Lennox è stato soppresso. Io mi chiedo se appartenere o no ad una razza possa essere ancora una colpa nel 2012… 

La signora Barnes non ha potuto fare nulla,nemmeno salutare il suo cane,ma potrà ricevere solo per posta le sue ceneri. Io sono sgomenta,come se il corpo di un cane fosse un oggetto,senza alcun valore. Un cane sarà anche solo un animale,come molti pensano e credono,ma per chi ama gli animali,per chi ha un cane,per chi sa cosa vuol dire,un cane è una persona. L’amore,la vicinanza,l’importanze,l’affetto,la fedeltà che può darti un cane;spesso va oltre quello che può offrire un essere umano.
Ora mi rendo conto che ci sono dei cani che vengono classificati come pericolosi,ma questo non deve dare il diritto di sopprimerli. Al mondo quanta gente pericolosa esiste? se dovessimo sopprimere tutti i potenziali assassini,credo che il mondo perderebbe forse la metà se non più,dei suoi abitanti. Anche una specie non considerata pericolosa può esserlo e viceversa.
Lennox assomigliava a un pitbull (e scusate ma io ho visto pitbull più dolci di un neonato), una razza che in Gran Bretagna,viene considerata pericolosa ,pertanto in base alla Dangerous Dogs Act in vigore dal 1991,Lennox è stato soppresso,dopo aver trascorso i suoi ultimi anni  in un canile.
Cosi a soli sette anni,il cagnone nato a Belstaf,anche se non ha aggredito nessuno,il 19 maggio del 2010 è stato imprigionato dalle guardie zoofile del Comune e sottratto alla sua proprietaria Caroline Barnes e alla figlia  dodicenne (tra l’altro disabile). Immaginate il dolore di questa ragazza,che aveva trovato nel suo cane un fedele compagno. Ma ci rendiamo conto,un cane che aveva dato amore,che era stato sempre vicino alla sua padroncina,che forse avrebbe anche dato la vita per lei (si,perchè i cani sono cosi),è stato ucciso in quanto ritenuto POTENZIALMENTE pericoloso. Questa ragazza disabile,che aveva bisogno di Lennox,ora ha problemi. Problemi causati dalla legge,perchè questa legge non tiene conto del fatto che per i proprietari i cani sono degli essere umani e la loro scomparsa pesa come la morte di una delle persone più care.
La famiglia Barnes ha lottato tanto per il loro cane e in questi due anni ha anche portato un documento che smentisce l’appartenenza del cane alle razze catalogate come pericolose. Infatti è stato fatto il test del DNA,il quale ha dimostrato che il cane non è un Pitbull,ma un incrocio tra un American Bulldog , uno Staffordshire Bull Terrier e un Labrador.
Al danno si è aggiunta la beffa,due anni di reclusione,772 giorni ove prima dell’esecuzione questo cane non ha potuto vedere la sua famiglia e sicuramente saranno stati mesi terribili per lui. Provate a sentirvi come lui,soli in gabbia,senza nessuno che venga a trovarvi,senza sapere il perchè di quello che stà accadendo. Nemmeno ai peggiori criminale si riserva un trattamento del genere.
Io ho aspettato prima di pubblicare questo post,perchè volevo fosse incisivo,volevo che la gente capisse quello che è successo ,quanto orrore c’è dietro questa vicenda,quante ingiustizie ci sono nel mondo,quanta cattiveria regna e quanti errori fanno gli essere umani. Se da domani dovessimo fare il processo all’intenzione ad ogni persona scoprireste ben presto che il mondo è pieno di potenziali killer. Come d’altronde lo è il regno animale: i serpenti velenosi,le tarantole,gli squali,le meduse… sono tutti potenziali assassini. A questo punto dovrebbero  essere delle specie estinte visto che possono uccidere in qualsiasi momento.
Credevo avessimo imparato dei nostri errori di essere umani,che avessimo capito che le differenze o le appartenenze ad una razza non sono dei buoni motivi per uccidere. Credovo fossimo più umani e meno animali,ma è evidente che è il contrario. Volevo ricordare ha tutti,che un cane di solito è questo,quello che vedete in questi due video e non un serpente velenoso pronto ad uccidervi. Ovviamente ci sono sempre le eccezioni,non tutti gli essere umani sono buoni e altruisti, lo stesso vale per i cani. Ma per evitare eventi spiacevoli esistono le museruole,se un cane dovesse manifestare una  violenza innata si può prevenire un eventuale catastrofe con altri sistemi. Ma mai e dico mai,si deve uccidere un essere vivente,solo perchè considerato pericoloso in base al nulla…

Un cane non se ne fa niente di macchine costose,case grandi o vestiti firmati,un bastone marcio per lui è sufficiente.A un cane non importa se sei ricco o povero, brillante o imbranato,intelligente o stupido..se gli dai il tuo cuore lui ti darà il suo.Di quante persone si può dire lo stesso?Quante persone ti fanno sentire unico,puro,speciale?Quante persone ti fanno sentire..straordinario?

