Sienna Miller & Tom Sturridge for Burberry

Una coppia si bacia appassionatamente, lei tenta di coprire entrambi usando la sua little cresh e gli occhi delle fashion victim restano inchiodati sulla pochette in pelle di vitello con stampa animalier e tasca interna in twill di cotone con motivo house check. La corsa al nuovo must di stagione è partita e per questo autunno/inverno Burberry presenta The Crush con l’aiuto della bella Sienna Miller e Tom Sturridge. Lo spot, secondo il mio modesto parere, non valorizza come dovrebbe il nuovo gioiellino della casa di moda e se devo dirla tutta mi ha annoiata, non mi ha catturata e non ha suscitato in me nessun interesse, inoltre non rispecchi l’anima della borsa e della nuova collezione autunno/inverno Burberry dal sapore versatile, romantico e rock al contempo.
Comunque l’intera collezione è fantastica, ma il pezzo che ha catturato il mio cuore è lei, la super nuova borsa della maison, inoltre, Burberry ha voluto esagerare creando ben due varianti della borsa una più piccola denominata little e una più grande e capiente, la famosa big. I particolari sono gli stessi, entrambe sono molto comode e versatili, si posso indossare in svariati modi ed entrambe sono perfette con qualsiasi look, da quello più accattivante e rock a quello più romantico e glam.
Ma vediamo nelle specifico:

The little crush

The littele cresh è una pochette che all’occorrenza si trasforma in tracolla permettendovi di sfoggiarla in ben tre modi diversi. I materiali sono morbidi, resistenti e piacevoli al tatto, le stampe variano dall’animalier, alla tinta unita, ai cuoricini stampati, sino ad arrivare alla pelliccia e al coccodrillo. Alcune presentano decori borchiati e luccicanti che offrono un tocco di aggressività. Il design è semplice e lineare, comoda e caratteristica è la chiusura con cordoncino in pelle che solitamente non viene utilizzata per questo tipo di borse. La tracolla è amovibile e il lucchetto con il marchio Burberry è in metallo lucido stile valigeria. Una pochette bella da indossare e anche spaziosa, oltre che sfiziosa.

The big crush

The big cresh, invece, è la versione più grande ultra confortevole e perfetta per chi ha necessità di portarsi dietro tanta roba, anche per questioni di lavoro. La chiusura, la tracolla amovibile e il lucchetto lucido sono sempre gli stessi: semplici, belli e utili, in aggiunta troviamo i manici in pelle cuciti a mano.

I prezzi della borsa dell’anno variano, the big crush, costa dai 2.195,00 ai 1.595,00 euro, la sorella minore, invece, ha un’ampia scala di valore che parte dai 9.750,00 euro per il modello in alligatore e visone e scende sino a 575,00 euro per il modello semplice in pelle con motivo house checke.

LO SPOT

 

Sienna Miller & Tom Sturridge for Burberry
The little Crush
Voi cosa ne pensate? Io la trovo bellissima, ma ovviamente irraggiungibile dato i prezzi da paura. Naturalmente parliamo anche di materiali pregiati e di un marchio lussuoso, quindi non alla portata di tutti e comunque creato per un certo target. Che dirvi, da un lato la promuovo per il design che mi attira da morire e anche per la grande versatilità e comodità, dall’altro la boccio perchè non amo indossare visoni e coccodrilli (veri) e poi diciamo la verità qualche difettuccio bisogna pur trovarlo, no? quando la volpe non arriva all’uva preferisce dire che è acerba.

18 Comments on Burberry presenta the big and little CRUSH

  1. Stefyp.
    28 Settembre 2013 at 9:14 (7 anni ago)

    ..beh direi che il prezzo è comunque esagerato!!! Belle, dal design particolare, ma veramente inaccessibili. Non ci resta che guardarle..d'altra parte anche l'occhio vuole la sua parte! Non saprei proprio quale scegliere sono tutte belle.
    Buon sabato, Stefania

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      28 Settembre 2013 at 9:24 (7 anni ago)

      il prezzo è da paura, poi in questi tempi di crisi …
      diciamo che per noi comuni mortali è super esagerato, la questione è che Burberry non è per i comuni mortali, ma rappresenta insieme ad altre case di moda un vero status symbol, per questo ha prezzi improponibili per noi ma perfetti per chi vuole mostrare la propria ricchezza.
      Si, non ci resta che guardare e sperare in un modello simile ma low cost di qualche marchio abbordabile. Io adoro quella con i cuori *.*
      buon sabato anche a te 😀

