Il cibo non è solo tradizione ma anche creazione, innovazione, ricerca e fusione, spesso nasce anche da un’improvvisa ispirazione o dal caso, proprio come questa ricetta.
Un sera guardando un programma di cucina ho sentito le seguenti parole
“Nella cucina svedese le polpette si realizzano mescolando diversi tipi di macinato. Sono previste due cotture, nella prima fase si friggono, nella seconda si lasciano insaporire nel brodo”
EUREKA!!!!
La famosa lampadina di Archimede si è illuminata e dopo una veloce riflessione tra me e me
  “se le polpette di pane nel sugo sono una squisitezza e le polpette di carne nel brodo sono una bontà, allora perchè non provare a cuocere le polpette di pane nel brodo con la salsa di soia?” .
In questo modo è nata la contaminazione di oggi, un piatto facile e saporito, che unisce ingredienti italiani e asiatici rappresentando in maniera semplice l’amicizia tra due persone di origini diverse che, grazie a blogger, si sono trovate e legate come questa gustosa pietanza.
 RICETTA PER 4 PERSONE

La mia ricetta è gluten free, ma ovviamente potete realizzarla usando il pane fatto con la farina di frumento. 
Inoltre il tutto è privo di lattosio, lactulosio, carne e derivati, quindi è perfetta per chi è intollerante al latte, oltre che per i celiaci e i vegani.
INGREDIENTI POLPETTE 
-12 fette di pane (senza glutine per i celiaci)
-1 bicchiere e 1/2 di acqua naturale
-1 bicchiere di latte di soia
-prezzemolo q.b.
-1 spicchio d’aglio
-olio d’oliva q.b.
-sale e pepe q.b.
-1 o 2 uova (per i vegani niente uova o una miscela di semi di lino o tofu)
– 3 o 4 cucchiai di formaggio grattugiato: grana padano o pecorino romano (per intolleranti al latte e vegani si può anche non aggiungere o sostituire con un formaggio privo di lattosio o con del tofu per i vegani)
PROCEDIMENTO 
In una ciotola immergete le vostre fette di pane e lasciatele ammorbidire nel latte con l’acqua, quando quest’ultimo diventarà morbido (sgretolandosi quasi in mano) eliminate il liquido avanzato e strizzate il pane in modo da espellere l’acqua e il latte in eccesso. Tritate finemente aglio e prezzemolo, dovete renderlo praticamente invisibile, e mescolatelo con il pane aggiungendo il formaggio, il sale e il pepe. In seguito controllate la consistenza del vostro composto, se è troppo molle aggiungete solo un uovo se si stacca facilmente usatene 2. Una volta ottenuto una grossa palla omogenea togliete dei pezzetti e con il palmo delle mani create delle piccole palline che friggerete in olio d’oliva bollente per qualche minuto.
INGREDIENTI PASTA
-15 o 20 polpettine di pane
-1/2 zucchina tagliata a pezzetti
-1/2 cipolla
-prezzemolo q.b.
-olio d’oliva q.b. (molto poco)
-brodo vegetale q.b. (all’incirca 1 litro)
-1 cucchiaio e 1/2 di salsa di soia priva di glutine (per i celiaci)
-spaghetti di riso q.b. (in base alla fame dei vostri commensali)
PROCEDIMENTO
Preparate un brodo vegetale e mentre cuoce fate le polpette e friggetele. Una volta cotte le polpette sminuzzate la cipolla e il prezzemolo (molto finemente), tagliate la zucchina e versate l’olio in una padella (se avete il wok è meglio), quindi fate rinvenire la cipolla e la zucchina (mi raccomando non devono friggere). Ottenuta la cottura desiderata aggiungete prezzemolo e polpette, poi versate il brodo un po’ alla volta e lasciate insaporire il tutto per all’incirca 5-10 minuti (il brode deve asciugarsi ed essere assorbito dalle polpette). A questo punto versate un altro mestolo di brodo e la soia e lasciate cuocere per altri 2-3 minuti mentre la pasta raggiunge la cottura desiderata. Quando i vostri spaghetti saranno cotti, scolateli e versateli nella padella, mescolate il tutto a fuoco dolce e servite la vostra contaminazione Thaitaly con un buon bicchiere di vino rosso.

