Carissimi amici e amiche eccoci qui,
Antonella ed io siamo tornate con il nostro
Fatterellando che in pratica sostituirà Aspettando Natale.
Come vi avevamo già preannunciato diventerà un appuntamento mensile e cercheremo di parlare, ognuna a suo modo dei più svariati argomenti.
Sulla destra del blog troverete la nostra nuova icona che vi porterà direttamente all’interno delle nostre pagine a “quattro mani”.
…e ripartiamo dal Carnevale…
abbiamo preso in esame tre maschere italiane della commedia dell’arte ognuna scegliendo in base alle nostre regioni di provenienza e anche alle simpatie personali.
Questo è quello che vi offriamo per i giorni di

Carnevale…



FARINELLA: la “farinella” era un antico cibo pugliese, una pietanza particolarmente gustosa composta da uno sfarinato di ceci e orzo abbrustoliti che si mescolava a sughi ed intingoli, in altri casa si mangiava con i fichi o si usava per fare dei dolci. Ma Farinella è anche il nome della maschera divenuta testimonial del carnevale di Putignano, uno dei carnevali più antichi e famosi della nostra Italia. Essa fu disegnata agli inizi degli anni cinquanta dal grafico, Mimmo Castellano, e presenta alcune somiglianze con Burlamacco (disegnato da Umberto Bonetti). Il personaggio di Farinella ricorda la figura di un giullare, il suo abito è composto da tante toppe colorate, sonagli tintinnanti appesi all’estremità del suo cappello ed intorno al collo, scarpette di stoffa e collarino azzurro. I suoi occhi sono piccoli, visti e furbetti, e spesso viene raffigurato come paciere degli animali che è un po’ una metafora di bonarietà litigiosa che esisteva tra i cittadini di Putignano.
Farinella rappresenta le sue origini, sia nelle vesti che nella sua innata allegria e gioia di vivere.


RUGANTINO: questo personaggio impersona il popolo romano sconclusionato ed attaccabrighe. Il suo nome deriva dal dialetto romanesco “rugà”o “ruganza”, che significa comportarsi con arroganza. In effetti il voto di Rugantino è proprio espressione di questa sua personalità. Il suo costume tradizionale è composto da un grande cappello stile gendarme, il frac rosso, il panciotto, i calzoni  e le calze bianche a strisce orizzontali. In pratica, tralasciando le calze, il resto del suo abbigliamento è tipico della divisa dei soldati del Bargello romano, per questo si ipotizza che la maschera sia una caricatura di quest’ultimi. Però negli anni si trasformò nel giovane bullo di quartiere che assumeva atteggiamenti da duro, anche se era tutto fumo e niente arrosto. Rugantino è un attaccabrighe vanaglorioso, ma con un essenza pavida, inoltre non è privo di una certa bonomia, anche se ben celata.
Er bullo de Trastevere è buono ed amabile, anche se strafottente.
Rugantino è protagonista di una delle più romantiche e tragiche storie d’amore che si ricordino all’ombra del Colosseo. Infatti il suo amore per Rosetta lo trasforma da bricconcello ad eroe, capace di addossarsi la colpa dell’omicidio del marito di lei (svelando il suo animo buono), muore giustiziato sulla forca.


BRIGHELLA: una delle maschere più celebri della commedia dell’arte. Affonda le sue origini in Lombardia e la sua maschera rappresenta il  beffatore astuto. Il suo nome apparve per la prima volta in un teatro burlesco del 1603. Egli rappresenta un villano delle valli bergamasche, che approdò anche sulle scene francesi intorno alla metà del 600. Spesso è affiancato ad Arlecchino, anche lui originario di Bergamo, solo che il primo è di Bergamo alta, mentre il secondo è di Bergamo bassa. Il suo costume tradizionale è formato dal una livrea bianca, giubba con particolari vedi e braghe a strisce. Spesso il costume è arricchito con accessori: un bastone (il batocio-bastù), una ampia borsa in pelle, il berretto bianco, la mezza maschera verde oliva che lascia intravedere uno sguardo licenzioso e un naso aquilino. Il suo nome deriva da “briga” o “brigare”, cioè intrigo;  in effetti egli impersona il servo truffatore intrigante.  Brighella è un “primo Zanni”, un servo astuto, opportunista, malizioso, intrigante, lascivo, crudele, ladro, insolente, furbo; all’occorrenza anche ubriacone e assassino. Lui non è solo un servitore, ma anche uno che fa mille mestieri, più o meno onesti e leciti che lo coinvolgono spesso in svariati intrighi.  Elementi positivi del personaggio sono la prontezza e l’agilità della mente, mentre le sue caratteristiche peggiori sono date dalla sua mancanza di scrupoli e dal suo essere bugiardo. Avendo un animo sentimentalista, adora consolare i poveri innamorati, soprattutto vecchietti dal cuore tenero e dalla  borsa piena. A 12 anni è stato in prigione, a 15 anni è stato messo alla gogna, a 20 l’hanno frustato. Brighella ha molte abilità, non solo matematiche, ma soprattutto artistiche, infatti, sa anche ballare, cantare e suonare.

