Durante il mio soggiorno in Inghilterra, mio cugino, un amante e aspirante Masrchef, ci ha preparato un roast dinner, del pollo cucinato al forno con patate, una serie di legumi e qualche salsina deliziosa. Il roast dinner o anche Sunday roast è il piatto che tradizionalmente viene servito la domenica quando si mangia tutti assieme e si riunisce la famiglia dopo una settimana di duro lavoro. La gustosissima pietanza, una delle più diffuse e conosciute nel Regno Unito, ha svariati nomi che cambiano in base alla regione di appartenenza. Le sue origini sono antiche e risalgono alla rivoluzione industriale, quando nello Yorkshire la carne era diventata un bene di lusso, quindi non si poteva mangiare tutti i giorni ma solo la domenica. Il pranzo del giorno del riposo cominciava in questo modo, dopo aver ascoltato la funzione religiosa, salutato qualche amico e fatto quattro risate, le famiglie si riunivano per passare assieme l’agognato giorno di festa e godere di un buon piatto di carne. Il Roast dinner può essere servito con carne di manzo (beef) e salsa a base di senape e rafano, con carne di maiale (pork) e salsa alla cipolla e mela, con carne di pecora (lemb) e salsina alla menta, oppure con carne di pollo (chicken) e salsa di ribes. Naturalmente con il passare degli anni le combinazioni sono cambiate e i contorni, invece di rispecchiare le tradizioni, riflettono i palati dei commensali, come è accaduto un po’ alla nostra tavola ove erano riuniti assieme un italiano, un inglese, una capoverdiana, un franco-spagnolo e una spagnola-italiana.
Purtroppo ho perso le foto di questa gustosissima cena, quindi ho dovuto ripiegare usando qualche immagine presa dal web per evitare di lasciare il post spoglio e grigio. La cena servita del mio super cuoco è stata quella a base di pollo, eccovi gli ingredienti e le ricette.
1-POLLO AL FORNO
Ingredienti:
-1 pollo intero
-30/40 gr di burro o margarina (noi abbiamo usato quella all’olio d’oliva)
– rosmarino e zenzero
-1 limone
-sale e pepe
Procedimento:
Per prima cosa cercate di sollevare leggermente la pelle del petto dalla carne del pollo, fatelo con delicatezza perchè altrimenti rischiate di strapparla o bucarla. In una ciotola lavorate il burro ammorbidendolo, poi unite al composto rosmarino e zenzero, sale, pepe e la buccia del limone grattugiato. Il limone avanzato tagliatelo a metà ed infilatelo all’interno del vostro bel pollo, mentre usate la crema di burro, preparata antecedentemente, per insaporire il pollo spalmandola tra pelle e carne. Massaggiate il tutto e sistemate il pollo in una teglia, ponetelo in forno e lasciatelo cuocere per all’incirca un’ora a 200°C.
2-PATATE AL FORNO
Ingredienti:
-patate q.b. o quante ne volete voi
-olio d’oliva q.b.
-rosmarino, aglio, sale
Procedimento:
Preriscaldate il forno a 200°C, pelate le patate, tagliatele a cubetti e risciacquatele più volte in modo da togliere un po’ l’amido. Ultimata questa serie di operazioni sbollentate le patate per 3 massimo 4 minuti, scolatele e ungete la teglia con l’olio e poi disponeteci su le patate. Cospargete nella teglia il rosmarino, aggiungete uno spicchio d’aglio e lasciate cuocere le patate in forno. Dieci minuti prima di servirle salatele e accendete il grill per renderle dorate e croccanti e servitele in un bel piatto da portata.
3-PISELLI AL BECON
Piselli stufati con pancettaIngredienti:
-cipollotto o erba cipollina (se la trovate)
-becon q.b.
-olio d’oliva, anche se ho visto usare anche quello d’arachidi che però ha un sapore dicisamente più neutro e meno deciso
-sale e pepe
Procedimento:
Per iniziare ponete sul fuoco una pentola con dell’acqua che terrete sempre calda. Nel frattempo tritate finemente il cipollotto o l’erba cipollina e il becon. Ponete una padella sul fuoco, riscaldate un po’ l’olio e versate il cipollotto con il becon e fate dorare la carne, poi aggiungete i piselli e abbassate la fiamma mescolando per una manciata di minuti. A questo punto salate e pepate, aggiungete un po’ d’acqua calda (quella che avete messo prima nella pentola a parte) e  lasciate continuare la cottura a fuoco dolce con un coperchio sulla padella, naturalmente aggiungete l’acqua calda sino ad ultimare la cottura.
4- BROCCOLETTI STUFATI
Ingredienti:
-broccoletti
-olio, sale, pape, aglio
Procedimento:
Pulite e lavate i broccoletti. In un tegame scaldate all’incirca 2 cucchiai d’olio e soffriggete un po’ d’aglio, versate i broccoletti, salate e pepate, infine ricoprite d’acqua i broccoletti e lasciate stufare a fiamma bassa.
Chi ama i sapori decisi può aggiungere un po’ di peperoncino.

