Una figura importante nel commercio, tanto da diventare quasi l’anima stessa del vendere è il VISUAL MERCHANDISER.  Colui che grazie alle proprie capacità, studi e vena artistica; riesce a collocare la merce in modo da catturavi e ammaliarvi come un serpente a sonagli.
Il termine visual, infatti, identifica l’immagine principale di un messaggio pubblicitario nel quale appare generalmente, in bella mostra, il prodotto reclamizzato. La seconda parolina magica non indica null’altro che le attività promozionali del punto vendita, volte ad un incremento diretto o indiretto degli acquisti da parte dei consumatori nel punto stesso. In questo modo la definizione inglese “Visula merchandising” va ad identificare tutte quelle operazioni che collocano il prodotto all’interno del punto vendita in sintonia con le scelte del format e del brand. Attraverso un set creato ad arte per stimolare i nostri sensi: esposizione, ambiente, grafica e illuminazione diventano un mix perfetto per condurci verso l’acquisto.
La visualizzazione della merce diviene, grazie agli stimoli che produce, un linguaggio commerciale creativo potente ed  efficace.
Per questo, negli ultimi anni, tale figura è divenuta richiestissima, in quanto permette di elevare notevolmente l’immagine di un’azienda rendendo lo show room attraente ed organizzato. In breve il visual merchandiser è essenziale in certe realtà commerciali perchè permette al consumatore di sceglie meglio i prodotti attraverso un esposizione curata ed attenta, inoltre, consente di ottimizzare gli spazi in modo da renderli accessibili, fruibili e funzionali sia al cliente che al personale di vendita, fornendo tutte le informazioni necessarie ed indispensabili per l’acquisto. Molti grandi marchi usufruiscono di questa figura, affiancata a quella del vetrinista, per impostare le proprie strategie aziendali, soprattutto nei franchising. Altri si affidano a professionisti del settore che personalizzano l’offerta in base al target che si desidera catturare attraverso una vetrina capace di richiamare l’attenzione del cliente desiderato. La figura del vetrinista, artista e creatore a tutto tondo, va cosi ad intersecarsi con quella del visual merchandiser creando assieme un connubio perfetto. La VETRINISTICA, un arte fatta di innovazione e fusione tra antico e moderno, retrò e vintage, creatività e ricerca; in alcuni casi può tramutarsi quasi in un quadro tridimensionale ricco di bellezza e fascino.

Per diventare esperti del settore ci sono diverse strade, la prima, quella preferenziale prevede il conseguimento di una maturità da effettuarsi presso l’istituto d’arte o il liceo artistico e in seguito un corso che permetta di iscriversi all’albo. In altri casi, dopo il conseguimento della laurea in architettura, è possibile specializzarsi sempre attraverso dei corsi. Ma se siete portati e creativi, indipendentemente dei vostri studi è comunque possibile iscriversi ad un corso che vi permetta di reinventarvi trovando magari la giusta collocazione nel mondo del lavoro. In fine anche: commercianti, venditori, bayer ecc, posso imparare la materia per incrementare le proprie vendite ed adoperare le giuste strategie.



PER CHI VOLESSE MAGGIORI INFORMAZIONI:
1-ASSOCIAZIONE NAZIONALE VETRINISTI D’ITALIA
http://www.vetrinisticaitaliana.it (Milano)
2-ASSOCIAZIONE NAZIONALE VETRINISTI D’ITALIA
http://www.vetrinisticaitaliana.it (Milano)
3-ACCADEMIA NAZIONALE D’ARTE VETRINISTICA
http://www.anavetrinistica.it (Milano)
4-FEDERAZIONE ITALIANA VETRINISTI
http://www.vetrinisti.org (Milano)
5-ACCADEMIA VETRINISTICA ITALIANA
http://www.vetrinistica.com (Milano)
6-ACCADEMIA ITALIANA
http://www.accademiaitaliana.com (Firenze)

ECCOVI DUE CORSI CHE PARTIRANNO PROPRIO QUESTO MESE IN PUGLIA

cliccate qui per visionare il sito
cliccate qui per visionare l’evento

Per chi invece vuole informarsi e saperne di più questi sono tre testi molto interessanti.
Visual merchandising. Per sviluppare la vendita visiva nei punti di vendita di ogni tipo e dimensione

VISUAL MERCHANDISING  DI CRISTINA RAVAZZI

Visual merchandising. Specchio e anima del punto vendita

VISUAL MERCHANDISING DI GIACOMA-CAIRE GIANFRANCO

VISUAL MERCHANDISING DI ANTONIO PROVENZANO








perchè se il lavoro non c’è puoi provare a creartelo!!!!

28 Comments on Visual merchandising e vetrinistica

  1. Silvia
    5 Giugno 2013 at 7:22 (6 anni ago)

    Il visual merchandiser è una figura che mi ha sempre affascinato, scoprire tutto quello che c'è dietro il messaggio pubblicitario dei prodotti che troviamo in grande distribuzione mi intriga molto!

