Copertina libro

“La cena di Natale” è il nuovo libro di Luca Bianchini, scrittore e conduttore radiofonico noto soprattutto per aver scritto la biografia di Eros Ramazzotti e “Instant love”, romanzo d’esordio, oltre all’amatissimo “Io che amo solo te”.
Luca Bianchini nel suo sito (clicca qui per visualizzarlo) si descrive in modo sintetico e molto semplice, direi quasi spiazzante visto che le cose più belle della sua vita, non solo sono arrivate per puro caso in un giorno di sole ove tutto andava per il meglio, ma sono accadute senza che lui le cercasse portandogli anche un discreto successo.
Beh!!! Quando dice di essere nato l’11 febbraio del 1970. Proprio nelle stesso giorno, anche se di anni diversi, di Jennifer Aniston, Irène Némirovsky, Sarah Palin e la Madonna di Lourdes. In poche parole ci racconta di una data fortunata che lega tra se personaggi e persone di un certo calibro e di una determinata sostanza.
Cosi, affascinata e incuriosita, non ho saputo resistere alla tentazione e quando, in libreria, mi sono ritrovata circondata da nuovi titoli, la mia testa ha guidato la mano proprio sul suo ultimo romanzo.
Una storia breve ma coinvolgente, semplice e complicata al contempo, paradossalmente reale e semplicemente stupenda. In breve la lettura giusta per arrivare al Natale. In 25 capitoli, proprio come la data del grande evento di ogni anno, si svolgono le vicende di una famiglia pugliese al quanto caratteristica. Nel romanzo si ritrovano i famosissimi sposini di Polignano a mare del precedente libro “Io che amo solo te”. Tranquilli, anche se non conoscete le loro vicissitudini ed i componenti di queste due famiglie, sarà comunque facile entrare nella storia e lasciarsi trasportare dall’atmosfera, dalla neve, dal Natale, dall’amore e dalle paure dei protagonisti.

TRAMA
Matilde riceve dal marito, un certo don Mimì, un anello con smeraldo. Presa dall’eccitazione e dalla convinzione che l’uomo tenga ancora a lei decide di organizzare una cene con effetti speciali. Per creare l’evento perfetto legge un libro sul galateo, convoca la maga del bimby e obbliga il figlio Orlando a scrivere i menù su una pergamena da regalare agli ospiti. In realtà il vero obiettivo di Matilde è sfidare la consuocera Ninella, grande amore di gioventù del marito mai dimenticato e fiamma ancora piena di calore. Matilde e don Mimì hanno due figli. Il primo, Damiano, è sposato con Chiara primogenita di Ninella. Damiano è un accanito giocatore, un traditore e proprio il giorno della vigilia di Natale scopre di essersi cacciato in un brutto guaio. Chiara, invece, è una moglie affettuosa, giovane e un po’ intimorita che non ha il coraggio di vedere in faccia la realtà. Il secondo figlio di don Mimì è Orlando, un ragazzo sensibile, buono e gay. Ninella è una bella donna, rimasta vedova troppo giovane, oltre a Chiara ha anche una figlia adolescente Nancy. Quest’ultima ha tanta voglia di diventare grande come le sue amiche e proprio qualche ora prima della fatidica cena decide di donare la propria virtù ad un calciatore donnaiolo. E poi vi è Dora e suo marito, la zia leghista con l’hobby dei regali riciclati. La cena inizia con una Chiara in preda alla nausea, un Damiano spaventato, una Ninella emozionata e insicura, una Matilde sicurissima e sfacciata, una Nancy innamorata, un Orlando felice del suo ultimo successo e un don Mimì speranzoso. Tra una portata e l’altra accade di tutto, persino l’happy ending arriva inaspettato lasciando nel lettore la voglia di proseguire il percorso che conduce, tra le stradine di Polignano, alla ricerca dei nostri amici. Questo è solo un assaggino della trama, se volete saperne di più vi conviene acquistare il libro, io volutamente vi ho raccontato tutto e niente per non rovinarvi il gusto di leggere.

Come sempre ringrazio Antonella per aver pubblicato questo post per mio conto.

25 Comments on La cena di Natale- Luca Bianchini

  1. MikiMoz
    20 Dicembre 2013 at 12:26 (7 anni ago)

    E' una di quelle storie che potrebbero piacermi, così, semplici… Un momento di vita.

    Moz-

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Dicembre 2013 at 12:55 (7 anni ago)

      Si, è una storia semplice di quelle che ti distraggono e coinvolgono senza troppe complicazioni cervellotiche 😉

      Rispondi
  2. Chat Noir
    20 Dicembre 2013 at 13:19 (7 anni ago)

    Ciao Audrey, grazie per la recensione di questo libro che sembra davvero interessante.
    Come ti senti?
    Torna presto e qualsiasi cosa sia successa speriamo non sia grave, un grande abbraccio 🙂

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Dicembre 2013 at 12:56 (7 anni ago)

      Ciao Xavier,
      si è carino, sai per una lettura leggera ma con una piccola riflessione. In breve è perfetto per le feste 😉
      stò un po' meglio grazie!!!
      un abbraccione 😉

      Rispondi
  3. Antonella S.
    20 Dicembre 2013 at 14:20 (7 anni ago)

    Ciao Audrey, come sempre quando parli di libri sei stata bravissima a destreggiarti tra il dire e il non dire.

