fatterellando-natale

1 DICEΜBRE  2016

Il freddo è giunto lentamente quest’anno, talmente piano che l’autunno si è mescolato con l’inverno modificando dolcemente il paesaggio. La famiglia Deblasio vive al nord e, anche se è originaria del sud, ormai si sente più milanese che pugliese. Lucia ha perso le vecchie abitudini, ora è troppo impegnata per decorare ogni singolo angolo della casa con pizzi, merletti, tovaglie ricamate al punto croce e centrini elaborati fatti dalla nonna. Però, la sua amica Carlotta le ha detto di fare l’albero almeno 2 settimane prima dell’arrivo di dicembre perchè quest’anno va di moda anticipare i tempi. Claudio, suo marito, naturalmente si era opposto e le ha detto che l’albero si era sempre fatto il giorno 8 e sfatto il 7 dopo la befana.

-mammaaaaaa…. posso giocare con questa pallina- Le urla Giorgio afferrando una sfera di vetro artigianale acquistata a Roma da “Sempre Natale” (clicca qui per recarti nel calendario Natalizio del 2014 e rivivere tutte le storie inerenti l’arte degli addobbi)

-Giorgio, ΜOLLA subito quella pallina è in cristallo, lavorata a mano … in breve una vera opera d’arte- Lucia afferra con prepotenza la sfera, la ripone su un ramo e orgogliosa ammira il suo capolavoro colmo di pezzi unici e stupendi, alcuni ereditati dalla mamma, altri acquistati selezionando i pezzi migliori e altri ancora ricevuti in dono da parenti e amici .

-amore, lascia stare la mamma e il suo albero…dai, vieni da papà e prendi questo bellissimo pastore….vedi, lui è Benino e va collocato qua, nella parte più alta del presepe, perchè il presepe è il suo sogno- afferma Claudio prendendo in braccio il figlio per per permettergli di raggiungere la montagna in carta pesta collocata in alto a destra (clicca qui per scoprire tutti gli altri simboli del presepe)

-papino, perchè il nostro Babbo Natale è vestito di verde?- Chiede Sofia entrando in salotto con un enorme scatola di cioccolatini in mano.

-questa è una lunga storia…. venite qui!!! sedetevi sulle ginocchia di papà perchè adesso vi racconterò un avvenimento singolare, la vita di un certo San Nicola poi divenuto Babbo Natale e della Coca Cola artefice del cambiamento del colore dei suoi vestiti-Claudio sorride felice, guarda sua moglie e abbracciando i suoi bambini inizia a parlare e gesticolare mostrando alla sua famiglia quanto sia magico vivere l’arrivo del Natale tutti assieme.

15 DICEΜBRE  2016

Oggi Lucia è tornata prima dal lavoro e per ammortizzare i tempi, dopo aver dato una bella sistemata alla casa, si è seduta in cucina, ha preso la sua agenda, scritto la lista degli invitati e iniziato a pensare al  menù da proporre quando il telefono ha iniziato a squillare.

-Rebecca, ciaoooo!!!- Lucia inserisce l’auricolare nell’orecchio, prende la matita e inizia a dare dei colpetti sull’agenda in modo agitato.

-Ciaoooo carissima!! Come stai? Ti chiamo per confermare la nostra presenza e chiederti quale sarà il menù perchè la Patty mi è diventata vegana, Luca ha sempre quel problemino con i formaggi e non vorrei non ci fosse nulla per loro- Le dice Rebecca con il suo solito fare altezzoso.

-Si, certo che lo so del problemino di Luca…voglio dire è il fratello di Claudio so quello che mangia. Per quanto riguarda Rebecca non ti preoccupare risolveremo anche per lei. Ora veniamo al menù sono indecisa tra una serie di portate ispirate alla tradizione però, per non far torto a nessuno, vorrei mescolare le ricette tipiche del nord con quelle del sud, cosa ne dici?- Risponde Lucia ancor più nervoso di prima (clicca qui per visionare il menù legato alla tradizione)

-non male come idea basta che prepari le carteddate al vincotto che Luca, le adora…-

-e il brasato di bue al barolo con purè di patate per te, perchè senza non è Natale- la interrompe Lucia.

-si, ma l’altra opzione qual è? -Le chiede Rebecca

-beh!! l’altra opzione diciamo che non contempla le tradizioni che noi italiani tanto amiamo in questo periodo dell’anno…come dire è qualcosa di differente, per la precisione un menù moderno ove il filo conduttore è rappresentato dalle spezie- Lucia si zittisce perchè nonostante voglia sperimentare pensa che in certe occasioni serva proprio mangiare il brasato e le carteddate perchè altrimenti, che Natale è! (clicca qui per leggere il menù speziato)

-dai facciamo cosi: tradizione pura a Natale che accontenti un po’ tutti e sperimentazione a capodanno, ci stai?- Le chiede Rebecca euforica e fiera del compromesso.

-Certo che si!!!- le risponde Lucia felice di aver risolto quello che per tutte le donne rappresenta il problema più grande: cucinare e rendere tutti felici offrendo quello che si aspettano da tempo.

24 DICEΜBRE  2016 ore 15:30

Sofia è nella sua stanza euforica, felice e colma di idee cerca di scrive in modo elegante i suoi auguri su dei bigliettini fatti a mano.

