Con questo post, Antonella ed io, vogliamo riprendere un argomento per noi importante-Il post è a cura di Antonella, ma rappresenta comunque un nostro pensiero e il proseguimento di un grande lavoro fatto assieme. 

Dopo la presa di
Gao i francesi e i maliani sono arrivati anche a Timbuctù:
l’altra grande
città del nord che era caduta in mano ai jihadisti lo scorso giugno,
e di cui Antonella ed
io, con il vostro aiuto ci eravamo occupate
Quiqui e qui
lanciando anche
l’iniziativa
” Tutti insieme per
Timbuctù “
Ma questi si
sarebbero vendicati dando fuoco al 
Centro
Documentazioni e Ricerche Ahmed – Baba:
un gesto di cui non
sono ancora note le conseguenze, ma la cui portata
potrebbe essere
terrificante, per la storia culturale dell’umanità.
Dopo aver
sistematicamente distrutto i mausolei dei santi sufi, patrimonio artistico
dell’umanità ma
secondo loro manifestazione di culto islamico per
loro venata di
paganesimo, già da quattro giorni i jihadaisti
se l’erano presa
anche con la biblioteca Ahmed – Baba, come d’altronde
si temeva da tempo
che avrebbero fatto.
” Un crimine
culturale ” ha denunciato il sindaco di Timbuctù 
Ousmane Halle Cissè
da Bamako, dove si era rifugiato.
Nel centro
sponsorizzato dall’Unesco e sistemato in una nuova sede grazie 
al contributo del
Sud Africa nel 2009, ci sono almeno
18.000 manoscritti
preziosissimi: ma il Ministero dell Cultura del Mali
parla addirittura
di 60 – 100.000 , e comunque Timbuctù tra i suoi vari soprannomi 
oltre a quello di
“Regina delle Sabbie ” e “Firenze d’Africa “
aveva anche quello
di ” Città dei 700.000 manoscritti “, contando, ovviamente,
anche quelli
custoditi in altri luoghi
Testi di
musica,botanica, religione, diritto, scienza, storia,
commercio,
letteratura, astronomia, alcuni risalenti al XIII secolo,
al momento di
maggior fulgore dell’Impero del Mali che aveva appunto 
in Timbuctù la sua
capitale; altri portati direttamente da Granada, dopo
che nel 1492 era
stata conquistata dai Cristiani.
” La città dove si
raccoglievano libri come datteri sulle palme” era un famoso
canto su Timbuctù
composto dai  griot, i cantastorie dell’Africa Occidentale.
” Il sale viene dal
Nord,  l’oro viene dal Sud,
l’argento viene dal
Paese dei Bianchi
ma la parola di
Dio, le cose Sante, i racconti belli
non si trovano che
a Timbuctù “
Era scritto davanti
alla bibblioteca Ahmed – Baba: 
dedicata, peraltro,
a un intellettuale che ai suoi tempi era stato
vittima degli
integralisti.
All’impero del
Mali, nato nell’ XI secolo dopo che la dinastia maghrebina
integralista  degli
Almoravidi aveva distrutto il precedente impero
del Ghana, dopo il
suo collasso nel XV secolo era sguito l’altro
Impero Songhai: con
capitale Gao e caratterizzato da una pacifica convivenza
tra Islam e Culti
locali.
Ma nel 1591 Gao era
stata occupata e saccheggiata da una specie di legione straniera
del Sultano del
Marocco.
E Ahmed – Baba era
stato appunto uno dei leader intellettuali
della resistenza
agli invasori.
( Fotografie dal
web )
Cambio
completamente argomento e se vi fa piacere vi invito da 

che ha fatto un
lavoro fotografico e musicale di una bellezza e 
di una
grandiosità che non potranno che piacervi.
Prendetevi
qualche minuto e godetevi questa meraviglia!
 
