiare nel tempo 😀
      Buon lunedì un abbraccione

      Rispondi
    • atelierdufantastique
      9 Giugno 2014 at 12:45 (6 anni ago)

      eh già…ahuahuahua lo faccio per prendervi per la gola 😉
      un abbraccio

      Rispondi
  8. Andrea
    9 Giugno 2014 at 14:35 (6 anni ago)

    Io non credo che Edoardo sia strano, è solo che certe coccole tanti maschietti preferiscono farle quando non si sentono osservati!
    Se le tue intenzioni sono di prenderci per la gola, allora sappi che ci sei riuscita benissimo! *_^

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      11 Giugno 2014 at 10:48 (6 anni ago)

      Anche questo è vero, quindi possibile 😉
      ahuahuahu allora sono contenta 😀

      Rispondi
  9. Manuela Muratore
    9 Giugno 2014 at 15:28 (6 anni ago)

    Sei proprio bravissima … appassionante sempre la lettura …:)
    mmmm i fudge …ecco questi mi mancavano
    bacione
    unconventionalsecrets.blogspot.it

    Rispondi
  10. Manuela Vitulli
    9 Giugno 2014 at 17:53 (6 anni ago)

    i fudge? Me ne hai fatto innamorare!!!! 😀 Wow!
    Ad ogni modo dalle tue parti l'estate è spettacolare… non fa niente se è scoppiato il caldo, no? 😀

    p.s. vorrei imparare a prendere tutti per la gola come fai tu! 😀

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      11 Giugno 2014 at 10:59 (6 anni ago)

      hai ragione 😉 In verità questo caldo è un bene, cosi arrivano più turisti ahuahuahua 😉
      p.s. ahuahua grazieee!!! in verità basta poco, solo qualche kg di cioccolato 😉

      Rispondi
  11. Ale
    9 Giugno 2014 at 21:00 (6 anni ago)

    ciao cara, che fantasia che hai e che bontà i fudge, io lo adoro!

    Rispondi
  12. Gianna Ferri
    10 Giugno 2014 at 8:22 (6 anni ago)

    Anch'io sono triste per commentare…

    Brava, Audrey.

    Rispondi
  13. trisportlife
    10 Giugno 2014 at 11:23 (6 anni ago)

    Edoardo si sta innamorando… occhio Edoardo… 😉

    Rispondi
  14. Andrea Pizzato
    12 Giugno 2014 at 20:25 (6 anni ago)

    povera! che periodo:(( aspetto il seguito! buona serata!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      13 Giugno 2014 at 16:29 (6 anni ago)

      eh si, non le va una buona… 🙁
      buona serata anche a te a lunedi allora

      Rispondi
  15. Antonella S.
    14 Giugno 2014 at 6:44 (6 anni ago)

    Ciao Audrey, ma perchè tutti dicono poverina? Io penso che invece stia vivendo un periodo bellissimo ( che come tutti i periodi felicissimi ha una vena di malinconica tristezza ) è riuscita ad aprire il locale che sognava, quindi ha un lavoro e un lavoro che le piace e questo oggi è molto di più di quello che la maggior parte della gente può desiderare, sta iniziando un amore e cosa c'è di più bello e più romantico di un amore che nasce, non so se questo amore durerà ma se sarà così saranno i momenti che nel corso degli anni ricorderà con maggior piacere ( e per carità non stia a preoccuparsi della bionde magre – magre ), ha una bimba adorabile e in più un'amica " fedele nei secoli" ed è circondata di magia…altro che poverina, io quasi quasi la invidio! Poi certo la tristezza per Marie e per quello che accadrà…il bacio che non si realizza mai ( ma secondo me l'attesa della felicità è più bella della felicità…).

    Comunque, bravissima come sempre…quello in cui leggo la tua storia è un momento felice della settimana…me lo godo con calma, un vero relax.
    Un bacione.
    Antonella

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      14 Giugno 2014 at 8:51 (6 anni ago)

      Ciao Antonella,
      si, in verità non è poverina. La sua casa, la sua sua attività sono sicuramente delle cose positive, anzi, dato il periodo delle vere fortune, come dici tu. Non si è ancora resa conto di ciò che prova per Edoardo, però qualcosa sta cambiano e nascendo, la sua velata gelosia è la dimostrazione di ciò che pensiamo. I suoi punti dolenti sono la bambina e la sua amica, ma questo non vuol dire che le cose andranno male, vuol solo dimostrare che nella vita ci sono alti e bassi, tutto cambia e tutto si trasforma, nulla resta com'è, ma il cambiamento, l'evoluzione non sono sempre cose brutte. All'inizio ci destabilizzano ma posso portare a cose migliori e più belle..
      Grazieeeeeeee!!! sia per i complimenti che per l'approfondita analisi 😉
      Un bacione

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.