      Rispondi
  2. Chat Noir
    28 Settembre 2013 at 9:33 (7 anni ago)

    Audrey lascio a voi signore i commenti sulle borse e ti auguro un buon fine settimana!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      28 Settembre 2013 at 9:41 (7 anni ago)

      😉
      grazie per essere passato a salutarmi
      buon week end anche a te 😀

      Rispondi
  3. Melinda Santilli
    28 Settembre 2013 at 9:55 (7 anni ago)

    Ciao bella,
    devo far leggere questo post a mia sorella che adora le borse!
    Bacioni

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      28 Settembre 2013 at 9:59 (7 anni ago)

      Ciao bella,
      le piacerà sicuro è troppo bella, peccato per il prezzo -.-'
      bacioni e buon week end

      Rispondi
  4. Giulia Mattei
    28 Settembre 2013 at 9:55 (7 anni ago)

    L'idea è intelligente e Sienna Miller mi piace troppo per Burberry!
    P.s.: questo blog ha una grafica fantastica!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      28 Settembre 2013 at 10:02 (7 anni ago)

      Sienna è perfetta per Burberry. Il problema è il corto, secondo me, la coppia va bene per una pubblicità da rivista, ma non per una da tv. guardarla non mi suscita nulla tranne la voglia di fregarle la borsa, ma non perchè la pubblicità mi attira, solo perchè la borsa è l'unica cosa interessante da guardare.
      grazie mille!!! il merito è di Xavier del blog Le chat noir
      ciao ciao

      Rispondi
  5. MikiMoz
    28 Settembre 2013 at 10:56 (7 anni ago)

    Appena cambio sesso mi fionderò a comprarla XD

    Moz-

    Rispondi
  6. Lilli
    28 Settembre 2013 at 12:11 (7 anni ago)

    Ciao Audrey! Adoro questa borsa!! Sono d'accordo con te su tutto: anche io trovo che lo spot non valorizzi appieno sia la borsa che l'intera linea, per cui hai detto bene: è pò noioso e se vogliamo banale anche loro sono fantastici assieme. Sono d'accordo anche per quel che riguarda l'uso della pelliccia. Ma trovo che il design sia stupendo e molto versatile; in particolare preferisco la versione little e con i cuoricini stampati.Buon fine settimana cara, un abbraccio♥

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      28 Settembre 2013 at 12:50 (7 anni ago)

      Ciao Lilli,
      vedo che la pensiamo nello stesso identico modo. Belli insieme, ma noiosi nello spot, che veramente fa prendere sonno.Il design e la versatilità, secondo me, sono i punti di forza della borsa. Poi che dirti, noi abbiamo gli stessi gusti, anch'io adoro la little, ovviamente, con i cuoricini stampati *.*
      Buon fine settimana anche a te
      un mega abbraccione <3 <3 :*

      Rispondi
  7. Betty
    28 Settembre 2013 at 13:20 (7 anni ago)

    Ciao Audrey, non vorrei fare la guastafeste, ma non amo le borse in pelle, perchè da buona vegetariana amo gli animali.
    Voglio augurarti un buon fine settimana cin un grande abbraccio 🙂

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      28 Settembre 2013 at 13:44 (7 anni ago)

      Ciao Betty,
      ma figurati!!! non fai la guasta feste, anzi anch'io nel finale del post dico che se devo trovare un difetto, oltre al prezzo assurdo, quello che non amo è la vera pelle, soprattutto visone e coccodrillo.
      Buon fine settimana anche a te
      abbraccione 😉

      Rispondi
  8. Bbonton
    1 Ottobre 2013 at 8:44 (7 anni ago)

    Hai ragione, sono davvero belle…ma che prezzi…
    Anch'io non acquisterei mai quella in pelliccia!

    Un abbraccio!
    Barbara

    http://www.bbonton.it

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      1 Ottobre 2013 at 9:48 (7 anni ago)

      stupende e ultra costose -.-'
      peccato pero!!!!
      no, quella in pelliccia mai :/
      un abbraccione ebuona giornata

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.