Ovviamente non potevamo parlarvi di tutte le maschere del carnevale, quindi come spiegato su, abbiamo fatto una piccola cernita.
Queste sono le mie tre maschere: Farinella l’allegro, Rugantino il bullo buono e Brighella l’abile truffatore. Adesso se volete scoprire anche: Gianduja il conservatore e la sua amata Giacometta, Peppe Nappa il goloso e Meneghino il rozzo buono; passate nel blog “Il tempo ritrovato” di Antonella,  e godetevi queste altre maschere della commedia dell’arte.
Speriamo che il nostro lavoro a quattro mani vi sia piaciuto, vi salutiamo con affetto e vi diamo appuntamento a martedì 12 febbraio per un nuovo post della serie Fatterellando con Antonella & Audrey.

Se vi piace il mio blog, votatemi. Il tutto è facile è
veloce, dovete solo cliccare qui e poi sulla scritta
“votami”. Grazie a tutti 😉

54 Comments on Maschere d’Italia

  1. Antonella
    6 Febbraio 2013 at 19:13 (8 anni ago)

    Ciao Audrey, me lo sono riletto con calma, è proprio bello!
    Siamo ripartite alla grande con il nostro Fatterellando, speriamo di continuare così…tu sai che cos'è che mi spaventa!.
    Intanto godiamoci questi che sono venuti veramente bene.
    Ciao, buona serata e buon film, un bacione.
    Antonella

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:33 (8 anni ago)

      Ciao Antonella,
      si, siamo ripartite veramente bene, speriamo di continuare come dici tu e di migliorare anche 😉
      Un bacione

      Rispondi
  2. Lilli
    6 Febbraio 2013 at 19:19 (8 anni ago)

    Ciao Audrey! Che idea carina avete avuto!! Conoscevo solo Rugantino e Brighella, anzi devo dire la verità li ho rispolverati nei meandri della mente!!:P Mentre non conoscevo Farinella! Un bacio e buona serata cara!!:***<3

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:34 (8 anni ago)

      Ciao Lilli,
      allora è stato un bel tuffo nel passato 😉
      un baciano <3 <3 :*****

      Rispondi
  3. Stefyp.
    6 Febbraio 2013 at 19:54 (8 anni ago)

    Ciao Audrey, sono passata da Antonella e ho trovato questa novità, faccio anche a te i miei complimenti per il post, bello e completo.
    Buona serata, Stefania

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:35 (8 anni ago)

      Ciao Stefy,
      grazie mille 😉
      buona serata

      Rispondi
  4. Le Chat Noir
    6 Febbraio 2013 at 20:17 (8 anni ago)

    Come mi piace questa novità 🙂 se avete bisogno ci sono.
    baciotti
    Xav

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:37 (8 anni ago)

      😉
      sono contenta, faremo tante cosine belle, diverse ed interessanti, vedrai 😉
      ovviamente abbiamo bisogno di te, lo sai che sei indispensabile per noi, sei come l'aria 😉
      bacioni

      Rispondi
  5. La Betty
    6 Febbraio 2013 at 20:57 (8 anni ago)

    complimenti donzelle per questa rubrica "fatterellando" se dovesi scegliere uno di questi tre personaggi sarei er bullo de trastevere…

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:38 (8 anni ago)

      ciao bella,
      grazie…non avevo dubbi, infatti ho scelto rugantino proprio per te 😉
      bacioni

      Rispondi
  6. dagioia
    6 Febbraio 2013 at 21:03 (8 anni ago)

    Brave ragazze, siete davvero forti nel lavoro a 4 mani.
    Ho letto molto bello il post, Farinella: questa maschera non la conoscevo per niente!
    Ho votato, ciao!

