Dopo una lunga assenza “L’atelier du Fantastique” riapre i battenti con tante novità e cambiamenti. Tra le novità ritroverete una rubrica dedicata alla nostra amica Chloé che, ultimata la sua storia, resterà con noi per impartirci delle brevi ma utilissime lezioni di cucina. Come sempre, nel periodo prossimo al Natale, tornerà Fatterellando speciale Natale che quest’anno sarà ricco di sorprese curiose e interessanti. Ma non voglio rivelarvi tutto, sarebbe un peccato, no? Quindi, per ora, godetevi la nuova grafica e questa ventata d’aria fresca che porta con se l’evoluzione di questa pagina.

“Vivere nel mondo senza avere consapevolezza del suo significato è come vagabondare in una immensa biblioteca senza neppure toccare un libro. ”
The Secret Teachings of All Ages



Il tema del mese non è stato facile da affrontare ma anche raccontare una storia, con l’impegno e la buona volontà, può diventare divertente e affascinante; bastano solo pochi ingredienti: dei luoghi, dei simboli, il loro significato e la voglia di condividere tutto ciò con noi viaggiatori.
I miei tre luoghi, i loro simboli e il loro senso hanno un unico filo conduttore, forse il tutto è un po’ scontato, però è il viaggio tra realtà e fantasia quello che conta, tutto è possibile se si interseca il sogno con la vita reale attraverso un solo ma potente simbolo: un simbolo personale, intimo e talmente nostro da non riuscire nemmeno a condividerlo, un simbolo appartenente a un gruppo più ampio di persone che il fato ha messo sulla stessa strada, un simbolo che può essere universale ma con un significato differente in base al proprio credo, passato, storia, religione e vissuto.

 