5-SALSA DI RIBES ROSSO

Ingredienti:
-750 gr di ribes
-buccia di un limone grattugiato
-1 chiodo di garofano
-1 bicchiere di aceto di vino bianco
-350 gr di zucchero
Preparazione:
Lavate i ribes, asciugateli e sgranateli. Una volta puliti lasciateli macerare per 3 ore nell’aceto, con i chiodi di garofano pestato e il limone. Dopo le 3 ore ponete tutto in una pentola e portate il composto ad ebollizione, mescolate e unite lo zucchero abbassando la fiamma per far cuocere lentamente la vostra salsa. Servite i vostri ribes rossi in una salsiera in moda da tenerla bella calda.

immagini- dal web 

Anche questo post fa parte della serie di post dedicati all’Inghilterra, se volte vederne altri cliccate sotto:
I suoni di Brighton sezione viaggio
Una terra promessa-storia di un inglese con un sogno sezione storie di vita comune
Seven Sisters sezione informazione
Brighton tra musica e foto sezione foto.
In giro per Brighton sezione informazione

42 Comments on Roast Dinner- Pollo, patate al forno, verdure e salsa di ribes

  1. m4ry
    2 Settembre 2013 at 8:13 (5 anni ago)

    Come mi piace questo mix di sapori..impazzisco per le salse agrodolci..sai, sto leggendo tutti i tuoi post, anche se a volte non commento..e volevo dirti che ho trovato molto bello e intenso il post precedente a questo..mi ha commossa..
    Ti abbraccio, e ti auguro una felice giornata 🙂

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Settembre 2013 at 10:38 (5 anni ago)

      Ciao,
      piace molto anche a me.
      Grazieeee!!!
      Un abbraccio anche a te e buona giornata, spero magnifica 😀

      Rispondi
  2. Beatris
    2 Settembre 2013 at 8:45 (5 anni ago)

    Che squisitezza, un pranzo delizioso!
    Buona giornata e un abbraccio da Beatris

    Rispondi
  3. Giuls A
    2 Settembre 2013 at 8:50 (5 anni ago)

    Ma che fameeeee haha 😀
    Bacii

    Rispondi
  4. Melinda Santilli
    2 Settembre 2013 at 10:03 (5 anni ago)

    E come dicono Aldo, Giovanni e Giacomo "a mezzogiorno topi morti". Senza offesa ma la cucina inglese mi spacca il fegato, non fa per me.
    Bacioni!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Settembre 2013 at 10:45 (5 anni ago)

      Ciao Mel,
      non sono mica inglese, non mi offendi affatto.
      Però in questo piatto, togli la salsa di ribes, che potrebbe essere la cosa strana che non piace a tutti. Il resto è internazionale, voglio dire patate al forno con rosmarino sono un must nel modo, posso al forno (non ha nulla di malefico), e qualche legume, non mi sembra roba da paura o da fegato spappolato e nemmeno da topo morto. Poi de gustibus come dicono i latini.
      Bacioni e buona giornata

      Rispondi
    • Melinda Santilli
      2 Settembre 2013 at 12:00 (5 anni ago)

      Guarda, la salsa di ribes invece mi piace un casino, l'ho provata in Austria insieme a quella di mirtilli e anzi ti confesso che mangio la bistecca o l'hamburger con la marmellata di frutti di bosco!
      Non è il tipo di cibo, ma come viene cotto che non mi piace: burro, bacon con piselli…
      Diciamo che cotti in un altro modo sono perfetti!
      Bacioni

      Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Settembre 2013 at 12:06 (5 anni ago)

      Davvero? hamburger e marmellata, ma che gusto ha?
      Ah, ok!!! non ti avevo capita prima sorry!!!!
      bacioni

      Rispondi
    • Chat Noir
      2 Settembre 2013 at 12:41 (5 anni ago)

      Per me la marmellata è solo sul pane tostato e a colazione!
      Bacioni a tutte e due

      Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Settembre 2013 at 13:13 (5 anni ago)

      per la verità io non la mangio mai perchè non mi piace…io sono la donna della nutella, ovviamente con pane tostato a colazione 😉 ahuahuahuahuahua
      però mi incuriosiva l'accostamento dolce-salto
      bacione anche a te

      Rispondi
  5. LeJene Son Tornate
    2 Settembre 2013 at 10:58 (5 anni ago)