Ringrazio Who is? per aver avuto l’idea di chiamare questa pietanza Thaitaly

 

Con questa ricetta, che mescola prodotti della tradizione italiana con quelli dalla tradizione asiatica,
partecipo per la seconda volta al contest di Vaty denominato
CONTAMINAZIONI

55 Comments on Spaghetti di riso con polpette di pane Thaitaly (ricetta con e senza glutine, senza lattosio e vegan)

  1. Lilli
    7 Ottobre 2013 at 11:30 (5 anni ago)

    Buongiorno Audrey! Complimenti sei stata creativissima! Io adoro la cucina asiatica, il mescolarla con la tradizione italiana è un'abilità che solo i super chef sanno fare, sei stata molto brava! Mi ispirano entrambi i piatti ed in particolare le polpette di pane, che buone!^^ Hanno anche un'ottima presentazione. Buon lunedì cara, spero abbia trascorso un bel fine settimana, un abbraccio♥

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      7 Ottobre 2013 at 14:51 (5 anni ago)

      Ciao Lilli,
      grazie!!! sai è stato un vero azzardo perchè non essendo un'esperta in cucina, ma solo una piccola dilettante, avevo paura di ottenere un pessimo risultato. Poi però è andata bene era saporito e non ho esagerato con la soia ( cosa che temevo di più). Le polpette di pane sono deliziose e se le metti nel sugo della domenica impazzisci per quanto sono buone.
      Un fine settimana complesso, poi ti dico in privato
      un abbraccione <3 <3 :*

      Rispondi
  2. MikiMoz
    7 Ottobre 2013 at 11:50 (5 anni ago)

    Ottima contaminazione!
    Io mangerei il tutto anche senza spaghetti!

    Moz-

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      7 Ottobre 2013 at 14:52 (5 anni ago)

      grazie!!!
      anch'io perchè è molto saporito e buono 😉
      buona giornata Moz

      Rispondi
  3. Vaty ♪
    7 Ottobre 2013 at 11:59 (5 anni ago)

    Ciao bella.. ma grande è stato tu-sai-chi ad averli nominati cosi!! mi piace si!! io amo le polpettine, in tutti i modi e infatti tu sai che li amo ancora di più negli spaghettini-noodles!
    mi devi passare la marca della salsa di soia senza glutine cosi la posso utilizzare anche per il pittore tesoro!!
    grazie Audrey, grazie perchè so quanto ci tieni sempre ed ogni tua preparazione è un pezzo de core. e il tuo arriva a me.
    ti voglio bene amica!! ps altro che illuminazione di Archimede.. molto di più!! 😉

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      7 Ottobre 2013 at 14:57 (5 anni ago)

      Ciao Vaty,
      si, quando ho letto il suo commento ho detto pasta thaitaly sia ahuahuahuahua
      la salsa di soia di chiama Tamari ed è senza lattosio, glutine, uova, lievito ed è anche bio costa all'incirca 4,50 euro, non sono un 'esperta in materia ma secondo me è buona.
      tvttb anch'io e sono felice che ti sia piaciuta la mia ricettina 😉

      Rispondi
  4. Andrea Pizzato
    7 Ottobre 2013 at 13:05 (5 anni ago)

    ciao Audrey! che bontà! grazie per questa ricetta! buona settimana, ciao Andrea

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      7 Ottobre 2013 at 14:58 (5 anni ago)

      prego!!! buona settimana anche a te e grazie per essere passato
      ciao ciao 😀

      Rispondi
  5. brownasi
    7 Ottobre 2013 at 14:11 (5 anni ago)

    evviva la fusione di culture…aprire gli orizzonti significa anche questo..assaporare gusti da noi lontani e fingere per poco, di non vivere sempre nel solito paese…brava bellissima ricetta.

    Rispondi
  6. Andrea
    7 Ottobre 2013 at 14:13 (5 anni ago)

    Un piatto insolito, molto originale e buonissimo; non solo polpettine senza carne, ma anche pasta di riso ed altre prelibatezze! Ottima idea per questo Thaitaly!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      7 Ottobre 2013 at 15:04 (5 anni ago)

      Ciao Andrea,
      grazie mille!!! mi sono messa in gioco e ci ho provato anche se non sono brava e non ho le giuste basi in cucina, il risultato mi ha soddisfatta poi non so se si poteva fare di più.Grazie per i complimenti 😉
      buona giornata

      Rispondi
  7. daisyfairydust
    7 Ottobre 2013 at 14:19 (5 anni ago)

    Ma che squisitezza questo piatto! poi è davvero bello anche da vedere! sei davvero molto brava, sia a cucinare che a fotografare! complimentissimi! e… ti seguo su bloglovin 😉 mi sono iscritta ieri sera. 😀 bacioniiiiiiiiiiii

    Rispondi
  8. daisyfairydust
    7 Ottobre 2013 at 14:26 (5 anni ago)

    Dimmi che riesco a commentarti… non leggo i miei commenti… sarà un problema momentaneo! 🙁 mi dispiace! Comunque ti seguo su bloglovin anche ma anche lì non si possono inviare commenti! 🙁

    Rispondi
  9. daisyfairydust
    7 Ottobre 2013 at 14:54 (5 anni ago)

    Sono felicissima di leggere i miei commentiiii 😀 allora non li vedevo perchè dovevi moderarli… 😀 beneeee! Ti ho vista su Bloglovin, così possiamo aggiornarci subito da lì. Grazie per avermi aggiunta. E… ebbene sìììì sono di Bari quartiere Carrassi… ^_^ sempre vissuto qui, in questo quartiere… Tu di dove?