26 Comments on Lennox non c’è più…

  1. *°+*°* vé *°*+°*
    13 Luglio 2012 at 11:18 (8 anni ago)

    ricordiamoci che non sono i cani ad essere cattivi…ma al massimo le persone che li educano…
    le persone cattive però non vengono soppresse…perchè questa ingiustizia con i cani?? perchè non cercare di riabilitarli…
    alla crudeltà non c'è mai fine

    kiss
    http://simplelifeve.blogspot.it

    Rispondi
    • Audrey
      13 Luglio 2012 at 13:21 (8 anni ago)

      brava è proprio quello che cercavo di spiegare con questo post.
      Grazie di essere passata,buona giornata kiss kiss

      Rispondi
  2. SONIA
    13 Luglio 2012 at 11:25 (8 anni ago)

    IO non ho mai avuto dei cani, ma conosco tanta gente che li ama e li considera come membri della famiglia, la sua morte sara' un lutto e una mancanza per sempre nella vita di queste persone…una privazione dolorosa e inutile causata da altri uomini…..senza parole…

    Rispondi
    • Audrey
      13 Luglio 2012 at 13:28 (8 anni ago)

      guarda anch'io sono senza parole…è uno schifo!!!

      Rispondi
  3. Vaty ♪
    13 Luglio 2012 at 11:39 (8 anni ago)

    io ancora non ci credo… sto troppo male.

    Rispondi
    • Audrey
      13 Luglio 2012 at 13:29 (8 anni ago)

      Vaty,non dirlo a me…mi si stringe il cuore solo al pensiero
      :'(

      Rispondi
    • Audrey
      13 Luglio 2012 at 13:31 (8 anni ago)

      purtroppo non è solo ignoranza,ma anche pregiudizio. Due cose che non si vincono mai…

      Rispondi
  4. giovanna
    13 Luglio 2012 at 13:41 (8 anni ago)

    Assurdo. Nel 2012 questo non dovrebbe succedere.Si fanno tanti studi e poi si fanno questi orrori.Tenerlo rinchiuso prima per tanti giorni in chissà quali condizioni e poi abbatterlo senza una motivazione seria.Io da piccola avevo un cane pastore belga, l'ho visto morire avvelenato da chissà chi, con la bava alla bocca.Da allora, ho sofferto così tanto, che non ho voluto più cani!!!Immagino la sofferenza dei suoi padroni e della bambina in particolare. Mi auguro che la sua morte possa servire a fare riflettere e a farsi che fatti del genere non accadano più.
    Ciao e grazie Audrey per aver pubblicato questo post e gli spezzoni dei film.

    Rispondi
    • Audrey
      13 Luglio 2012 at 13:59 (8 anni ago)

      Ciao Giovanna,
      purtroppo è successa una cosa orrida,in un paese che si dice sia civilizzato. Sarà forse civilizzato,ma è senza cuore da quello che ho visto. Capisco il tuo non voler più animali,sono delle grandi sofferenze e tu l'hai subita da bambina,mi spiace tantissimo. Spero anch'io che tutto ciò non accada più. Ho messo questi film,per far vedere a tutti l'altra faccia dei cani e quanto un padrone possa soffrire.
      Grazie a te per essere passata un abbraccio.

      Rispondi
  5. Antonella
    13 Luglio 2012 at 15:01 (8 anni ago)

    Ciao Audrey, hai scritto un post bellissimo, che mi ha fatta arrabbiare, mi ha fatta piangere, mi ha fatta sorridere. Non sopporto quando succedono queste cose, perchè si tratta così chi non ha voce?
    Io amo tantissimo i cani, la mia, la nostra, vita è incentrata intorno ai nostri due cani, non è necessario che tutti la pensino così, però tutti devono, DEVONO, rispettare la vita in tutte le sue forme. Soprattutto quella del cane che di natura è buono e quando diventa feroce e aggressivo è solo perchè chi lo ha educato l'ha sottoposto ad addestramenti atroci per farlo diventare così. E questo povero cane non era nemmeno aggressivo, era un cane buono che è stato soppresso solo in virtù del fatto che fisicamente " assomigliava a una razza che…" ecco questo mi fa rabbrividire apre le porte a un tipo di pensiero che pensavo di dover più sentire. Ciao Audrey, scusa se sono stata un po' sconclusionata ma mentre scrivo sono arrabbiata e profondamente indignata. Un abbraccio.
    Antonella