“Se qualcuno vestito di rosso ti rapisce e ti chiude dentro un sacco non ti preoccupare…probabilmente qualcuno ha chiesto un tesoro a Babbo Natale.”

-amore, cosa fai?- Le chiede la mamma entrando in camera

 

-preparo dei bigliettini…sai ho anche letto il tuo libro sul bon ton, voglio essere una brava padrona di casa- Le risponde orgogliosa (clicca qui  per recarti nel post dedicato ai regali e agli auguri in stile bon ton e qui  per leggere come ricevere gli ospiti e preparare la tavola)

-brava!!! e per chi sono questi regali?- Le domanda Lucia speranzosa di scoprire il suo in anticipo.

-ho comprato un cd di canti natalizi per Patty, Il pianeta degli alberi di Natale per Giorgio, un maglione per papà…-Sofia, ha 10 anni ed è una bambina sveglia, inoltre conosce la sua mamma da sempre quindi ha capito che da furbetta qual è vuole scoprire il suo dono. (clicca qui per post dedicato ai canti di Natale e qui per la letteratura natalizia)

-dai, ho capito ormai sei grande e i regali in anticipo non li sveli più, per fortuna hai preso da tuo padre ahuahauhau- Lucia sorride e si dirige verso la porta.

-mamma, andiamo in salotto? ci sediamo con Giorgio e papà e guardiamo assieme qualche film a tema? Jack Frost o Mamma ho perso l’aereo…oppure Polard Express….tutto tranne Una poltrona per due che ne ho basta!!! ahuahuahua- Le due ridacchiano e felici si dirigono in salotto (clicca qui per rileggere la cinematografia a tema natalizio)

24 DICEΜBRE  2016 ore 00:00

-ummmm…questo panettone è da urlo, dove l’hai preso?- Chiede Rebecca in estasi culinaria (clicca qui per visionare tutte le tradizioni natalizie)

Risultati immagini per panettone

-al mercatino natalizio di Livorno vi erano alcuni stands gastronomici e in uno ho trovato questa delizia artigianale-Spiega Lucia fiera del suo acquisto.

La famiglia è riunita intorno all’albero, i bambini scartano i regali ad esclusione di Giorgio ancora intento a posizionare Gesù tra San Giuseppe e la Μadonna. Gli adulti chiacchierano sorseggiando del prosecco. Rebecca, da gran golosona, si volta per non far vedere a Luca che sta pucciando il pandoro dello spumante, cosi le pare ancora più gustoso. Intanto Lucia si gode la scena dalla porta della cucina, da quella prospettiva la sua casa è uguale a quella dei film americani piena di gente felice e sorridente. Poi, come da copione, arriva Claudio che alza il braccio destro sopra la testa della moglie per sorprenderla  e…

-Cosa fai?…vischio?- Lucia nota che tra le mani del marito un bel ramoscello di vischio e sorridente le pone una mano sulla guancia.

-si, avevo capito che non riuscivi a trovarne uno come volevi tu! cosi, dopo qualche ricerca… ecco il tuo ramoscello simbolico…sei felice?- Claudio si avvicina e la bacia perchè lo sanno tutti: il vischio è di buon augurio. (clicca qui per apprendere quai sono tutti gli altri simboli del Natale)

Quest’anno Fatterellando Natale si è preso una pausa pertanto verranno pubblicati  due soli post: questo chiamato “Happy  moment” ove, attraverso un breve racconto, vi ricordiamo alcuni dei vecchi argomenti trattati negli scorsi anni. Ed il consueto post di auguri del 23 dicembre. Vi ricordiamo, se siete interessati, che nella barra in alto è presente l’indice di Fatterellando cliccando sul link ritroverete i  calendari annuali con tutti i link collegati ai vari argomenti trattati.

Wall a cura di Audrey-Immagini dal web e dai vecchio post ricordati nel racconto.

10 Comments on Fatterellando Natale: Happy moment

  1. Pia
    1 Dicembre 2016 at 14:47 (4 anni ago)

    Ciao Audrey.
    Grandioso tutto!
    Abbraccio grande, buon 1 Dicembre!

    Rispondi
    • Audrey
      2 Dicembre 2016 at 20:24 (4 anni ago)

      Ciao Pia,
      oh!!! grazieeeee!!!
      un abbraccione e buon 1 dicembre anche a te 😀

      Rispondi
    • Audrey
      5 Dicembre 2016 at 10:47 (4 anni ago)

      Siiii!! Grazie e buona giornata

      Rispondi
    • Audrey
      8 Dicembre 2016 at 21:38 (4 anni ago)

      grazieeee!!! 🙂

      Rispondi
  2. Ofelia
    3 Dicembre 2016 at 15:31 (4 anni ago)

    Ma sei bravissima, ho apprezzato molto questo post. Ora vado a preparare il mio albero sperando che Morfeo non combini disastri.
    Un abbraccio!

    Rispondi
    • Audrey
      8 Dicembre 2016 at 21:38 (4 anni ago)

      grazieeee!!!:)
      un abbraccio e buona serata

      Rispondi
  3. lolle
    3 Dicembre 2016 at 21:32 (4 anni ago)

    Lo spirito dei Natali passati… un po’ di ripasso non guasta!! Grazie Audrey, buon dicembre:)

    Rispondi
    • Audrey
      8 Dicembre 2016 at 21:37 (4 anni ago)

      😉 grazie cara
      un abbraccio e buona serata

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.