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      7 Ottobre 2013 at 15:06 (5 anni ago)

      si, ho messo la moderazione da un mesetto a causa degli ultimi avvenimenti poco piacevoli nel blog di un'amica.
      non ci credo?! vuoi vedere che ci siano anche viste per strada, il mio ragazzo abita a Carrassi ahuahuahuahu il web è piccolo 😉

      Rispondi
  10. daisyfairydust
    7 Ottobre 2013 at 15:12 (5 anni ago)

    Ma daiiiiii non ci creeeedoooooo!!! 😀 allora conosci bene Carrassi… io a Monopoli ci sono venuta qualche volta con gli amici… ma manco da parecchio. Frequento di più Bari. Di sicuro ci siamo viste, perchè sto sempre a Carrassi e se anche voi 2 rimanete in zona, di sicuro ci siamo viste 😀 assurdoooooooo!!!!! ma che combinazioneeee!!! mi fa tantissimo piacere 🙂 è bellissima questa conoscenza… inaspettata, aggiungerei! 🙂

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      7 Ottobre 2013 at 15:23 (5 anni ago)

      si, conosco Carrassi e ovviamente anche Bari perchè ci vengo spesso e da anni, per l'università (ormai Poggiofranco è casa mia) e per lavoro (ho lavorato sia nei pressi di Carrassi-Picone e anche dalle parti della terza legione aerea) e poi ho degli amici in zona. Assurdo si!!! secondo me ci siamo beccate per strada e poi ho visto che siamo più o meno coetanee, sono più piccola di te di un solo anno.
      Concordo con te, una bella e divertente coincidenza 😉

      Rispondi
    • daisyfairydust
      7 Ottobre 2013 at 15:31 (5 anni ago)

      Frequentiamo le stesse zone… caspitaaaa! una vera coincidenza! si io sono 1 anno più grande di te, quindi la stessa età. Ci siamo viste di sicuro. Io, però, non ho mai frequentato l'università, ma poggiofranco si, per lavoro, sempre. 🙂

      Rispondi
  11. daisyfairydust
    7 Ottobre 2013 at 15:15 (5 anni ago)

    In effetti ho visto che a volte arrivano commenti poco piacevoli. A me non è mai successo, infatti ho i commenti senza moderazione e che possono inserirli anche persone anonime. Per ora li lascio liberi. Se avrò brutte esperienze poi… vedrò! 😛 Per Carrassi, ti ho risposto sull'altro commento 😀 il web è minuscolooooo! Se vuoi puoi rispondermi qui nel tuo blog così è più facile leggerci. ^_^

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      7 Ottobre 2013 at 15:27 (5 anni ago)

      magari fossero stati solo commenti sgradevoli, purtroppo la mia amica ha avuto un commento che non riusciva ad eliminare e che cliccando su portava il lettore in un sito porno ove erano presenti anche delle ragazzine. Visto che una cosa del genere non posso tollerarla ho deciso di mettere la moderazione, anche se è una cosa che non amo.
      Si, il web è minuscolo però è stata una carrambata simpatica 😉

      Rispondi
    • daisyfairydust
      7 Ottobre 2013 at 15:35 (5 anni ago)

      Allora non erano commenti spiacevoli, ma un sito schifosooo! oh mio dioooo! spero non mi accada mai! hai fatto bene, almeno per il momento… poi magari col tempo vedi… su wordpress per ora non ne ho sentito parlare, ma se qualcuna mi avvisa, metto anch'io la moderazione! @_@ uh mamma!!!!
      Eh sì, è meglio di Carramba, questa nostra conoscenza! 😀

      Rispondi
    • atelierdufantastique
      7 Ottobre 2013 at 15:46 (5 anni ago)

      si, una cosa immonda -.-'
      guarda la mia amica è stata malissimo perchè comunque ha dovuto eliminare anche il post per questo, terrificate.
      p.s. che poi me ne sono resa conto ora per puro caso 😉

      Rispondi
    • atelierdufantastique
      7 Ottobre 2013 at 16:59 (5 anni ago)

      Hello Katherine,
      thank you very much for your sweet comment and for the follow 😉
      nice day Xoxo

      Rispondi
  12. Betty
    7 Ottobre 2013 at 19:32 (5 anni ago)

