Ciao a tutti, avete cucinato i miei muffins per addolcire gli animi? Noi ne abbiamo mangiati in quantità industriali ahuahuahau 😉  Come volevasi dimostrare l’Italia è fuori, Prandelli ha avuto il buon senso di dimettersi ma i giocatori italiani sono ancora lì…Marie, al contrario nostro, è felicissima per la sua Francia, dice sempre “Chloè hai visto come siamo forti? Cosi si gioca!!!”. Se ci penso non posso non darle ragione,  per giocare certe partite non basta la motivazione economica,  serve una spinta in più: l’orgoglio nel servire la propria patria. 
Vabbè!! Non pensiamoci più, ormai è andata. 

 
FESTA A SORPRESA

Giovedì pomeriggio, dopo giorni di lavoro no stop, ero quasi arrivata alla fine dei miei preparativi per la bellissima festa a sorpresa di Elena. La grande torta di compleanno a forma di Minnie era porta, i cupcake coordinati e decorati dormivano tranquilli nel frigo, i biscotti a tema vivano felici nelle loro bustine trasparenti con nastro rosa e cuoricini, i cioccolatini colorati scintillavano di luce propria, le crostatine alla marmellata riempivano la casa con il loro profumo.

-mamma…mi hai fatto le palline mobbide al cioccolato?- Domandò Elena, entrando in cucina, timorosa di una risposta negativa.
-quali palline?- Chiesi un po’ contraddetta e con il timore che avesse intuito qualcosa.
-quelle palline belle che sono mobbide …mamma!!! quelle con la cioccolata, le stelline…capito?- Il suo viso era radioso e al contempo scocciato da qual mio attimo di non comprensione.
-ah, scusa tesoro…vuoi dei cake pops? vuoi che la mamma ti faccia anche quelli?-
-siiiii!!!- Gridò allargando il sorriso sulla sua bocca, poi prese la sua bambola e andò fuori a giocare.
Dopo aver tirato un sospiro di sollievo, nel constatare che non aveva capito nulla, mi fermai un attimo e, con estrema felicità, mi ricordai che non mi serviva fare un dolce per i cake pops perchè avevo diversi avanzi di torta da smaltire. Presi i pezzetti in esubero della mia mud cake, sbriciolai tra le mani la soffice torta, la mescolai alla nutella, creai delle palline di eguale misura e le riposi al fresco. Canticchiando misi a bagnomaria la cioccolata, tirai fuori tutti gli zuccherini e le linguette in mio possesso e, proprio mentre versai le decorazione nelle varie scodelle colorate, sentii una voce alle mie spalle .
-Buongiorno!!!-Edoardo entrò nella stanza, si avvicino al bancone, ispezionò il pentolino sul fuoco e aprì il frigo.
-cosa sono sti cosi? – Prese una pallina tra le dita e l’annusò.
-Edo, sono dei cake pops…anzi, lo diventeranno!!! Per ora sono avanzi di torta trasformati in palline, poi ci metterò la cioccolata e le decorazioni facendoli diventare dei lecca lecca colorati e divertenti. Sono per i bimbi- Risposi felice ripensando all’amore messo nella preparazione di ogni singolo dolce.
-Bonjour !!! la vostra regina è qui per aiutarvi nei preparativi, cosa cuciniamo oggi per la nostra piccola principessa?- Marie apparve dal nulla, bella, triste e quasi teatrale.
-cake popsssss!!!- Edoardo, a metà tra lo scocciato e il finto euforico, finalmente uscì la testa dal frigo mostrando il vassoio pieno di palline.
-très bien!!! allora si parte…-Marie infilzò un bastoncino nella pallina, prese il cioccolato bianco e affogò il dolcetto nella scodella con decisione, lo tirò fuori e girò lentamente lo stecco per far cadere l’eccesso di cioccolato che colò nuovamente nella ciotola. La stanza cominciò a ruotare, una luce ci portò verso di se, un vortice ci risucchiò e il profumo della cioccolata bianca e burrosa ci annebbiò la mente. PUFFF…
Aprii gli occhi,  improvvisamente avevo un seno esagerato che a momenti mi arrivava al mento, dei capelli lunghi, biondi e setosi, un abito aderente mozzafiato, un sedere da urlo e un copro sexy. Con fare da gatta mi alzai notando, con estrema fierezza, la mia immagine riflessa  in una cucina tirata a lucido. Tra me e me pensai “Wooow sei una bomba!!!”, ma presto i miei sogni vennero interrotti.
– Guardi, questa è la nostra idea…- Una ragazza alzò il braccio indicandomi con l’indice un immenso bancone ove una giovane donna, solare, dolce e molto abile, preparava dei meravigliosi cake pops colorati. Era chiaro, eravamo dietro le quinte del blog Bakerella, il posto ove questi deliziosi dolcetti hanno raggiunto la popolarità grazie alla loro reinterpretazione tanto artistica, spettacolare, accattivante e golosa. Dopo aver assistito ad una decorazione senza uguali, Marie, si avvicinò salutandomi, viaggiando nel tempo lei era diventata la proprietaria del blog, io una famosa attrice, Edo il cameraman.
Purtroppo, propri mentre stavamo par addentare uno di quei buonissimi dolcetti, ci catapultammo nuovamente nel futuro notando che mancava poco all’inizio della festa.
-Chloè, è stato divertente e molto emozionate- Marie mi abbracciò avvicinando la sua bocca al mio orecchio.
-le cose non vanno bene!!  Il popolo mi odio, alcuni pensano che dovrei andar via, cosa ho sbagliato? perchè tutti credono che io sia stupida e superficiale? aveva ragione mia madre quando mi assillava con le sue lettere, aveva ragione mio fratello quando venne a farmi quella mezza ramanzina, ma soprattutto hai ragione tu quando mi dici che dovrei sapere…ma cosa? perchè non riesci a dirmelo?- Il suo volto era dispiaciuto, cupo, infelice.
-Devi cambiare, devi cercare di migliorare le cose altrimenti… loro…- Malauguratamente, per l’ennesima volta, il mio tentativo di metterla in guardia raccontandole tutto era fallito. Marie scomparve improvvisamente e con lei anche gioia che mi accompagnava da giorni nei preparativi della festa di compleanno della piccola  Elena.
-Chloé, cosa ti ha detto? Voleva sapere, vero? Il tempo sta avanzando velocemente, è cosi?- Edoardo tentò di consolarmi poggiando la sua mano sulla mia spalla. Poi, in religioso silenzio, finimmo di preparare i cake pops, adornammo il giardino con festoni e palloncini, posizionammo i dolci sul tavolo, mamma vestì Elena come una principessa e tutti assieme la portammo fuori dei trulli.
-Mammina , grazieeee!!!- Elena si fiondò tra  le braccia riempendomi di baci. Nel mio cuore sentii la gioia che ogni mamma prova nel rende felice i propri figli, quella sensazione bellissima fatta di pienezza e amore puro. Serena mi fermai un attimo, mi sedetti sulla poltroncina in ferro battuto rosso con il suo orsetto tra le mani e l’osservai mentre scartava i suoi doni. Ad un tratto mi sentii pensierosa, su di me piombò una strana sensazione d’angoscia, come se avessi realizzato che il tempo passa in fretta, spesso troppo veloce. Edoardo, con la t-short bianca e un bustone tra le mani avanzò verso Elena quando, dal lato destro del giardino, fece il suo ingresso la bionda mazza di scopa. Spavalda e piena di se si diresse verso Edo, avvolta nel suo vestitino nero, sorrise maliziosa, allungò il braccio, infilò le dita tra i capelli di lui avvicinandolo al suo volto e lo baciò sulle labbra, un bacio stampo, veloce ma sicuro.
 