    Rispondi
    • Audrey
      5 Giugno 2013 at 19:31 (6 anni ago)

      intriga molto anche me, poi adoro il marketing 😉
      un abbraccio

      Rispondi
  2. Eva
    5 Giugno 2013 at 7:22 (6 anni ago)

    Interessante…. peccato che per me sia troppo lontano 🙁

    Rispondi
    • Audrey
      5 Giugno 2013 at 19:31 (6 anni ago)

      lo sò è lontanissimo uffiiii 😉

      Rispondi
    • Audrey
      5 Giugno 2013 at 19:32 (6 anni ago)

      vero 😉
      Un abbraccio

      Rispondi
  3. Lilli
    5 Giugno 2013 at 11:37 (6 anni ago)

    Ciao Audrey! Sarò ripetitiva ma anche oggi ti faccio i miei complimenti per il post! Devi sapere che io ho una grande passione per questo lavoro, mi incanto sempre davanti alle vetrine o di fronte a dei reparti proprio per studiarne l'esposione, come vengono abbinati i colori e messe la merce, molto più che il capo o la cosa in sè! Infatti una cosa che detesto sono i negozi mal organizzati e disordinati dove i prodotti sono messi "a caso", non mi invoglia per nulla ad acquistare! E che ne sono soprattutto di supermercati così!:) Bravissima! Buona giornata cara, un abbraccio!:*♥

    Rispondi
    • Audrey
      5 Giugno 2013 at 19:34 (6 anni ago)

      Ciao Lilli,
      grazieeeee!!!! Non sei ripetitiva, ma gentilissima, poi i complimenti fanno bene al cuore 😉
      Piace tantissimo anche a me, io adoro tutto il marketing e le sue strategie. Concordo con te, anch'io non riesco a comprare nei negozi incasinati, mi irritano.
      Buona giornata anche a te
      bacione :*** <3 <3

      Rispondi
  4. Lady_Celeste
    5 Giugno 2013 at 11:58 (6 anni ago)

    !!Hola,preciosa!

    Sin el merchandising hay marcas que estan abocadas al fracaso.la forma en que demos a conocer nuestros articulos sera el triunfo que tengan.Muy buen post.Un tema muy actual.

    Muchisimos besitos,mi preciosa,amiga.

    Rispondi
    • Audrey
      5 Giugno 2013 at 19:35 (6 anni ago)

      Hola preciosa,
      es verdad lo que escribe 😉
      Muchas gracias mi dulce amiga
      Besos ;D

      Rispondi
  5. Miky
    5 Giugno 2013 at 12:41 (6 anni ago)

    E' mooooooolto interessante, qui a nord non c'è niente?
    Un bacio tesorina.
    Miky

    Rispondi
    • Audrey
      5 Giugno 2013 at 19:37 (6 anni ago)

      Nella zona di Milano trovi diversi corsi, scuole e associazioni; poi c'è una scuola a Roma e una a Firenze. Se ti interessa ti faccio sapere, posso informarmi meglio 😉
      Un bacione cara

      Rispondi
  6. Antonella
    5 Giugno 2013 at 18:15 (6 anni ago)

    Ciao Audrey, brava per il bel post molto interessante ma soprattutto brava per il messaggio che lanci," se il lavoro non c'è puoi provare a creartelo ". Scusa se sono così breve ma sono stanchissima, sono uscita alle sei sta mattina e sono stata sul cantiere tutto il giorno fino alle sei sta sera.
    Un bacione.
    Antonella

    Rispondi
    • Audrey
      5 Giugno 2013 at 19:39 (6 anni ago)

      Ciao Antonella,
      grazie!!!!Tranquilla, non devi scusarti, ti capisco benissimo anch'io spesso sono cosi stanca che non ho proprio le forze per leggere e commentare. Grazie per il tuo bellissimo post di oggi.
      Un abbraccione :*

      Rispondi
  7. ♥ vendy ♥
    5 Giugno 2013 at 19:10 (6 anni ago)

    Grazie stella sono felice ti piaccia la mia idea…ti aspetto nel gruppo allora 🙂

    Rispondi
    • Audrey
      5 Giugno 2013 at 19:39 (6 anni ago)

      ti mando una mail appena ho un attimo 😉
      baci

      Rispondi
  8. Stefyp.
    5 Giugno 2013 at 20:31 (6 anni ago)

    Affascinante e interessante. Mi piace la tua proposta..sei sempre una fonte creativa di idee, brava. Peccato che molti negozi usino il fai da te..soprattutto nel piccole città..e i risultati si vedono..purtroppo!
    Buona serata, Stefania

    Rispondi
    • Audrey
      6 Giugno 2013 at 18:55 (6 anni ago)

      Ciao Stefania,
      grazie per le belle parole e i complimenti. Verissimo in molti negozi si vedono cose mostruose help!!!
      Buona serata anche a te

      Rispondi
    • Audrey
      6 Giugno 2013 at 18:56 (6 anni ago)

      grazieee!!! 😉

      Rispondi
  9. Melinda
    6 Giugno 2013 at 6:03 (6 anni ago)

    Giusto un saluto velocissimo, non mi sono dimenticata di te!!!
    Bacione

    Rispondi
    • Audrey
      6 Giugno 2013 at 19:03 (6 anni ago)

      grazie bella 😉
      Un bacione

      Rispondi
  10. IdgieRuth Threadgoode
    6 Giugno 2013 at 7:20 (6 anni ago)

    Se non c'è lavoro almeno si prova a crearne uno, speriamo bene!
    Un abbraccio forte
    Idgie

    Rispondi
    • Audrey
      6 Giugno 2013 at 19:04 (6 anni ago)

      Credo che sia l'unica cosa che possiamo fare 😉
      Un abbraccione

      Rispondi
  11. Elena
    6 Giugno 2013 at 16:04 (6 anni ago)

    Nooo davvero un bell'evento ma non riuscirò ad esserci proprio per la lontananza 🙁

    Un bacione cara!
    Le Bunny Bleu Giveaway: spero parteciperai 😉

    Rispondi
    • Audrey
      6 Giugno 2013 at 19:08 (6 anni ago)

      capisco, capita spesso anche a me
      bacioni

      Rispondi

Leave a reply to IdgieRuth Threadgoode Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.