Il Fudge è un invenzione americana. Secondo alcuni storici tale golosa tentazione affonda le sue origini nel lontano 14 febbraio del 1886.  Ovviamente, come accade spesso per le ricette, la data sembra essere oggetto di un accanito dibattito come il nome del suo creatore. Per ciò che concerne il nome del dolcetto, vecchie storie affermano che sia nato dall’esclamazione “Oh, fudge“, detta a causa di un piccolo incidente con un lotto pasticciato di caramelle il cui zucchero si era ricristallizzato. La prima testimonianza documentata del dolce si trova in una lettera scritta da Emelyn Battersby Hartridge, una studentessa del Vassar College di Poughkeepsie nei pressi della caotica New York.  In tale epistola si apprende che la cugina di un compagno di scuola, nel 1886, nella città di Baltimora, cucinava  fudge e lo vendeva a 40 centesimi la libbra. Quando Miss Hartridge, nel 1888, venne in possesso della ricetta ne preparò 30 libbre per il giorno della sua laurea. Il dolce, che si scioglie in bocca, piacque cosi tanto alle studentesse che ben presto la ricetta si diffuse in tutto lo stato di New York. La prima ricetta, quella originale, prende il nome della famosa università frequentata da Miss Hartridge ed è nota come Vassar College Fudge.

Perchè vi ho raccontato questa storia? facile!!! All’incirca 3 mesi fa, sono passata dalla mia amica Vale, mamma del blog Vale che vale, ho visto il suo fudge e mi sono innamorata. Cosi, due settimane or sono, mi sono messa all’opera, ho preso la sua ricettina, ho riflettuto, ho contattato la Vale privatamente, l’ho assillata, stressate e poi mi sono messa all’opera. Il mio fudge nasce quindi  da uno scambio di battute su facebook.

Fudge Tagliato

-Vale, posso mettere il fudge in una teglia in silicone a forma di rose? secondo te si può fare o si attacca tutto?-
-non lo so Audrey, non ho mai provato però se ti riesce è davvero una bella idea-
-se sbaglio faccio un casino!!! help!!! –
-se ti riesce la prossima volta lo faccio anch’io-
Cosa dirvi di più! Il giorno dopo ero con le mani in pasta pronta a colare il mio intruglio nella teglia a forma di rosa e negli stampini per fare i cioccolatini. Perchè, se servire una rosa mi sembrava davvero un’idea diversa e carina, trasformare il fudge in mono porzioni a forma di cuoricini mi pareva davvero il top.
Il risultato finale è stato positivo, la rosa è stata servita, ammirata e divorata. Per conservarla ho fatto come consiglia Vale nel suo blog, l’ho tagliata a quadratini e l’ho messa in un contenitore, cosi facendo il dolce può essere conservato per un mese. I cuoricini, invece, ho deciso avvolgerli nella carta e confezionarli in un cofanetto da regalare.

Tranquilli!!! Non ho venduto i miei cioccolatini a 40 centesimi la libbra come la cugina del vecchio amico della nostra Hartridge. Però come lei ho usato la ricetta , in questo caso di un’amica, per fare bella figura e contagiare tutti con il mio “Oh, Fudge”.

 

                                   
FUDGE FACILE AL CIOCCOLATO
(ricetta liberamente tratta da Cioccolato – Gribaudo _ Parragon e riportata qui dal blog di Vale che vale )
Ingredienti
(per circa 30 porzioni)
-500 g di cioccolato fondente al 55%
-75 g di burro
-400 g di latte condensato
-1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
Procedimento
Tritare il cioccolato fondente e metterlo in un pentolino insieme al burro e al latte condensato. Scaldare a fuoco basso e mescolare, fino a che non sarà tutto completamente sciolto. Non far bollire. Togliere dal fuoco, unire la vaniglia e con le fruste elettriche (o a mano) sbattere il tutto per qualche minuto, in modo da farlo diventare più denso. Versare in una teglia quadrata di circa 20×20 cm precedentemente inumidita con acqua e rivestita di carta forno oppure leggermente unta. Livellare bene la superficie. Far riposare in frigo fino a quando non sarà duro. Trasferire il fudge su un tagliere, tagliare a cubetti e servire. Si conserva in un contenitore ermetico e in un luogo fresco e asciutto, per circa un mese.
N.B. la ricetta è senza glutine, dovete solo accertarvi di acquistare del latte condensato privo di glutine (io ho usato quello della Nestlé) e cioccolato privo di glutine e prodotto in uno stabilimento sicuro.