Amici, siamo caduti tutti nella trappola!!
Edoardo non è perfetto e non è diverso dagli altri, anzi, 
è esattamente come tutti gli altri. Comunque non sono arrabbiata con lui, piuttosto
 con me stessa perchè , ancora una volta, ho sperato che fosse possibile 
che l’amore, come nei film e nei cartoon della Disney, fosse a portata di mano: invincibile, bello, da sogno…La realtà? Beh!!! purtroppo è un’altra storia. 
Baci Chloé
Le avventure della nostra amica Chloé vi aspettano ogni lunedì, non mancate!!!

29 Comments on Le café de l’éclair (Cap 11- Festa a sorpresa)

  1. Lilli
    30 Giugno 2014 at 12:28 (6 anni ago)

    No! Ma come, anche Edoardo alla fine si rivela una fregatura? Non ci posso credere, erano perfetti per me! Oggi addirittura hai fatto viaggiare i nostri amici da Bakerella ahah, che buoni i cake pops, sai che non ho mai provato a farne? Sono certa che i tuoi siano deliziosi!:) Povera Marie, purtroppo la storia non si può cambiare, ci sarà un colpo di scena però?! Dalla tua fantasia mi aspetto tutto!:) Un abbraccio Audrey, buon lunedì <3

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Luglio 2014 at 10:50 (6 anni ago)

      Non lo sò se è una fregatura, ma sicuramente qualcosa non quadra. Il tempo ci farà capire 😉 Sono facili da fare, ci vuole solo tempo e pazienza 😉
      ahuahuahuahuah vedremo 😛
      Un abbraccione e buon inizio settimana anche a te <3 <3 :***

      Rispondi
  2. MikiMoz
    30 Giugno 2014 at 12:52 (6 anni ago)