Un simbolo personale
Luogo: Paris (Francia)  Simbolo: Tour Eiffel
Simboleggia: il passato
La Tour Eiffel costruita, nel lontano 1889, per commemorare il centenario della rivoluzione Francese oggi è simbolo della sua nazione, della sua capitale e della città che la ospita. Per me, la Tour Eiffel, non rappresenta Parigi, la città dell’amore o una delle capitali più romantiche d’Europa ma simboleggia: il passato, il ritorno alle origini, l’amore per un luogo che porto nel cuore e per le sue mille entusiasmanti storie. Vi è mai capitato di trovarvi in un posto e sentirlo talmente vostro da avere la sensazione di esserci stati in altre vite? Vi è mai successo di fantasticare ad occhi aperti immaginando racconti strabilianti o realmente accaduti tra le vie di una cittadella? Beh!! Se devo essere sincere alla sottoscritta succede spesso, soprattutto passeggiando per le strade di Parigi. Un viaggio nella fantasia? nel tempo? nella storia? mah!!! Giudicate voi! Vicino alla reggia di Versaille, acquistando dolcetti da Ladurée, e addentando un macaron  divento Marie-Antoinette prima delle rivoluzione francese sorridente, golosa, incuriosita.  Camminando per le vie del I arrodissement, imbattendomi nella Colonna Vendôme, per un attimo, mi sento fiera e determinata se poggia la mano sul petto imitando Napoleone. Passando davanti al Moulin Rouge fischiettando un motivetto indosso le vesti di Nicole Kidman, malata e innamorata Satine del musical di Baz Luhrmann, oppure, in un baleno, posso immedesimarmi in una dama elegante appartenete alla belle époque rivivendo la rinascita dopo la guerra: sorridente, bella, disinvolta e affascinante come le donne di “Al salon di rue des Mulins” di Henri De Toulouse-Lautrec. Infine, entrando in una piccola libreria a Montmartre accanto alla Basilica del Sacro Cuore, sfogliando un libro di Baudelaire, il poeta maledetto esponente chiave del simbolismo, posso riscoprire un animo bohémien  avvolta nel fumo di una sigaretta e di un sorso di assenzio.
La città dell’amore: reale, tangibile e moderna; grazie al simbolismo e alla fantasia mi porta indietro nel tempo mostrandomi il suo lato nascosto che cambia da persona a persona. Il viaggio diventa sogno e la fantasia supera il palesarsi della realtà.
Un simbolo appartenente a una città (comunità)
Luogo: Monopoli (Ba) Simbolo: effige- basso rilievo
Simboleggia: l’altruismo, la salvezza.
Il 28 agosto del 1971 la petroliera Munkadel trasformata, nel 1966, in nave passeggeri dall’armatore greco: Costantino S. Efthymiadis; durante la tratta Ancona-Patrasso, a causa di una fuga di gas, avvenuta nei locali delle cucine, si incendia. I 1174 passeggeri  restano intrappolati  nell’enorme carcere galleggiante perchè 12 scialuppe presenti sulla nave, più delle metà, sono inutilizzabili. L’incendio provoca 20 morti e più di 270 feriti. I soccorsi partono immediatamente da Brindisi, Bari, Grottaglie e Taranto, ma la Medaglia d’argento al valore civile spetta alla città di Monopoli che, nonostante le grandi difficoltà, si mobilita per salvare quante più vite possibili. I pescherecci privati lavorano tutta la notte, la città si riversa nel porto al fine di accogliere e prestare i primi soccorsi: una coperta calda, cibo, acqua, sostegno. Quello che vi ho raccontato non è un invenzione, non è storiella  bensì un fatto accaduto realmente. Oggi un semplice basso rilievo posizionata su una delle facciate del Castello di Carlo V riproduce la vicenda da me appena narrata. Un storia a lieto fino che, considerate le condizioni spaventose di quanto accaduto, rappresenta un vero miracolo. Ripercorrendo la strada che costeggia il vecchio porto conducendoci verso il lato mare del Castello è impossibile non soffermarsi, almeno per un attimo, a contemplare quest’accadimento rivivendolo la paura, lo sgomento ma anche la gioa della salvezza.  Il mare mostro, il fuco assassino, il terrore traditore, i corpi stanchi, le braccia tese, le mani salvatrici; sono gli ingredienti di questa piccola novella assieme al sentirsi sicuri e protetti all’interno dei pescherecci realizzati dai maestri d’ascia di una città di marinai.
Ecco, allora, un altro simbolo che mescola una storia accaduta in un tempo non troppo lontano che si può rivivere attraverso un simbolo come un incubo a lieto fine.
Un simbolo appartenente al mondo intero
Luogo: Puglia Simbolo: danza
Simboleggia: la tradizione, la cultura di un popolo
Le danze folcloristiche rappresentano non solo la bellezza di una delle forme d’arte più antiche fatte di movimenti corporei che trasmettono emozioni e sensazioni, ma racchiudono in se le radici di un popolo, le sue tradizioni, il fascino della sua gente e della loro storia. La Puglia, soprattutto il salento, nel periodo estivo celebra la danza: la famosissima “taranta” attraverso un festival che conduce in questa terrà gente proveniente da tutto il mondo vogliosa di divertirsi attraverso un tuffo nel passato. Ma, nonostante questo, in ogni parte del mondo, anche nella Puglia pizzicata dalla taranta, in una sera di mezza estate ci si può imbattere nelle tradizioni di altri popoli e nella sensualità di una danze dal sapore orientale. Cosi, in un piccolo centro storico qualsiasi, si possono abbandonare le proprie radici lasciandosi trascinare nella sensualità di antichi palazzi rivestiti d’oro zecchino e ritrovandosi con il capo avvolto in turbanti preziosi, il corpo fasciato in stoffe lavorate e le braccia adornate di braccialetti d’argento indiano; si  può osserva una danzatrice che, attraverso il suo movimento del bacino, ci fa assaporare il sogno di una vita parallela distante dalla nastra ma colma di fascino e sapori speziati. La realtà attraverso il ventre di una donna, qualche passo e il linguaggio del corpo; ci porta nella fantasia e nella vita di un altro popolo. La danza: un simbolo importante, universale e antico cambia il suo significato in base al suo osservatore mostrando quando la grandezza del simbolismo possa essere ampia e diversa.
Cari viaggiatori, come dicono i francesi ” les jeux son faits”, la raccolta delle vostre foto finisce oggi, 5 settembre, alle ore 00:00. Ora, per ultimare questo viaggio, mancano due semplici passaggi: commentare questo post indicando il vostro simbolo/foto preferito/a e ripassare di qui tra 5 giorni, il 10 settembre, per scoprire assieme “Il simbolo di un viaggio tra sogno e realtà“. La storia che unisce i nostri simboli del cuore attraverso i luoghi che ci hanno fatto sognare.
 
