copertina album

Il 17 aprile di quest’anno è uscito il nuovo album di Biagio Antonacci, intitolato “Sapessi dire no”.
Nel nuovo album,il cantautore,presenta 14 brani inediti,colmi di : fantasia, immaginazione, passione, rabbia, paura, serenità, spiritualità e realismo;nonché musicalità e ritmi nuovi. 
Tutto ciò fa da cornice ad un album che spiega la vita in tutti i suoi aspetti. La copertina è firmata dal maestro dei fumetti,Milo Manara, che non la sua bravura ha creato qualcosa di evocativo,una sorta di filo conduttore con quello che è la musicalità e la poesia che si ritrova nei testi. Colpisce molto il mare e le onde che si infrangono sul piano,come se musica e natura fossero una cosa sola,poi sullo sfondo sembra esserci il cantautore,che guarda da lontano una donna,una sorta di musa ispiratrice. I due soggetti,al contempo,sono legati tra di loro,lo si intuisce dalle ali che lui ha dietro la schiena e lei tatuate sul braccio. Mentre l’immagine femminile,sembra essere tranquilla e assorta nei suoi pensieri e dalla musica,l’uomo circondato da un tempo che preannuncia la pioggia,la guarda da lontano e lei sembra quasi non accorgersene. Tutto questo sembra ricondurre ad un legame indissolubile tra musica,amore ed emozione. Quasi come un viaggio,fuori e dentro il mondo,una sorta di riscoperta della vita,di se stessi e della propria interiorità,tramite l’ausilio della musica e della bellezza insita nelle piccole cose. 
In un primo momento,il brano “ti dedico tutto”,aveva conquistato gli ascoltatori,ma da quando vi è stata la scoperta di una nuova traccia intitolata “Non vivo più senza te”,gli italiani sono rimasti incantati da questa melodia,che stà diventando un vero e proprio tormentone estivo. Il video è ambientato nel salento a Gallipoli nella location di Torre di Lido Pizzo e Lido di Punta Suina,e non poteva non essere cosi,viste le parole del brano. Le sonorità si mescolano con il ritmo della pizzica, i colori, le luci e il paesaggio,tutto parla del sapore dell’estate,della spensieratezza,del voler e non voler osare,della serenità del posto che conduce il cantautore alla riscoperta della semplicità e di se stesso,un viaggio dentro e fuori al proprio io.
E voi cosa ne pensate?

TESTO:
non vivo più senza te, anche se, anche se con la vacanza in Salento prendo tempo dentro me 
non vivo più senza te, anche se, anche se una signora per bene ignora le mie lacrime. 
E le mie mani, le mie mani, le mie mani van su, la sua bocca, la sua bocca punta sempre più a sud. La mia testa, la mia testa, la mia testa fa 
Rit. No signora no (mi piaci) 
No signora no (mi piaci) 
No signora no (ti prego) 
Non vivo più senza te anche se, anche se tanti papaveri rossi come il sangue inebriano 
Non vivo più senza te anche se, anche se la luce cala puntuale sulla vecchia torre al mare. 
sarà che il vino cala forte più veloce del sole, sarà che sono come un dolce che non riesci a evitare, sarà che ballano sta pizzica, sta pizzica 

Rit.

E le mie mani, le mie mani, le mie mani van su, la sua bocca, la sua bocca punta sempre più a sud. La mia testa, la mia testa, la mia testa fa 

Rit.

succedono, le cose poi succedono, il mondo è un buco piccolo, ci si ritroverà. 
Le mode, i tempi galoppano tra i vortici e i sogni pettinandosi ritarderanno un pò… 
mi piaci 
mi piaci 
ti prego 
non vivo più senza te, anche se, anche se con la vacanza in Salento ho fatto un giro dentro me. 
non vivo più senza te, anche se, anche se la solitudine è nera e non è sera, la solitudine è sporca e ti divora, la solitudine è suono che si sente senza te!