    Proprio ieri ho letto un trafiletto su Libero che parlava molto bene di questo romanzo ( e loro non sono mai teneri con nessuno! ), voglio proprio leggerlo, magari il pomeriggio di Natale quando gli ospiti se ne vanno…

    Ciao, un bacione.
    Antonella

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Dicembre 2013 at 13:00 (7 anni ago)

      Ciao Antonella,
      grazie!!!
      Sono contenta di sapere che anche chi conta la pensa come me. Guarda è un bel libro, la lettura perfetta per il Natale, piccolino, semplice e ben scritto 😉
      Un bacione e buona giornata

      Rispondi
  4. Lilli
    20 Dicembre 2013 at 17:05 (7 anni ago)

    Ciao Audrey! Non ho letto nulla di Luca Bianchini, dopo aver letto la trama del libro mi piacerebbe acquistarlo. Lo vedrei anche come storia da riproporre al cinema sai. Mi piace come l'hai recensito senza svelare però nulla, mi hai messo molta curiosità!:) Un abbraccio grande grande ♥

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Dicembre 2013 at 13:04 (7 anni ago)

      Ciao Lilli,
      è bravo, scrive bene e la storia è avvincente. Si, secondo me per il cinema è perfetta come storia. Grazie!!! sono contenta 😉
      un abbraccione enorme <3 <3 <3

      Rispondi
  5. Mariangela Circosta
    20 Dicembre 2013 at 20:29 (7 anni ago)

    Grazie carissima cercavo un bel libro da regalare, mi hai fatto un grandissimo favore. Domani corro in libreria e prenderò una copia anche per me, mi hai veramente incuriosita. Ti mando un abbraccio e tantissimi auguri di buon Natale!!!!!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Dicembre 2013 at 13:06 (7 anni ago)

      Si, come regalo è perfetto!!! costa anche poco 12 euro, però in alcuni grandi magazzini lo vendevano a 10 euro. La storia è bella e si legge in qualche ora 😉
      un abbraccione e tanti auguri anche a te :*

      Rispondi
  6. journeycake
    21 Dicembre 2013 at 0:30 (7 anni ago)

    Non conosco Luca Bianchini…. devo provvedere!! La trama mi piace e visto che finalmente avrò qualche giorno di riposo e potrò dedicare più tempo alle mie letture potrebbe essere l'occasione per conoscerlo. Un abbraccio

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Dicembre 2013 at 13:08 (7 anni ago)

      Ciao cara,
      è molto bravo, scrive bene le storie sono scorrevoli, avvincenti e perfette per chi vuole una lettura rilassante.
      Si, è una bellissima occasione per scoprirlo e vedere se i piace, si legge in qualche ora e non costa anche poco 😉
      un abbraccione

      Rispondi
  7. Federica
    21 Dicembre 2013 at 7:01 (7 anni ago)

    avevo letto un libro di bianchini qualche tempo fa e lo avevo trovato orrendo. essendo però un libro piuttosto vecchiotto ho deciso di dargli una seconda possibilità: voglio legegre Io prima di te appena lo trovo in biblioteca

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Dicembre 2013 at 13:12 (7 anni ago)

      Cosa hai letto? questo secondo me è molto carino, una bella lettura scorrevole e a tema prettamente natalizio 😉
      magari prima di acquistarlo leggi qualche pagina in modo da vedere se può andare per i tuoi gusti 😉

      Rispondi
  8. Ali Ce
    21 Dicembre 2013 at 10:20 (7 anni ago)

    mi piacerebbe molto leggere questo libro!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Dicembre 2013 at 13:13 (7 anni ago)

      è interessante, anche se è una lettura leggera e poco impegnativa 😉

      Rispondi
  9. Silvia
    21 Dicembre 2013 at 17:50 (7 anni ago)

    Confesso che non conoscevo l'autore, ma mentre ero in libreria alla ricerca di un po' di regali sono stata attratta prima dalla copertina natalizia e poi anche dalla trama. Poi però ho letto che era un ideale proseguo dell'altro libro (che non avevo letto) e allora ho lasciato perdere. Però quasi quasi…

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Dicembre 2013 at 13:15 (7 anni ago)

      Ciao Silvia,
      si, la copertina cattura molto, soprattutto in questo periodo 😉
      Si, è il proseguimento di un altro libro, ma puoi leggerlo anche senza aver letto il primo, anzi è un modo per scoprire un po' storia e scritto e nel caso leggere qualche altra cosa pubblicata da lui.

      Rispondi
  10. Beatris
    22 Dicembre 2013 at 10:21 (7 anni ago)

    Amo leggere e sicuramente lo cercherò in biblioteca visto che la trama mi ha interessata!
    Ti lascio i miei più sinceri auguri di serene festività!
    Un abbraccio e buona domenica da Beatris

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      23 Dicembre 2013 at 13:19 (7 anni ago)

      🙂
      grazieeee!!! auguro anche a te delle belle e serene feste da passare con le persone a te più care 😉
      un abbraccione e buona giornata

      Rispondi
  11. Paola Lauretano
    23 Dicembre 2013 at 18:29 (7 anni ago)

    Ciao Audrey, grazie x esser passata… bello il tuo blog!!!!
    Mi intriga questo libro, lo prenderò!
    Buone feste a te e spero di rivederti!!!!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.