                                                                                  

79 Comments on Il simbolismo dei miei viaggi

  1. Daniela F.
    5 Settembre 2014 at 8:34 (6 anni ago)

    Wow che bello il vestito nuovo del tuo blog ! Complimenti.
    Se ho capito bene, dovrei indicare uno dei tre simboli ?
    scelgo il primo, Paris.
    Ci sono stata e mi è piaciuta tantissimo, soprattutto Montmartre, e il Sacre Coeur.
    Ciao Audrey, buon fine settimana.
    un abbraccio
    Dani

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:03 (6 anni ago)

      Ciao Danila,
      grazieeee!!! Si, hai capito benissimo.
      Grazie per essere passata e aver votato
      Buon inizio settimana un abbraccio

      Rispondi
  2. Tomaso
    5 Settembre 2014 at 9:15 (6 anni ago)

    Cara Audrey, vedo che ti presenti con un nuovo vestito del tuo blog, lo trovo molto belle ed elegante.
    Parlando dei simboli mi devo decidere che Parigi è la città che mi ha affascinato, la vista che ho vissuto dalla torre Eiffel un panorama che ce lo ho sempre nelle mia mente.
    Ciao e buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:05 (6 anni ago)

      Ciao Tomaso,
      grazieeeeee!!!!
      Anch'io sono innamorata di Parigi, è stupenda!!!
      Buon inizio settimana e ancora tanti auguri 😀

      Rispondi
  3. BlondeGirl L
    5 Settembre 2014 at 10:07 (6 anni ago)

    Il nuovo vestito del blog è stupendo.
    Pulito ricco *_*

    Ben ritrovata.

    Rispondi
  4. Andrea
    5 Settembre 2014 at 11:09 (6 anni ago)

    Bentornata cara Audrey, vedo che torni alla grande dando una nuova veste al tuo blog e proponendo tante nuove iniziative!
    Non ho mai pensato di assegnare un simbolo a una città…! Certo se la tour Eiffel rappresenta Parigi, a Roma abbiamo il Colosseo che ci ricorda una storia di grande civiltà che gli antichi romani, conquistando l'intero mondo allora conosciuto, seppero lasciare ai posteri.

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:07 (6 anni ago)

      Ciao Andrea,
      grazie!! si, nuova stagione nuovo inzio 😉
      Certo, il simbolo di Roma è senz'altro lo storico Colosseo.
      a presto

      Rispondi
  5. www.selodicecoco.it
    5 Settembre 2014 at 11:59 (6 anni ago)

    Bentornata e complimenti per la nuova veste del blog! Baci Elisabetta

    Rispondi
  6. Pier(ef)fect
    5 Settembre 2014 at 12:37 (6 anni ago)

    Ciao Audrey! Bellissima la nuova grafica, fresca e pulita! Io non ho viaggiato abbastanza per farmi colpire da un simbolo di una città, ma fra i tuoi sceglierei quello di Monopoli il bassorilievo simbolo di altruismo, ha una bella storia dietro 🙂

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:08 (6 anni ago)

      Ciao Pier,
      grazie mille!!! Sono davvero super felice di leggere che vi piace.
      Si, la storia è molto bella, per questo l'ho scelto.
      grazie per aver votato a prestissimo 😀

      Rispondi
  7. Ale
    5 Settembre 2014 at 12:40 (6 anni ago)

    Bentornata Audrey, sei bravissima con la grafica (ho visto anche il blog di Antonella)…. Bella Parigi con la sua tour Eiffel. Un abbraccio e buon fine settimana, ciao a presto.