    Ma che ricetta appetitosa cara Audrey, sei davvero brava in cucina, hai una fantasia invidiabile, nel senso buono eh… 🙂
    Un bacione grande e buona settimana

    Rispondi
  13. atelierdufantastique
    7 Ottobre 2013 at 19:45 (5 anni ago)

    Ciao Betty,
    grazieee!!! sei gentilissima!!! *.*
    un bacione anche a te e buona settimana cara :*

    Rispondi
  14. Stefyp.
    7 Ottobre 2013 at 21:40 (5 anni ago)

    Ciao Audrey ogni settimana ci delizi il palato sempre con preparazioni nuove e originali, complimenti per la tua fantasia…
    Buona settimana, Stefania

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Ottobre 2013 at 8:36 (5 anni ago)

      Ciao Stefania,
      grazieeee!!!! 😉
      buon inizio settimana anche a te un abbraccio

      Rispondi
  15. giovanna bianco
    7 Ottobre 2013 at 22:13 (5 anni ago)

    Audrey la bravura in cucina sta nel sapere inventare, nell'intuito negli accostamenti di sapori. Tu con questa ricetta ne hai avuto tantissimo anche perchè hai preparato un piatto che è una fusione di prodotti italiani con quelli asiatici. Io non ci sarei riuscita così bene. Complimenti!!!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Ottobre 2013 at 8:37 (5 anni ago)

      Ciao Giovanna,
      grazieeeee!!! tu lo sai io non sono bravissima, più che altro ci provo perchè è una cosa che mi piace fare, ma vado più ad intuito che altro quindi ho sempre il timore di fare dei pasticci. grazie per il complimento 😉
      un abbraccione

      Rispondi
  16. tuttepazzeperibijoux
    7 Ottobre 2013 at 22:15 (5 anni ago)

    ma lo sai che non avrei mai creduto di avere l'acquilina in bocca ? invece le voglio provare, bravissima per la creativita' e bravissima per l'esecuzione! baci elena

    Rispondi
  17. Melinda Santilli
    8 Ottobre 2013 at 6:53 (5 anni ago)

    Ciao bella!!!!!
    Questa ricetta è molto buona, devo provarla. Come va?
    Bacioni

    Rispondi
  18. Marcela Gmd
    8 Ottobre 2013 at 7:59 (5 anni ago)

    Amo las pastas y las pizzas!!! y en eso los italianos son unos auténticos maestros!!!
    Buen comienzo de semana, Audrey!!! g+ para tu post!!!:)))

    Besos, desde España, Marcela♥

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Ottobre 2013 at 8:40 (5 anni ago)

      Hola preciosa,
      la pizzas es la comida mas buena de este pays 😉
      buen comienzo de semana mi querida aniga
      besos

      Rispondi
  19. Valentina
    8 Ottobre 2013 at 8:44 (5 anni ago)

    Beh ma devono essere buonissimiiiii! Che bella contaminazione, complimenti! 🙂 Grazie per esserti unita ai miei follower, un bacione e buona giornata :**

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Ottobre 2013 at 8:50 (5 anni ago)

      graziee!!!
      prego, dopo quella super torta non potevo non unirmi 😉
      un bacione e buona giornata anche a te

      Rispondi
  20. Silvia
    8 Ottobre 2013 at 11:42 (5 anni ago)

    ma sai che questa ricetta mi ispira veramente tanto? A me piace molto cucinare ma non sono capace di inventarmi le ricette, mi limito a seguire passo passo le istruzioni degli altri. Ti invidio davvero per la tua fantasia!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Ottobre 2013 at 14:46 (5 anni ago)

      Silvia,
      magari riuscissi a seguire le istruzioni degli altri, pagherei per essere come te.
      Io se non cambio anche quando faccio i dolci le dosi, i procedimenti e gli ingredienti non mi sento contenta ma poi vivo con l'ansia dell'errore.
      Grazie 😉

      Rispondi
  21. Chat Noir
    8 Ottobre 2013 at 12:01 (5 anni ago)

    Questa è l'unica contaminazione per cui non voglio prendere antibiotici!
    Un abbraccio

    Rispondi
  22. journeycake
    8 Ottobre 2013 at 13:29 (5 anni ago)

    Bloggerellavo qua è là alla ricerca di una ricetta e sono approdata qui. Ho scoperto un blog molto ricco e interessante, e ho notato che abbiamo followers comuni 😉 che si debba dire "la blog sfera quanto è piccola"? Ciao, a presto simo

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Ottobre 2013 at 14:48 (5 anni ago)

      concordo, la blog sfera è piccolissima 😉
      comunque benvenuta e grazie per esserti unita alle mie follower
      a presto

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.