    Ciao bellissima, questi piatti sono una tentazione per noi Jene!
    Andremo a leggere gli altri post con curiosità, un mega abbraccio zamposo

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Settembre 2013 at 12:07 (5 anni ago)

      Ciao Jene,
      anche per me sono stati una tentazione, non vi dico il pollo poi, super profumato, me lo sogno di notte ahuahuahuahuahuah
      un mega abbraccio e buona giornata 😉

      Rispondi
  6. Betty
    2 Settembre 2013 at 12:28 (5 anni ago)

    Allora… visto che io non mangio carne, mi rifarò con i broccoletti che amo tantissimo, le patate strabuone e la salsa di ribes… i piselli no che sono "contaminati" ehehehehe….
    Grazie Audrey, un serena settimana per te, bacio

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Settembre 2013 at 13:14 (5 anni ago)

      Concordo, i piselli sono contaminati, per fortuna abbiamo la patata che al forno è una super bontà 😉
      buona settimana anche a te
      baci

      Rispondi
    • Betty
      2 Settembre 2013 at 14:22 (5 anni ago)

      Ahahaha Audrey… intendevo contaminati dal becon della ricetta.
      Un bacione cara 🙂

      Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Settembre 2013 at 14:33 (5 anni ago)

      si, avevo capito.
      Forse mi sono espressa male, volevo dire che i piselli sono contaminati perchè sono cotti con il becon, altrimenti potresti mangiarli. 😉
      bacione :*

      Rispondi
  7. Lilli
    2 Settembre 2013 at 12:38 (5 anni ago)

    Buongiorno carissima! Che peccato abbia perso le foto!^^' Come sai sono molto appassionata di cucina e ricette, mi sarebbe piaciuto davvero molto vedere le prelibatezze preparate da tuo cugino!:) Ma hai reso ugualmente bene l'idea. La salsa di ribes è largamente usata lì e ti confesso che sarei curiosa di assaggiarla con il salato:) Un bacio grande, buon inizio settimana Audrey♥

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Settembre 2013 at 13:17 (5 anni ago)

      Buongiorno cara,
      si, una disdetta, ne ho perse più o meno 30 dalla macchina fotografica ufffiiiiii
      Io di solito non oso tanto, però non era male, anche se è una questione di gusto e palato.
      Un bacione grande anche a te
      buon inizio settimana :* <3

      Rispondi
  8. Chat Noir
    2 Settembre 2013 at 12:41 (5 anni ago)

    Audrey, io sono vegetariano e lo sai, ci credi che durante il mio soggiorno in Inghilterra ho perso 3 kg?!
    I loro piatti sono troppo grassi, è incredibile come pur avendo quasi tutti gli stessi ingredienti noi sappiamo cucinarli in modo più gustoso e leggero: siamo i migliori.
    Dai dimmi, cambieresti un piatto di orecchiette alle cime di rapa col pollo cotto nel burro burroso?
    Io mai, in questo caso sì che sono molto nazionalista e viva la cucina italiana!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Settembre 2013 at 13:36 (5 anni ago)

      Si, mi ricordo infatti ti ho pensato molto in Inghilterra perchè su molti cibi ho trovato la scritta vegetariano o vegan, che mi sembrava spettacolare perchè evita lo rottura di leggere tutti gli ingredienti per chi, come te, non mangia la carne. sai io sono stata vegetariana per anni.
      3 kg?ci credo!!! per forza…
      Si, molti piatti sono super grassi e calorici, questo è senz'altro vero. Però il pollo al forno per cuocere va insaporito con erbe in tutto il mondo e se non metti il burro metti un po' d'olio usando un rametto di rosmarino, ma un po' di grasso animale o vegetale lo usi sempre con quel tipo di preparazione, ma non perchè è Inglese, ma perchè si fa cosi, altrimenti usi un'altro tipo di cottura come il vapore per esempio, ma il gusto cambia. Comunque, come dicevo a Melinda è questione di pelato.
      Sul pollo devo dirti che io sono nata in un paese freddo e non in Italia, perciò ho avuto altre abitudini, infatti, a casa mia mi chiamano Miss Patata. Mi spiego, amo la pasta, ma i miei piatti preferiti sono: couscous e patate al forno con pollo o rosbif, solo lasagna, crudaiola e bolognese posso competere contro di loro.
      La cucina Italiane è di sicuro la migliore, sana, genuina, gustosa e leggera e su questo non si discute e hai ragione al 100% ma io adoro scoprire i cibi delle altre nazioni e assaggiare cose diverse.
      Un abbraccione buon inizio settimana 😉

      Rispondi
  9. ♥ vendy ♥
    2 Settembre 2013 at 13:28 (5 anni ago)

    ciao splendida ….questa ricetta l'ho vista in molti film e sarei davvero curiosa di assaggiare il pollo fatto così sopratutto con accompagnamento la salsa di ribes.
    xoxo
    buona giornata