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:10 (6 anni ago)

      Ciao Ale,
      grazieeee!!! Che bello sapere che ti piace anche il suo. sei gentilissima, diciamo che mi sto impegnando nella speranza di migliorare 😉
      Grazie per il voto
      Un abbraccione a prestissimo

      Rispondi
  8. Lilli
    5 Settembre 2014 at 13:28 (6 anni ago)

    Bentornata Audrey!!! Che bello, mi sei mancata!! Allora, avevo già sbirciato il nuovo look del blog e mi npiace davvero un sacco, sei stata bravissima! Il tema del mese è molto bello, sono interessanti i luoghi che hai scelto ed il simbolo ed il semso di ciascuno. Per Parigi non mi sorprende quello che hai scritto, ora capisco dove è nata l'ispirazione per Chloè 🙂 Non sapevo di Monopoli, quando la visiterò vorrò vedere quell'effige. Invece mi ricordo bene della taranta, scoperta appunto tra,ite una delle avventure di Chloè. Ti mando un abbraccio grande, buon weekend amichetta ♥

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:13 (6 anni ago)

      Ciao Lilli,
      grazieeee!!! Mi sei mancata tantissimo anche tu anche se ci siamo seguite su insta.
      Si!!! Che bello!!!!
      ahuahuahuahua come sempre mi faccio sgamare …per la serie ecco da dove traggo ispirazione 😉
      Un abbraccione e buon inizio settimana :* <3

      Rispondi
  9. bear's house
    5 Settembre 2014 at 14:11 (6 anni ago)

    Ciao Audrey, passo da Carla e ti leggo. Il nome del tuo blog è molto originale, belle le foto e mi sono iscritta. Sarà un piacere seguirti. Spero di leggerti anche sul mio blog. Buon w.e. 😉 NI

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:14 (6 anni ago)

      Ciao,
      grazieeeee!!! Naturalmente benvenuta 😉
      Certo, passerò da te con grande piace
      buon inizio settima

      Rispondi
  10. Paola
    5 Settembre 2014 at 14:26 (6 anni ago)

    Ciao Audrey bentornata! Avevo letto delle novità sul blog e vedo che sono partite alla grande! Scelgo la danza, buon weekend!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:18 (6 anni ago)

      Ciao Paola,
      grazieee!!! Ho cercato di fare del mio meglio 😉
      buon inizio settimana un abbraccione

      Rispondi
  11. Federica
    5 Settembre 2014 at 16:31 (6 anni ago)

    me ne ero scordata… provo a vedere se riesco a scriverlo entro mezzanotte!!!

    la tour eiffel è rimasta nel mio cuore!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:19 (6 anni ago)

      grazie Fede , sie stata grande!!!
      Ho visto il post e sono davvero felice della tua partecipazione 😉

      Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:21 (6 anni ago)

      grazieee!!! Cara, non riesco a lasciare commenti sul tuo blog di cucina -.-'
      a presto e buon inizio settimana 😀

      Rispondi
  12. Tiziano
    5 Settembre 2014 at 18:14 (6 anni ago)

    Ciao Audrey, bentornata mi piace questo post, paese che vai simboli che trovi
    buona serata a presto

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:22 (6 anni ago)

      Ciao Tiziano.
      grazieeeee!!! eh già, paese che vai simbolo che trovi
      buon inizio settimana a prestissimo

      Rispondi
  13. Marcela Gmd
    5 Settembre 2014 at 18:18 (6 anni ago)

    Bienvenida, querida amiga!!! me encanta el nuevo look del blog!!!
    Adoro París, hermoso post!!!
    Me llegó tu correo, muchas gracias por tu ayuda, dulce!!!
    Besos, desde España, Marcela♥

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:23 (6 anni ago)

      muchas gracias preciosa 😉
      es verdad? ooh!!! soy muy feliz 😀
      Vale, espero de haberte aydada
      besos

      Rispondi
  14. lolle
    5 Settembre 2014 at 20:24 (6 anni ago)

    Dobbiamo scegliere uno di questi simboli? Difficile, di getto avrei scelto Parigi, ma il racconto del salvataggio miracoloso (che non conoscevo) mi ha talmente colpito che la mia scelta è il bassorilievo di Monopoli. Complimenti per la nuova veste del blog e naturalmente… bentornata!!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:26 (6 anni ago)

      Ciao Lolle,
      si, dovete scegliere la foto che volete nel post riassuntivo.
      Grazie per il voto e per i complimenti 😀
      un abbraccio

      Rispondi
  15. maris
    5 Settembre 2014 at 20:26 (6 anni ago)

    Bentornata anche da parte mia!! Che bel rinnovamento qui sul tuo blog, mi piace 🙂
    Post interessantissimo questo del tuo "ritorno". Brava!