 
Se vi piace il mio blog, votatemi. Il
sistema è facile e veloce, dovete solo cliccare
qui e poi su
“votami” accanto al cuore vicino al numero. Grazie  a tutti per l’aiuto
😉

38 Comments on Bruciano anche la biblioteca di Timbuctù

  1. Antonella
    29 Gennaio 2013 at 20:15 (8 anni ago)

    Ciao, sono contenta che nonostante la tua giornata pesante sei riuscita a pubblicare il post. Farlo senza di te non aveva senso, abbiamo ideato e realizzato insieme questa iniziativa e insieme deve continuare. Ciao, buona serata.
    Antonella

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 6:53 (8 anni ago)

      ciao Antonella,
      per nulla al mondo sarei mancata, certo sono pó in differita,ma ci sono riuscita. Grazie per aver fatto questo lavoro anche per me. Bacione e buona giornata

      Rispondi
  2. Le Chat Noir
    29 Gennaio 2013 at 21:10 (8 anni ago)

    Come ho detto ad Antonella nessun perchè giustifica una simile barbarie.
    ciao
    Xavier

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 6:54 (8 anni ago)

      concordo con te 😉
      un abbraccio

      Rispondi
  3. Lilli
    29 Gennaio 2013 at 21:46 (8 anni ago)

    :((( che cosa terribile

    Rispondi
  4. Miky
    29 Gennaio 2013 at 21:57 (8 anni ago)

    Ma che tristezza, ma come si fa???

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 6:55 (8 anni ago)

      vorrei tanto saperlo anc'io…non ci sono parole

      Rispondi
  5. Mariangela Circosta
    29 Gennaio 2013 at 22:16 (8 anni ago)

    Come dici anche tu è un crimine per l'umanità, ricordo la prima foto che avevo condiviso sul mio blog. E' veramente un disastro, corro anche da Xavier. A presto carissima

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 6:58 (8 anni ago)

      si, è una barbaria…ti ricordi quanto impegno per questo caso…che peccato.A presto. :-*

      Rispondi
  6. ❀~ Simo ♥~
    30 Gennaio 2013 at 6:20 (8 anni ago)

    Notizie sconvolgenti, cosa dobbiamo aspettarci oggi?

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 7:01 (8 anni ago)

      di tutto secondo me…ciao a presto

      Rispondi
  7. Silvia
    30 Gennaio 2013 at 8:07 (8 anni ago)

    Un altro pezzo di storia che si sta sgretolando. E anche di questo non ci rimarrà più niente.

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 8:38 (8 anni ago)

      purtroppo è cosi…

      Rispondi
  8. Giovanna Bianco
    30 Gennaio 2013 at 9:53 (8 anni ago)

    Un vero peccato. Ma poi a che pro??? Un abbraccio, carissima

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 19:32 (8 anni ago)

      al pro di nulla purtroppo
      un abbraccio cara

      Rispondi
  9. fata confetto
    30 Gennaio 2013 at 10:44 (8 anni ago)

    Ciao Audrey,
    come ho scritto anche da Antonella, avevo avuto anch'io lo stesso pensiero, riprendendo l'iniziativa dell'estate scorsa ed ho pubblicato un post a modo di epilogo.Purtroppo lo scempio è stato eseguito.Resta la speranza che sia parziale e che quella popolazione sia vicina alla pace. Un caro saluto
    Marilena

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 19:45 (8 anni ago)

      Ciao Marilena,
      speriamo guarda…
      un caro saluto anche a te

      Rispondi
  10. Pino Palumbo
    30 Gennaio 2013 at 11:18 (8 anni ago)

    Qualsiasi manifestazione di protesta non può contemplare, anzi non deve, la distruzione della cultura, dell'arte…che sono poi la storia, la religione…della stessa umanità e che quindi riguarda tutti noi uomini di questa terra.
    Nessuno può, o deve, rendersi propulsore di questa presunzione…d'onnipotenza… e decidere di distruggere parte del passato degli uomini!
    Con questo voglio appoggiare il Vostro impegno…Audrey e Antonella…nella denuncia contro questi scempi compiuti a Timbuctù.
    Ciao.