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      2 Settembre 2013 at 13:40 (5 anni ago)

      Ciao bella,
      secondo me era molto saporito e gustoso, però ovviamente è questione di gusti come dicevo anche su, sia per la salsa che non piace a tutti sia per l'abbinamento. Il resto è più o meno un normale pollo al forno con contorno di patate e legumi 😉
      p.s.è facile da rifare se sei curiosa
      Xoxo
      buona giornata

      Rispondi
  10. Pink Vanilla
    2 Settembre 2013 at 13:43 (5 anni ago)

    Ecco, ora mi sa che dovrò fare questo pollo!!! Già già!!
    Ah, non solo, sto a dieta e mi hai fatto venire una fame di quelle che sembrano due!! …Ma ti voglio bene lo stesso! 😉 xoxo

    http://pinkvanillalife.blogspot.it/

    Rispondi
  11. Miky
    2 Settembre 2013 at 14:30 (5 anni ago)

    Una vera bontà cara Audrey 😉 ma sai che è tantissimo tempo che non mangio il pollo al forno? Dovrei provare questa tua ricetta.
    Un bacio tesoro.
    Miky

    Rispondi
  12. Gianna Ferri
    2 Settembre 2013 at 16:08 (5 anni ago)

    Pollo e patate al forno mi piacciono, ma senza burro.

    Un bacione Audrey.

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      3 Settembre 2013 at 8:32 (5 anni ago)

      Ciao Gianna,
      le patate sono al forno e senza burro, solo con un filo d'olio.
      Il pollo ha 30 gr di burro per ammorbidire la cottura e renderlo più saporito, ma ovviamente si può cuocere con l'olio o usando il suo stesso grasso.
      Un bacione

      Rispondi
  13. Antonella S.
    2 Settembre 2013 at 16:40 (5 anni ago)

    Ciao Audrey, bellissimo post dove hai unito la tradizione culinaria inglese alle abitudini domenicali delle famiglie che si riuniscono per il pranzo domenicale. Mi stuzzica molto la salsa di ribes…mi piace l'abbinamento carne – frutta anche se devo confessare che se dovessi scegliere sarei per il maiale con salsa di mele e cipolle ( che a volte cucino anch'io ).

    Ciao un bacione.
    Antonella

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      3 Settembre 2013 at 8:37 (5 anni ago)

      Ciao Antonella,
      grazie!!!!!sono felice di leggere il tuo commento, hai colto proprio l'essenza del mio post, che voleva far conoscere una tradizione culinaria e anche un modo di vivere di un'altra nazione, sfruttando un piatto tipico, che poi è amato un po' in tutto il mondo, visto che pollo e patate sono un must.
      Si, non è male poi ovviamente dipende dai gusti 😉
      maiale salsa di mele e cipolla è da provare, incuriosisce tanto anche me.
      anch'io amo il burro anche perchè senza di lui non ci sarebbero cotolette alla milanese e risotti saporiti, oltre che dolci (quelli fatti con l'olio non sono un granchè).
      Un bacione cara amica mia :*

      Rispondi
  14. Marcela Gmd
    2 Settembre 2013 at 16:47 (5 anni ago)

    Wow que rico!!! tiene un aspecto delicioso! me encantaria cocinar mejor!!!
    Buen comienzo de mes, querida Audrey!!! mi g+!!!:)))

    Besos, desde España, Marcela♥

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      3 Settembre 2013 at 8:39 (5 anni ago)

      Hola preciosa,
      las photo son del web de verdad, pero es un plato muy rico
      y bueno 😉
      Buen comienzo de semana tambien y gracias 😀
      Besos

      Rispondi
  15. Stefyp.
    2 Settembre 2013 at 19:58 (5 anni ago)

    Gli ingredienti pollo e patatine ok…il burro un po' meno. Però concordo con Xavier, la cucina italiana è un'altra cosa…..
    Buona serata, Stefania

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      3 Settembre 2013 at 8:43 (5 anni ago)

      Ciao Stefania,
      la ricetta prevede solo un po' di burro per insaporire, ma può essere sostituito con olio o si può cuocere il pollo anche usando il suo stesso grasso, sarà solo un po' secco e meno gustoso.
      Concordo con voi, la cucina italiana è una delle migliori, ma anche quella italaina prevede l'uso del burro, per esempio per cuocere la cotoletta alla milanese, per insaporire il risotto e anche nei dolci.
      Buona giornata 😉

      Rispondi
  16. brownasi
    4 Settembre 2013 at 9:04 (5 anni ago)

    adoro bandire la tavola di carne e contorni vari…tu lo hai fatto alla perfezione

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.