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:39 (8 anni ago)

      grazie mille 😉
      si, è poco conosciuta effettivamente
      grazie per il voto 😀
      ciao

      Rispondi
  7. Miky
    6 Febbraio 2013 at 21:18 (8 anni ago)

    Ma che bello conoscere meglio le maschere del carnevale.
    Brave ragazze ^_^
    Un abbraccio.
    Miky

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:40 (8 anni ago)

      grazie Miky 😉
      sono felice di sapere che la cosa ti è piaciuta
      un abbraccio

      Rispondi
  8. Giovanna Bianco
    6 Febbraio 2013 at 22:08 (8 anni ago)

    Rubrica molto simpatica e divertente, un modo per conoscere tute le maschere. Ciao.

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:41 (8 anni ago)

      😉 grazie
      ciao ciao

      Rispondi
  9. Eva
    6 Febbraio 2013 at 23:10 (8 anni ago)

    ahhhhhh devi parlare anche delle altre maschere!!! :-*

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:42 (8 anni ago)

      se vai da Antonella ne trovi altre 4…le altre l'anno prossimo, come abbiamo scritto nel post, non potevamo fare un post lunghissimo, sarebbe stato troppo pesante
      kiss kiss

      Rispondi
  10. Lady_Celeste
    7 Febbraio 2013 at 1:46 (8 anni ago)

    !!Hola,preciosa!

    No sabia los orígenes de todas esas mascaras.Me ha gustado mucho.
    Un buen post.Muchísimos besitos,mi preciosa amiga,audrey.

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:43 (8 anni ago)

      Hola mi linda amiga,
      soy muy feliz 😉
      gracias
      muchos besos preciosa

      Rispondi
  11. Silvia
    7 Febbraio 2013 at 10:06 (8 anni ago)

    Questo post mi ha fatto venire in mente quando alle elementari la maestra ci faceva studiare le maschere di carnevale… Chissà se ora a scuola le insegnano ancora (penso di no…)
    Io avevo anche un libro da colorare con tutte le maschere italiane, mi piaceva un sacco!

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:44 (8 anni ago)

      hai ragione, mi ero dimenticata sai?
      credo di no, almeno non mi sembra da quello che dicono i miei piccoli cuggi 😉
      un bacione

      Rispondi
  12. Antonella Leone
    7 Febbraio 2013 at 11:08 (8 anni ago)

    che braved <3 mi piacciono sempre questi post con Antonella 🙂 e poi non conoscevo queste maschere io ricordo sempre e solo arlecchino, pulcinella e colombina 😛

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:45 (8 anni ago)

      grazie Antonella
      un po' tutti ricordano solo quelle, per questo abbiamo optato per maschere diverse
      😀

      Rispondi
  13. Beatrice Portinari
    7 Febbraio 2013 at 12:04 (8 anni ago)

    Complimenti, siete davvero molto brave, mi avete fatto fare un salto nel passato 🙂
    Un abbraccio

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:46 (8 anni ago)

      grazie mille
      un abbraccione anche a te

      Rispondi
  14. Melinda Santilli
    7 Febbraio 2013 at 13:03 (8 anni ago)

    Bello, bello e bellissimo!
    Anche se io non festeggio Carnevale mi piace da matti.
    Baciotti

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:48 (8 anni ago)

      grazieeee
      segreto, anche noi non festeggiamo 😉
      baciotti

      Rispondi
  15. Ilaria girucca
    7 Febbraio 2013 at 15:00 (8 anni ago)

    Non ho mai amato particolarmente carnevale, ma adoro tutti i dolci fritti XD
    Ila

    Rispondi
  16. Bbonton
    7 Febbraio 2013 at 18:10 (8 anni ago)

    Ciao Audrey, finalmente riesco a passare da te! Questa settimana è stata pazzesca…e deve ancora finire!
    Domani arriva a casa la nuova cucciolina! Non riuscivo a stare senza un cagnolino!
    Che bello questo post, interessante e allegro!