    Rispondi
    • Audrey
      13 Luglio 2012 at 15:10 (8 anni ago)

      Ciao Antonella,
      scusa di cosa? credo che sia ovvio lasciarsi portare dalle emozioni quando si scrive,purtroppo in questo caso si tratta d'emozioni negative. Capisco la tua rabbia,perchè l'ho provata anch'io e la provo ogni volta che vedo questo cane,per lui,per quella ragazzina,per la sua famiglia. Per l'orrore di questo gesto che è del tutto insensato e privo di logica,che ha lasciato tanta tristezza a chi è sensibile e ama i cani.
      Ti abbraccio cara 🙂

      Rispondi
    • Audrey
      13 Luglio 2012 at 18:31 (8 anni ago)

      Hello,
      thank you so mach for the sweet comment.
      You are really very nice. 🙂
      good weekend

      Rispondi
  6. Fatima Calabrese
    13 Luglio 2012 at 19:10 (8 anni ago)

    Io credo che per quanto un cane possa fare tenerezza, per quanto grande sia l'amore che una persona prova per questi animali è anche vero che gli esseri umani vengono prima. Spero di spiegarmi per non vedermi aggredita come accade ogni qualvolta mi pronuncio a favore dell'umanità e non dell'animalità.
    Tutto quello che dite è vero, è giusto, è sacrosanto. Ma io penso a tutte le persone che sono state sfigurate, menomate e uccise, ai bambini i cui sorrisi si sono spenti in un rantolo soffocato di dolore e di sangue a causa di un CANE, che tutti definivano "tranquillo", che non aveva mai fatto alcun male, che era "abituato" a stare con tutti e giocava con i bimbi.E non parlo dei cani randagi, quelli provenienti da situazioni particolari, allevati per aggredire, no. Parlo proprio del cane di famiglia che dopo anni, chissà come, chissà perchè, è impazzito e ha ucciso. Un perchè in realtà c'è: si tratta di un animale che PIU' di noi obbedisce alle ineluttabili leggi dell'istinto. E se nel suo DNA ci sono informazioni che che parlano di AGGREDIRE, di SBRANARE, di UCCIDERE per la SOPRAVVIVENZA, arriverà un giorno, che ne io ne voi possiamo prevedere, in cui tali informazioni fino a quel momento latenti troveranno un imput che per noi resterà per sempre misterioso, ma che per il cane costituirà il tasto START.
    Se qualcuno ha preso la dolorosa decisione di abbattere un cane perchè appartenente ad una certa razza supposta pericolosa lo starà facendo in virtù di tutto ciò che ho esposto, perchè abbattere un cane potenzialmente pericoloso forse è meglio del solo pensiero di un uomo potenzialmente morto.

    Rispondi
    • Audrey
      14 Luglio 2012 at 7:09 (8 anni ago)