58 Comments on Fudge al cioccolato (senza glutine)

  1. Gianna Ferri
    22 Marzo 2014 at 9:41 (5 anni ago)

    Gran bella cosa la condivisione !

    Ottimi i tuoi cioccolatini.

    Abbraccio, Audrey.

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      22 Marzo 2014 at 11:10 (5 anni ago)

      si, condividere arricchisce e poi ti permette anche di migliorare e scambiarsi consigli e segreti 😉
      grazieee!!!
      Un abbraccio e buon week end

      Rispondi
  2. carlafamily
    22 Marzo 2014 at 10:36 (5 anni ago)

    Detta così, scritta così non sembrerebbe tanto complicata, ma tutte le cose che non credo siano complicate poi si rivelano il contrario. Devo davvero provarla.
    Mi è sempre piaciuto accostare ad una ricetta la sua storia, molto bello.
    Ciao Audrey!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      22 Marzo 2014 at 11:12 (5 anni ago)

      ti assicuro che questa versione è semplicissima. Quella originale è complessa perchè bisogna stare attenti ai tempi di cottura e anche al calore, questa invece e molto più semplice 😉
      piace molto anche a me, quando posso lo faccio 😉
      ciao ciao e buon week end

      Rispondi
    • atelierdufantastique
      22 Marzo 2014 at 11:36 (5 anni ago)

      grazie anche da parte della Vale che mi ha passato la ricetta 😉
      sereno week end anche a te

      Rispondi
  3. Cucina Mon Amour Thais
    22 Marzo 2014 at 11:59 (5 anni ago)

    Ciao Audrey
    Avevo visto questa ricetta da Vale e mi ero innamorata anch'io…. Sei stata bravissima.
    Devo fare prossimamente,…
    Un abbraccio e buon weekend
    thais

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      22 Marzo 2014 at 13:23 (5 anni ago)

      Ciao Thais,
      rifallo è delizioso, davvero!!! grazieee!!! Non sono brava come Vale, però
      credo di essermela cavata abbastanza bene 😉
      Un abbraccio e buon week end anche a te

      Rispondi
  4. MikiMoz
    22 Marzo 2014 at 12:08 (5 anni ago)

    Sicuramente ottimi ma… a me non piace la forma a rosa. Le rose mi sanno di sporco, lo sai? Oo

    Moz-

    Rispondi
    • Pier Effect
      22 Marzo 2014 at 13:16 (5 anni ago)

      Moz, tu stai male XD L'olio di rosa moscheta allora come ti sembrerà!?
      Comunque a me sembrano ottimi! Non sapevo esattamente cosa fosse il fudge!

      Rispondi
    • atelierdufantastique
      22 Marzo 2014 at 13:25 (5 anni ago)

      In verità si dovrebbe fare a forma di quadrato e poi tagliare dei quadratini, io ho rivoluzionato la forma perchè ogni tanto me ne vado all'aceto ahuahuahuahua
      davvero le rose ti danno di sporco? perchè? oddio!!! questa essendo marrone mi pare anche logico che dia di sporco, anche se era pulitissima 😛 ahuahuahuahua
      ciauz

      Rispondi
    • MikiMoz
      22 Marzo 2014 at 14:02 (5 anni ago)

      No, non per il colore.
      Non so, il fiore mi puzza, mi fa pensare ai profumi dei santi… quindi associo allo sporco XD

      Moz-

      Rispondi
    • atelierdufantastique
      22 Marzo 2014 at 14:16 (5 anni ago)

      @Pier scusa, non avevo visto il tuo commento e quindi non ti ho risposto prima per questo, grazie!!! in verità nemmeno io sapevo bene cosa fosse, devo dire che è stata una sorpresa gradita. Buon week end 😉
      @Moz ah, ora ho capito è un problema di associazioni…io credo fosse colpa del color "cacca" 😛

      Rispondi
  5. Xavier Queer
    22 Marzo 2014 at 13:01 (5 anni ago)

    Grazie per il tuo sostegno.
    Buon fine settimana!
    Xavier

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      22 Marzo 2014 at 13:29 (5 anni ago)

      quando Antonella mi ha detto cos'è successo ho sperato fosse uno scherzo.
      Mi spiace tanto e spero che tu riesca a combattere questo brutto male al più presto per vederlo solo come una cosa lontana e passata.
      Non devi ringraziarmi perchè non ho fatto nulla.
      p.s. poi mi ha avvisata anche Betty, ti vuole molto bene e ti sta molto vicino.
      Sono sicura che tutto questo affetto, da parte delle persone cara, sarà la tua forza 😉
      Buon fine settimana anche a te

      Rispondi
    • Xavier Queer
      22 Marzo 2014 at 14:46 (5 anni ago)

      Avrei tanto voluto anch'io che si fosse trattato di uno scherzo ma così non è.
      Xav

      Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Marzo 2014 at 8:38 (5 anni ago)

      mi spiace davvero…però devi pensare positivo " pensare positivo porta positività"…i pensieri negativi fanno male, da oggi devi concentrarti sulle cose belle e positive perchè lo stato mentale positivo aiuta anche il corpo…ne sono sicura!!!