    Buona serata!
    Barbara

    http://www.bbonton.it

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:53 (8 anni ago)

      Ciao Barbara,
      non dirlo a me, sono sempre fuori casa e non ho mai un attimo di tempo.
      Che bello!!! sono felice per te 😉
      grazie
      buona serata

      Rispondi
  17. Betty
    7 Febbraio 2013 at 20:22 (8 anni ago)

    Ciao Audrey, arrivo da Antonella, e devo ammettere che ci avete aggiornato bene con i vostri post completi e ben fatti su tutte queste maschere…
    Complimenti per il vostro comune lavoro.
    Ciao, buona serata

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:54 (8 anni ago)

      Ciao Betty,
      grazie!!!! siamo davvero contente della riuscita della nostra iniziativa 😉
      buona serata

      Rispondi
  18. SONIA
    7 Febbraio 2013 at 21:09 (8 anni ago)

    Sicuramente il piu' simpatico è Farinella,leggero' questo post ai miei cucciolotti!! Anche oggi blogger non ti ha aggiornata sul nuovo post, ma lo faccio io, hai un idea del perchè succede, non riesco a capire, sono proprio negata per questi problemi tecnici!

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:56 (8 anni ago)

      concordo…è un bricconcello 😉
      no, non mi è arrivato mannaccia, non capisco perché ufffiii
      baci

      Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:57 (8 anni ago)

      si è vero…
      ciao ciao

      Rispondi
  19. Jene
    8 Febbraio 2013 at 12:34 (8 anni ago)

    Possiamo farti un applauso? E' un post molto simpatico e istruttivo, adatto a questo carnevale!
    Un abbraccio zamposos

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 19:58 (8 anni ago)

      grazie Jene, detto da voi è un gran bel complimento 😉
      un abbraccio

      Rispondi
  20. Pino Palumbo
    8 Febbraio 2013 at 13:37 (8 anni ago)

    Sto arrivando da Antonella dove le ho lasciato questo messaggio a nomi invertiti e con una diversa preferenza per la maschera ovviamente :
    Audrey è bello e rilassante questo post e bella è l'idea del post a 4 mani con Antonella ….complimenti!
    Le maschere sono un ricordo d'infanzia festoso, quando a carnevale a scuola si andava in maschera e con i più svariati scherzi…in tasca…da infliggere a uno o l'altro compagno…che bello che era!
    Tra le maschere qui da te presentate invece quella che mi è simpatica è Brighella…forse però perché a me piaceva moltissimo Arlecchino!!
    Ciao Audrey e …buon carnevale!

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 20:06 (8 anni ago)

      Grazie mille Pino 😉
      hai ragione, le maschere sono essenzialmente un ricordo dell'infanzia, poi ci lasciano un po' nel dimenticatoio.
      Brighella è simpatico 😉
      ciao ciao

      Rispondi
  21. lolle
    8 Febbraio 2013 at 16:45 (8 anni ago)

    Un post davvero molto carino, una simpatica collaborazione! A presto

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 20:03 (8 anni ago)

      grazie!!!!! a presto
      kiss

      Rispondi
  22. Makeupnonsolo
    8 Febbraio 2013 at 18:20 (8 anni ago)

    quanto sono ignorante!!! ne conosco pochissime!!

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 20:02 (8 anni ago)

      bè, siamo un po' tutti ignoranti in materia 😉
      kiss

      Rispondi
  23. Lilli
    8 Febbraio 2013 at 18:25 (8 anni ago)

    Ciao Audrey! Oh ma che strano, non trovo più il mio commento dell'altro giorno!!!:S:S:S Avevo messo anche il +1! Ah blogger!!! Cmq, siete state bravissime, ho trovato l'idea del post davvero carina e divertente, non ricordavo affatto le maschere infatti!!:) Un abbraccio grande e buon fine settimana cara, ancora scusa per il problema!!!:***

    Rispondi
    • Audrey
      8 Febbraio 2013 at 20:01 (8 anni ago)

      no,l'ho trovato il sistema l'aveva messo negli spam ufff….
      non scusarti, non è colpa tu, figurati!!!
      un abbraccio enorme e buon fine settimana anche a te :***

      Rispondi
  24. Eva
    8 Febbraio 2013 at 21:17 (8 anni ago)

    Queste già le conosco di più ma quelle dell'altra volta mi erano alquanto sconosciute 😉

    Rispondi
    • Audrey
      9 Febbraio 2013 at 22:21 (8 anni ago)

      ma il post è sempre lo stesso,forse
      ti confondi con qualche altro blog
      buona serata 😉

      Rispondi
  25. RobbyRoby
    14 Febbraio 2013 at 9:26 (8 anni ago)

    ciao
    è stato bello leggere anche il tuo post.

    Rispondi
    • Audrey
      14 Febbraio 2013 at 20:25 (8 anni ago)

      grazieeee 😉
      ciao ciao

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.