      Ciao,
      questo è uno spazio ove tutti possono dare la propria opinione,l'importante è che ci avvenga in modo civile,come hai fatto tu. Non c'è motivo di aggredirti,ognuno è libero di avere il proprio pensiero. In realtà ho anche capito cosa vuoi dire e in parte penso che tu abbia ragione,la vita di un essere umano conta di più di quella di un animale. Ma dovresti rileggere l'articolo,in quanto hai perso dei passaggi importanti. Il cane in questione ha un DNA pulito,in quanto appartiene a razze miti,è un incrocio ma di cani non pericolosi,la decisione di abbatterlo è frutto di una somiglianza "solo" fisica alla razza dei pitbull,ma non è un pitbull. Pertanto la sua morte è del tutto ingiustificata. Inoltre non serve abbattere un cane che non ha avuto cenni di aggressività e rinchiuderlo senza fargli vedere i suoi padroni,non è un trattamento normale,non si riserva nemmeno ai peggiori criminali,una simile crudeltà. Inoltre per le razze definite pericolose,si possono usare le museruole e tenerli chiusi,non occorre uccidere,si dovrebbe arrivare all'idea di sopprimerli,solo se diventano realmente pericolosi. In questo caso mancano tutti gli elementi e si potevano trovare altre soluzioni. In fine,mi è capitato di vedere un pitbull,nato e cresciuto in una famiglia,ove veniva mal trattato,il cane non è aggressivo,ma è un bambino spaventato e bisognoso d'affetto,l'ha preso una mia parente e stato con loro finchè è morto di vecchiaia e non ha fatto altro che cercare e dare coccole ogni secondo. Pero ho conosciuto anche un pastore tedesco (razza stupenda e non ritenuta aggressiva),che è stato abbattuto,perchè in seguito ad una grave malattia aveva mostrato cenni di violenza. Questo dimostra,che non si può fare un processo all'intenzione,ne agli esseri umani,ne agli animali. Ma che grazie a Dio,abbiamo i mezzi per risolvere il problema senza per forza uccidere,possiamo invece curare,usare le museruole e i famosi canili,se la pericolosità è relate allora e solo allora,si deve procedere per il bene di tutti. In fondo non uccidiamo mica tutte le tigri,i leopardi,i giaguari e i leoni del mondo perchè sono aggressivi,no? Questo è il mio di pensiero ovviamente e non deve per forza essere condiviso. Ti auguro uno splendido weekend a presto 😀

      Rispondi
  7. lolle
    13 Luglio 2012 at 19:18 (8 anni ago)

    E' una storia terribile… ucciderlo soltanto perché ritenuto potenzialmente pericoloso, chissà cosa avrà sofferto durante quei lunghi giorni lontano dalla sua famiglia…

    Rispondi
    • Audrey
      14 Luglio 2012 at 7:21 (8 anni ago)

      infatti,che poi non era nemmeno pericoloso,perchè in realtà non apparteneva a nessuna razza ritenuta pericolosa…mah!!

      Rispondi
  8. CherRy BoMb
    13 Luglio 2012 at 20:31 (8 anni ago)

    che storia triste….come ho già detto trovo tutto questo orribile..
    la legge dovrebbe tutelare i diritti di tutti..gli animali..come anche i bambini che ancora non sono nati non hanno capacità di esprimersi e non c'è nessuno che ne difende i diritti e che li tuteli..trovo tutto questo ingiusto..

    comunque trovo il tuo blog bellissimo se ti va passa da me potremmo seguirci a vicenda:D

    http://thecherrybombdiary.blogspot.it/

    Rispondi
    • Audrey
      14 Luglio 2012 at 7:23 (8 anni ago)

      Ciao,
      concordo con te,ma purtroppo non è cosi e spesso anche la legge sbaglia.
      Grazie per i complimenti,passerò senz'altro da te.A presto 😀

      Rispondi
    • Audrey
      14 Luglio 2012 at 8:15 (8 anni ago)

      ciao,grazie…certo che passo a presto 🙂

      Rispondi
  9. _Denise_
    17 Luglio 2012 at 8:45 (8 anni ago)

    Ciao.. dopo aver letto questo post ho deciso di seguirti.. io ho un Pitt Bull.. L'ho salvato da una cucciolata che era stata sequestrata perchè i proprietari li volevano allevare per il combattimento.

    ALLORA CHI E' L'ANIMALE??? CHI E' LA BESTIA??? IL MIO CANE O QUEGLI STRONZI (passami il termine per favore…) CHE VOLEVANO FARNE CARNE DA MACELLO PER SOLDI???????

    il mio Max (così l'abbiamo chiamato) è un cane buonissimo, va d'accordo con tutti, è giocherellone.. dovreste vederlo dal veterinario!! non ha mai ringhiato nè attaccato nessuno.. non è molto socievole con i cani di taglia grossa, ma è buonissimo con quelli più piccoli… E se non lo salvavo poteva già essere morto!!!!! Non soffermiamoci a dire che se è un Pitt Bull è cattivo, se è un Doberman ti sbrana… I cani diventano cattivi per colpa dei loro (deficienti) padroni!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi
    • Audrey
      18 Luglio 2012 at 15:31 (8 anni ago)

      Ciao,scusa se ti rispondo con ritardo,ma non avevo visto il tuo commento.
      Concordo con te,ci sono dei cani che per natura sono più violenti e attacca brighe (come le persone del resto),ma poi dipende da come vengono allevati e cresciuti,spesso le bestie sono le persone e non i cani e la tua storia è la prova vivente di quello che volevo far capire a tutti. Grazie per averla raccontata e per esserti unita ai miei lettori.
      A presto 🙂

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.