Qualche tempo fa io e  Antonella (del blog iltemporitrovato ) , ci siamo occupate di una vicenda a noi cara, che ci aveva lasciate a bocca aperta, senza parole ,oltre che sconcertate e disgustate.
Per questo armandoci di forze e coraggio, mettemmo in piedi un ‘iniziativa, che molti blog hanno seguito e che ebbe un certo successo, ma che purtroppo portò solo alla diffusione della notizia, ma non poteva ovviamente cambiare le cose.
L’iniziativa era la seguente : tutti-insieme-per-timbuctu.
Oggi Antonella ha pubblicato un nuovo post, che consiglio di visionare, se siete interessati alla vicenda e se volete sapere quanto stà accadendo tripoli-come-timbuctu-distrutti.
Per farvela breve hanno distrutto il Mausoleo di Al Shaab, nel cuore della capitale libica Tripoli, quello che era un pezzo di storia appartenete all’intera umanità è stato demolito da un bulldozer in pieno giorno.
Non sò come si faccia  a permettere un tale massacro e mi domando perchè nessuno faccia nulla per proteggere un pezzo di storia che tutti hanno il diritto di contemplare e ammirare, indipendentemente dal proprio credo. Le opere d’arte appartengono all’intera umanità, anche se hanno un fine politico o religioso differente dal nostro, quindi tutti hanno il sacro santo diritto di andare in un posto e vedere la storia di una nazione, anche attraverso un Mausoleo. Inoltre non si può distruggere il credo della gente, solo perchè ha ideologie differenti dalle nostre o per vendetta o per sete di potere o per dimostrare di essere superiori.
Trovo che tutto ciò sia disgustoso, ma non posso fare nulla per cambiare le cose, visto che sono una piccola goccia d’acqua in un oceano di squali affamati. Però attraverso il mio blog, posso almeno diffondere la notizia   ed esprimere il mio parere, sperando di smuovere le coscienze, anche se questo non cambia i fatti.

12 Comments on Tripoli come Timbuctù: distrutti i monumenti sufi

  1. Antonella
    30 Agosto 2012 at 11:33 (8 anni ago)

    Ciao Audrey, hai fatto un bellissimo lavoro, adesso vado a modificare il mio post e metto il tuo link. Ciao, ci sentiamo dopo.
    Antonella

    Rispondi
    • Audrey
      30 Agosto 2012 at 12:59 (8 anni ago)

      Ciao Antonella,
      grazie sono felice,visto che è stato davvero complicato fare questo post visto che il pc non dava segni di vita.
      Ok, ci sentiamo dopo baci

      Rispondi
  2. Eva
    30 Agosto 2012 at 12:26 (8 anni ago)

    sai ke è? LA GUERRA (QUELLA DEGLI INTERESSI) no guarda in faccia a nessuno!! In siria altro ke mausolei ammazzano bambini ogni giorno… purtroppo non c'è giustizia…

    Rispondi
    • Audrey
      30 Agosto 2012 at 13:06 (8 anni ago)

      purtroppo la vita di un essere umano è una perdita di gran lunga superiore e vale più di mille Mausolei.
      Sò quello che fanno hai bambini, come alle donne e agli uomini e non solo in Siria, questa è un'altra cosa che mi fa imbestialire. Queste guerre del cavolo mi hanno stancato, sono frutto degli interessi (come dici giustamente),per questo nessuno fa realmente nulla per fermare tutto. Concordo, su questa terra non c'è giustizia, lo squalo grande mangia il più piccole e gli altri possono solo guardare.

      Rispondi
  3. MaryP
    30 Agosto 2012 at 13:13 (8 anni ago)

    E' davvero assurdo…Io non ne sapevo nulla ed è scandaloso questo scempio!!! Avete provato a fare un gruppo su facebook e far girare la notizia attraverso un blog day? Come è stato fatto per Rossella Urru… In questi casi però la causa deve essere perorata da qualche personaggio noto…Come la Cucciari fece s S.Remo… Se pensate di fare una di queste cose io ci sono! bESITO!!!

    XoXo

    http://www.modidimoda-mapi.blogspot.com

    New Post-> http://www.modidimoda-mapi.blogspot.it/2012/08/luomo-perfetto-se-esiste-e-un-cattivo.html

    Rispondi
    • Audrey
      30 Agosto 2012 at 13:18 (8 anni ago)

      Ciao,
      si, abbiamo creato un evento, un post di massa al quale hanno aderito tantissimo blog,poi abbiamo sponsorizzato il tutto su facebook e poi il giorno prestabilito tutti i blog hanno pubblicato lo stesso post. La cosa ha avuto un grande successo e in tanti hanno aderito. Ovviamente non è servito a nulla, come già sapevamo, non potevamo cambiare le cose, ma abbiamo almeno provato a spargere la voce e smuovere un pò la gente.
      Baci

      Rispondi
  4. SONIA
    30 Agosto 2012 at 15:13 (8 anni ago)

    Condivido in pieno le tue parole, non possiamo fare nulla ma sapere cosa succede puo' aiutare a far riflettere e a guardare con altri occhi tutto cio' che ci circonda….ciao Audrey.

    Rispondi
    • Audrey
      30 Agosto 2012 at 15:41 (8 anni ago)

      Ciao Sonia,
      infatti e proprio cosi non si può fare altro.
      A presto e buona serata 😉

      Rispondi
  5. Who is?
    31 Agosto 2012 at 5:20 (8 anni ago)

    Purtroppo quegli stati sono di un'arretratezza enorme dal punto di ista culturale: io sono fiero delle mie origini occidentali, però chiaro che non gioisco per la demolizione di qualunque opera architettonica o artistica perché la penso come te, perché in ogni cultura si cela la grandezza umana. Ma noi non possiamo farci niente, per evitare tutto questo ci vorrebbe solo una guerra e non credo che sia tanto utile, anche se con i chiari di luna che ci sono, non credo che questa prospettiva sia tanto lontana… considerando che il nemico numero 1 per l'occidente si chiama Iran e che, purtroppo di luoghi come Tripoli non interessa a nessuno. Bruciamo il petrolio e vediamo come, magicamene, tutti muoveranno il culo.

    Rispondi
    • Audrey
      31 Agosto 2012 at 9:38 (8 anni ago)

      Ciao,
      hai penamente ragione, concordo con ogni tua singola parola.
      Anche se è orribile assistere impotenti a tanto schifo, soprattutto quando colpiscono gli esseri umani.
      A presto 😉

      Rispondi
  6. Soffio
    31 Agosto 2012 at 11:40 (8 anni ago)

    i disastri dell'ignoranza e della supposta unica verità hanno colpito in tutte le epoche

    Rispondi
    • Audrey
      31 Agosto 2012 at 12:21 (8 anni ago)

      purtroppo hai ragione, ma è sempre orribile vedere che le cose non cambiano mai e che gli avvenimenti passati non siano servite da lezione.

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.