12 Comments on BIAGIO ANTONACCI- NON VIVO PIù SENZA TE

  1. cristine
    22 luglio 2012 at 12:13 (6 anni ago)

    Biagio non smette mai di emozionare…si reinventa ogni volta e parla sempre di pezzi di vita forti e veri.
    Mi piace molto, non tutto, ma di sicuro ci sono brani in cui mi sono calata totalmente e il viaggio è stato stupendo….
    mi piacerebbe essere una sensitiva per poter capire quanto di lui c'è dentro ogni sua canzone..e poi domande banali, ma sincere, come "chissà se è felice.." o ancora " chissà cosa sta sognando ora per la sua vita.."

    Rispondi
    • Audrey
      22 luglio 2012 at 12:35 (6 anni ago)

      Ciao Cristine,
      anch'io ho un debole per Biagio,ovviamente ci sono canzoni che mi piacciono meno,altre che mi sembrano cucite addosso e altre ancora che sento lontane da me.
      Però possiamo dire che è davvero un poeta,anch'io vorrei capire quanto di lui c'è nelle sue canzoni,secondo me…moltissimo.

      Rispondi
  2. giovanna
    22 luglio 2012 at 14:29 (6 anni ago)

    A me Biagio Antonacci piace. Certo anche per me qualcuna di più e qualcuna meno.Questa mi piace la canzone, ma soprattutto la musica.
    Buona giornata.

    Rispondi
    • Audrey
      22 luglio 2012 at 14:41 (6 anni ago)

      Ciao Giovanna,
      si,questa piace molto anche a me,la musicalità mi da allegri e tanta voglia di ballare.
      Buona giornata 😉

      Rispondi
  3. Antonella
    22 luglio 2012 at 16:43 (6 anni ago)

    Ciao Audrey, confesso di essere di corsa e di non aver letto in post che leggerò con calma sta sera quando tutti saranno a dormire. Però ti volevo salutare.
    Un bacione.
    Antonella

    Rispondi
    • Audrey
      23 luglio 2012 at 7:36 (6 anni ago)

      Ciao Antonella,
      non ti preoccupare,grazie mille per il saluto,sei gentilissima.
      Buona giornata e un bacione

      Rispondi
  4. lolle
    22 luglio 2012 at 20:01 (6 anni ago)

    Sì, anch'io ascolto con piacere Biagio Antonacci, mi piacciono le storie che spesso racconta nelle sue canzoni, e devo dire che, generalmente i suoi album non deludono.
    Buona serata!

    Rispondi
    • Audrey
      23 luglio 2012 at 7:37 (6 anni ago)

      Ciao,
      si,hai ragione e indubbiamente uno dei migliori cantautori del panorama italiano.
      Buona giornata kiss kiss

      Rispondi
  5. Who is?
    22 luglio 2012 at 20:09 (6 anni ago)

    Non mi piace Biagio Antonacci 🙁

    Rispondi
    • Audrey
      23 luglio 2012 at 7:40 (6 anni ago)

      de gustibus non disputandum est…mica può piacere a tutti,la musica è questione di gusto e prettamente soggettiva e spesso ci leghiamo a una canzone o al cantante,perchè con le sue parole ci siamo riconosciuti o perchè semplicemente raccontando una storia,sembrava davvero simile alla nostra. 😀

      Rispondi
  6. Lady_Celeste
    22 luglio 2012 at 21:52 (6 anni ago)

    !!Hola,Audrey!!

    Preciosa canción,no conocía a este artista,me ha gustado la cancion.La letra es fantástica,el dolor de la soledad sin su amor.Me ha alegrado la vista la foto de la revista,muy sexy.
    Buen post,Audrey,muchismos besitos preciosidad.

    Rispondi
    • Audrey
      23 luglio 2012 at 7:42 (6 anni ago)

      Hola preciosa,
      soy muy felice que te gusta todo!!!
      Buenos dias y muchos besos

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.