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 20:00 (8 anni ago)

      Ciao Pino,
      concordo con ogni tua singola parola, infatti è stato proprio questo pensiero a far smuovere me ed Antonella.
      Grazie per il tuo sostegno 😉
      ciao ciao

      Rispondi
  11. Beatrice Portinari
    30 Gennaio 2013 at 11:28 (8 anni ago)

    Distruggere la cultura: ci hanno sempre provato ma alla fine gli uomini se la sono sempre ripresa; quindi la tragedia che accade a Timbuctù verrà, spero, fermata al più presto.
    Un abbraccio
    Beatrice

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 20:01 (8 anni ago)

      Ciao Beatrice,
      lo spero anch'io perché tutto ciò è uno scempio.
      Un abbraccio

      Rispondi
  12. Melinda Santilli
    30 Gennaio 2013 at 11:55 (8 anni ago)

    Ciao bellissima, ho letto il post anche da Antonella e mi è sembrato più che giusto: appoggio anche io questa causa, basta alla distruzione della cultura!
    Un abbraccio!!!

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 20:02 (8 anni ago)

      Ciao amichetta bella,
      conoscendoti non avevo dubbi in merito al tuo appoggio 😉
      un mega abbraccio

      Rispondi
  13. lolle
    30 Gennaio 2013 at 12:00 (8 anni ago)

    Ricordo benissimo il vostro appello…
    Ma perché mai mi chiedo, arrivare a tanto, la pazzia umana non ha limiti…

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 20:03 (8 anni ago)

      hai ragione, la pazzia umani non conosce limiti…
      baci

      Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 20:16 (8 anni ago)

      thank you 😉
      xo

      Rispondi
  14. Greta Miliani
    30 Gennaio 2013 at 14:45 (8 anni ago)

    Io mi imbestialisco quando succedono certe cose. Lo prendo sul personale perché alla fin fine è un crimine che riguarda tutta l'umanità ed uno dei peggiori a mio avviso.
    La cultura è un'arma potentissima e distruggerla dovrebbe essere considerato reato alla stregua di un omicidio o simili.
    Appoggio il disgusto nei confronti della gente che compie simili crimini contro la cultura e vi ringrazio di parlarne.
    Farò un salto da Xavier!

    baci,
    G.
    Vuoi aiutare In Moda Veritas ad entrare a far parte della IT FAMILY di Grazia.it? Vota cliccando qui e poi sul cuoricino. Grazie mille <3
    IMV su Facebook
    IMV su Bloglovin'

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 20:17 (8 anni ago)

      certo, hai ragione, è un crimine che colpisce tutti; per questo fa arrabbiare anche me.
      baci

      Rispondi
  15. Stefyp.
    30 Gennaio 2013 at 16:33 (8 anni ago)

    Ciao, ho letto il post da Antonella è ribadisco qui il mio sconforto, spero che questo popolo trovi presto la pace!!
    Buona serata, Stefania

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 20:18 (8 anni ago)

      lo speriamo anch'io ed Antonella 😉
      grazie e buona serata anche a te

      Rispondi
  16. Maria at inredningsvis
    30 Gennaio 2013 at 18:15 (8 anni ago)

    AMAZING POST:) Your blog is so wonderful and I will happily follow.

    If you want some cute Swedish decor inspiration you can check out my blog:)

    Have a great day dear

    LOVE Maria from inredningsvis.se
    (Sweden)

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 20:24 (8 anni ago)

      thank you, but the post was written by my friend Antonella.
      great day you to
      write me your http

      Rispondi
  17. Antares
    30 Gennaio 2013 at 21:02 (8 anni ago)

    Un post assolutamente giusto, in tutto il mondo si stanno firmando petizioni per convincere le Nazioni Unite e intervenire, speriamo bene.
    Buona notte
    Matilda

    Rispondi
    • Audrey
      30 Gennaio 2013 at 21:18 (8 anni ago)

      Ciao Antares,
      speriamo bene, anche se il tutto è arrivato un po' troppo tardi, dovevano muoversi prima secondo me…comunque meglio tardi che mai.
      Buona notte
      baci

      Rispondi
  18. Antonella Leone
    30 Gennaio 2013 at 22:29 (8 anni ago)

    spero che tutto questo presto di risolva e che torni la pace per quel povero popolo 🙁

    Rispondi
    • Audrey
      31 Gennaio 2013 at 6:51 (8 anni ago)

      😉 speriamo bene!!!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.