      Rispondi
  6. Lilli
    22 Marzo 2014 at 13:23 (5 anni ago)

    Ciao Audrey! Oh, io ho appena pranzato, sarebbe perfetto averne uno ora!:P Che bontà, complimenti! Non credo sarei capace di farlo sai. Non ne conoscevo le origini, avresti dovuto venderli pure tu dopo!! Sai che l'aver usato una teglia a forma di rosa è davvero geniale, l'effetto è adorabile e romantico, io l'avrei sbranata intera!! Anche i cioccolatini sono carinissimi, in realtà avevo già sbirciato i tuoi capolavori ed ero curiosissima di sapere cosa stessi combinando!!:D Vedi, dobbiamo abitare vicino, scambio trucco per i tuoi dolcetti, ovviamente in uno di quei giardini!:)) Un abbraccio grande e buon we carissima!:** <3

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      22 Marzo 2014 at 14:20 (5 anni ago)

      Ciao Lilli,
      anch'io ho finito da poco. Concordo, un pezzetto ci stava tutto 😉
      Secondo me lo sai rifare tranquillamente, è facile…giuro!!!
      L'idea era quella, volevo mettere a tavola qualcosa che avesse un aspetto romantico oltre che dolce, per questo ho scelto la rosa.
      Si, avevo visto i tuoi "mi piace", sei sempre carinissima con me, grazie!!!!
      Vero, se abitassimo vicino saremmo delle super vicine 😉
      Un abbraccione e tanti kiss, buon week end anche a te tesoro :* <3 <3

      Rispondi
  7. m4ry
    22 Marzo 2014 at 14:41 (5 anni ago)

    Finalmente riesco a passare per farti un saluto…e' un periodo incasinatissimo, e il tempo mi sfugge..delizioso il tuo fudge, e per una cioccolato dipendente come me, sarebbe una vera droga ! Bacione e buon weekend 🙂

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Marzo 2014 at 8:41 (5 anni ago)

      Ciao Maty,
      immagino!!! su insta ho visto che sei in giro 😉
      graziee!!! anch'io sono cioccolato dipendente e quindi posso solo darti ragione quando dice che sarebbe una vera droga perchè lo è 🙂
      Bacione e buon weekend anche a te

      Rispondi
  8. Valentina
    22 Marzo 2014 at 15:16 (5 anni ago)

    Quanto sei bella… davvero… mi hai fatto sorridere e gioire, non sai quanto sono felice! Grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee <3 Sei stata bravissima e l'idea è geniale, un risultato non solo goloso ma elegantissimo! L'avevo vista in anteprima e qui ti rinnovo i miei complimenti, presto proverò anche io <3 Condividere è qualcosa di meraviglioso, è felicità raddoppiata perché se la tieni tutta per te non ha senso. Ti voglio bene, felice weekend amica bella! <3

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Marzo 2014 at 8:43 (5 anni ago)

      grazie di cosa? grazie a te!!! la ricetta me l'hai passata tu, sei stata tu a farmi scoprire questa bontà, a farmi fare bella figura con tutti, a sopportare le mie mille domande…quindi grazieee!!!! Il bello della cucina è anche questo, il poterla fare assieme anche se lontane 😉
      hai ragione, le cose belle bisogna dividerle con gli altri acquista valore 😀
      Ti voglio tanto bene anch'io <3 <3 buon week end 😀

      Rispondi
  9. Phiiiibi.
    22 Marzo 2014 at 15:29 (5 anni ago)

    Quando offri? ♡

    Quoto appienissimo quello che mi hai scritto! 🙂

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Marzo 2014 at 8:45 (5 anni ago)

      questa ricetta è facile e veloce, se ci sono riuscita io possono farla tutti 😉
      buon weekend

      Rispondi
  10. Chiarapassion
    22 Marzo 2014 at 21:01 (5 anni ago)

    Ed io ora sono ancora più felice perché grazie a te e Vale userò finalmente la scatola come la tua e confezionerò dei mini fudge a rosa per le mie amiche…bellissima idea!