    Oh, e quindi adesso??
    Una festa a sorpresa con una morale… 😀

    Moz-

    Rispondi
  3. Tomaso
    30 Giugno 2014 at 13:49 (6 anni ago)

    Cara Audrey, auguri alla cara Elena, spero che sia veramente una bella festa.
    Ciao e buon pomeriggio sempre sorridendo.
    Tomaso

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Luglio 2014 at 11:10 (6 anni ago)

      Ciao Tomaso,
      grazie da parte di Chloé 😉
      Buon pomeriggio e un sorriso anche a te 😀

      Rispondi
  4. www.selodicecoco.it
    30 Giugno 2014 at 15:24 (6 anni ago)

    Mi sono persa un passaggio chi è la bionda mazza di scopa?? Una donna??… Baci Elisabetta

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Luglio 2014 at 11:12 (6 anni ago)

      è apparsa per la prima volta un po' di tempo fa, non sappiamo chi è, l'unica cosa che abbiamo capito è che ogni tanto viene a marcare il territorio. Si, è una donna.
      baci

      Rispondi
  5. simona mirto
    30 Giugno 2014 at 16:02 (6 anni ago)

    azz… io gli avrei dato una manganellata in testa! hahha così vediamo se te baci un' altra 😀 scherzi a parte… (mai avrei fatto una roba del genere) piuttosto avrei presto il primo belloccio e avrei ripagato con la stessa moneta….o magari niente in attesa di vendetta migliore e servita fredda *_* aspetto il seguito cara… sai che questa storia mi piace troppo!:* ti stringo e prendo anche un paio di quei cake pops:**

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Luglio 2014 at 11:15 (6 anni ago)

      ahuahua anch'io!!! 😀 Riferirò a Chloé, magari mette in pratica questo tuo suggerimento 😛
      grazieee tesoro 😀
      ti stringo fortissimo anch'io e prendi pure tutti i cake pops che vuoi :*** <3 <3

      Rispondi
  6. Cucina Mon Amour Thais
    30 Giugno 2014 at 18:57 (6 anni ago)

    Ciao Carissima Audrey
    E'….. la fregatura si trova in ogni angolo….. che fare?????
    Meglio un Cake Pop!!!!!!!
    E venerdì prossimo mi devo preparare per un'altra partita…. Il mio cuore..
    Un abbraccio.
    thais

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Luglio 2014 at 11:17 (6 anni ago)

      Ciao Thais,
      eh, hai ragione …che fare non lo so…
      si, decisamente molto meglio 😉
      in bocca al lupo e tanta "merde" come si dice in Francia
      un abbraccione

      Rispondi
  7. Ali Ce
    1 Luglio 2014 at 6:54 (6 anni ago)

    adoro i cake pops! li ho fatti solo una volta però me li sarei mangiata tutti io! quindi abbiamo la nostra fregatura…eccola, me l'aspettavo!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Luglio 2014 at 11:19 (6 anni ago)

      anch'io li ho fatti una volta sola, sono una droga, non riesci a smettere di mangiarli
      si, tutti quanti, purtroppo!!!

      Rispondi
  8. Antonella S.
    2 Luglio 2014 at 6:59 (6 anni ago)

    Ma daiiii…e adesso? No, non ci credo…è chiaro che non può essere…è tanto per movimentare ( qualora ce ne fosse bisogno…) un po' le cose. Però 'sti uomini!
    Ciao cara, un bacione.
    Antonella

    Rispondi
  9. Any
    2 Luglio 2014 at 8:36 (6 anni ago)

    Dei mondiali non ne parliamo proprio, li manderei a zappare la terra, dalla a alla z!
    I cake pops sono buonissimi, la festa di Elena è stata stupenda e la cosa più importante è che lei era felice. E di Edoardo che dire… si sta lasciando imbambolare!
    Un abbraccio Audrey e buona giornata!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Luglio 2014 at 11:23 (6 anni ago)

      Concordo, a zappare e volendo anche a lavare le scale di tutti i palazzi presenti in Italia.
      Si, adoro!!! Certo, è stata molto contenta e si è divertita tanto 😀
      Edoardo? beh!!! lo penso anch'io
      un abraccione e buona giornata anche a te 😉

      Rispondi
  10. pastaenonsolo.it
    3 Luglio 2014 at 7:15 (6 anni ago)

    con la mud cake, i cake pops sono perfetti, mi hai fatto venire una voglia!!! Elera era felicissima della sua festa e Chloè si stava godendo i risultati del suo bellissimo lavoro, quando Edoardo le ha dato una brutta delusione. Marie, poverella ha già qualche brutto presentimento… Un bacione cara.

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      4 Luglio 2014 at 12:32 (6 anni ago)

      😉 siii!!!
      Edoardo ci ha proprio spiazzati, che tipo !!!
      Ormai siamo alla frutta
      un bacione cara

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.