    Rispondi
  11. Andrea
    22 Marzo 2014 at 21:14 (5 anni ago)

    Povera Vale, che pazienza deve avere per stare dietro a tutte le tue innovazioni. Però hai fatto bene a provare soluzioni insolite: mi sembra che alla fine sia tutto riuscito ottimamente! Un abbraccio

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Marzo 2014 at 8:49 (5 anni ago)

      ahuahuahua vero!!! le faccio sempre mille domande e il mio s.o.s
      Si, il risultato piace molto anche a me…;)
      un abbraccio

      Rispondi
  12. Ale
    22 Marzo 2014 at 21:39 (5 anni ago)

    chissà che buono dev'essere…brava!

    Rispondi
  13. Forno Star
    22 Marzo 2014 at 22:50 (5 anni ago)

    Oh fudge, esclamo anche io!
    Mi piace tanto e mi piace l'idea della monoporzione!
    E commovente a tua attenzione al senza glutine 🙂

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Marzo 2014 at 8:52 (5 anni ago)

      secondo me le monoporzioni sono ottime, ti evitano di tagliuzzare e hanno anche un bell'aspetto 😉
      lo faccio per aiutare chi è come me, per accettare, superare e scoprire che le cose buone ci sono lo stesso (anche belle)…lo fai anche tu 😉
      buona domenica

      Rispondi
  14. Simona Mirto
    23 Marzo 2014 at 0:30 (5 anni ago)

    Ho sempre preparato il fudge ignara di tutto quello che ci fosse dietro… una bellissima storia, che ho letto con interesse rigo dopo rigo… è sempre bello scoprire il perchè e da dove di un piatto…. il risultato poi è davvero fantastico, Vale è una garanzia oltre che una splendida amica sempre a disposizione per un consiglio.. ma tu sei stata bravissima.. anche rischiando con lo stampo (io non ci avrei nemmeno pensato:) complimenti:*
    Bacione Audrey:*

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Marzo 2014 at 8:55 (5 anni ago)

      Io adoro scoprire la storia delle pietanze, secondo me, ti fa vedere il cibo sotto un altro aspetto 😉
      Io adoro Vale è brava e poi è molto altruista e buona, Se puoi ti aiuta, ti consiglia e ti sostiene. Per lo stampo ho avuto paura, immagina se non si staccava… -.-'
      grazie mille!!!!
      Un bacione a presto :*

      Rispondi
  15. roberta
    23 Marzo 2014 at 12:42 (5 anni ago)

    Ciao, sono Roberta di unlamponelcuore. Scusa il disturbo, ma ci servirebbe un indirizzo e-mail al quale poterti contattare. Ti chiedo la cortesia di inviarcelo a:
    unlamponelcuore@libero.it

    mettendo "Roberta" come oggetto.
    Grazie per la collaborazione. A presto,

    Roberta

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Marzo 2014 at 14:19 (5 anni ago)

      Ciao Roberta,
      si, mi ricordo di te. Figurati, nessun disturbo, la mail è quella che trovi nei contatti del blog (audrey.borderline@libero.it).
      Te l'ho riportata qui anche se ti ho già inviato la mail.
      Pregi, per qualsiasi cosa sono a disposizione. A presto.

      Rispondi
  16. Silvia
    23 Marzo 2014 at 18:36 (5 anni ago)

    E io che pensavo che fosse inglese! Comunque è una vera leccornia, e complimenti per l'idea di metterlo negli stampini da cioccolatini, il risultato è bellissimo!

    Rispondi
  17. Inez
    23 Marzo 2014 at 20:00 (5 anni ago)

    Wow very nice ;), xoxo.

    Rispondi
  18. La Cocotte
    24 Marzo 2014 at 6:41 (5 anni ago)

    Ciao! Mi fa piacere essere capitata qui, non avevo mai sentito parlare del Fudge…io che vado matta per la cioccolata, non so come farò a perdonarmela! Scherzi a parte sembra riuscito benissimo! Buona settimana! Giada

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      24 Marzo 2014 at 10:06 (5 anni ago)

      Ciao Giada,
      ahuahuahuahua…anch'io amo la cioccolata, sono proprio cioccolato dipendente 😀 grazieeee!!!! Buon inizio settimana anche a te 😉

      Rispondi
  19. Manuela
    24 Marzo 2014 at 14:29 (5 anni ago)

    Che bontà! E non ci credo…. anche senza glutine!!!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.