    Buon fine settimana, ciao 🙂

    Rispondi
  16. Alessandra
    6 Settembre 2014 at 6:24 (6 anni ago)

    Bello! Difficile scegliere fra le tre foto, ma forse la seconda è quella che mi ha emozionato di più per quel che rappresenta: il dramma umano e la solidarietà.

    Rispondi
  17. Antonella S.
    6 Settembre 2014 at 6:25 (6 anni ago)

    Ciao Audrey, bellissimo post, come sempre sei stata grande. Io scelgo Monopoli, mi piace questa storia di solidarietà e tutto quello che simboleggia.
    Un abbraccio.
    Antonella

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:36 (6 anni ago)

      Ciao Antonella,
      grazieee!!! L'avete scelta in tanti per la stessa ragione, sono davvero felice 😉
      Un abbraccione

      Rispondi
  18. Simona Mirto
    6 Settembre 2014 at 7:57 (6 anni ago)

    tesoro bello bentrovata! ma sbaglio o qui è tutto nuovo? bellissimo il nuovo nome che hai dato al blog, molto in tema con tutto quello che scrivi, fai e cucini… insomma un raccoglitore di sogni… firmato dalla tua inesauribile creatività e poi che splendida grafica… mi piace tutto… è pulita, essenziale e completa… bravissima e che dire della tua Parigi? io la amo .. è praticamente la mia seconda città… ed è sempre piacevole perdersi nei tuoi racconti dettagliati e rivedere scorci di bello attraverso le tue foto:*
    ti stringo tesoro e ti auguro uno splendido fine settimana:*

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:38 (6 anni ago)

      Ciao tesoruccia,
      grazieeee!! Non sbagli, tutto nuovissimo!!!
      Grazieee!!! sei troppo gentile *__*
      ti stringo fortissimo anch'io. Buon inizio settimana mia dolcissima amica :** <3

      Rispondi
  19. Ale
    6 Settembre 2014 at 8:30 (6 anni ago)

    ciao carissima, bentornata…sono felicissima delle tue novità un bacione grande grande

    Rispondi
  20. Manuela Vitulli
    6 Settembre 2014 at 13:34 (6 anni ago)

    che bel tema 🙂
    Sai che mi prende particolarmente!
    Un ritorno coi fiocchi, eh 🙂
    Ti abbraccio Audrey!

    Rispondi
  21. monica
    6 Settembre 2014 at 17:09 (6 anni ago)

    Wow! Vedo grandi novità da queste parti … che simboleggino qualcosa di bello?!?!? Te lo auguro di cuore 🙂
    Intanto scelgo la terza foto: mi piace proprio!

    Rispondi
  22. Gianna Ferri
    7 Settembre 2014 at 7:01 (6 anni ago)

    Ciao Audrey, quante novità…bentornata !

    Rispondi
  23. Mondod'Arte di S.Pia
    7 Settembre 2014 at 8:06 (6 anni ago)

    Bentornata Audrey!!!
    La tua ristrutturazione è fantastica!
    Leggere quello che hai scritto, mi ha fatto conoscere ancora un pizzico di te. Qualcosa che avevo già intuito in ciò che la tua "penna" ci donava, ma qui maggiormente espresso.
    Sono felicissima di ritrovati e di condividere questo tuo viaggio bellissimo (non saprei quale scegliere tra i tre simboli, per me tutti significativi).
    Ti abbraccio cara amica ed a presto.

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:47 (6 anni ago)

      Ciao carissima,
      grazieeeee!!!!
      Ne sono felice, il senso del gioco, alla fine, è anche questo.
      Grazie per le bellissime parole 😉
      Ti abbraccio fortissimo anch'io

      Rispondi
  24. Mari
    7 Settembre 2014 at 14:33 (6 anni ago)

    bellissima la tua nuova grafica e header! mi piace. e condivido questo cambiamento considerando le tematiche che affronti. spero tu abbia trascorso una piacevole estate, ma direi proprio di si. adoro Parigi….

    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/
    grazie
    buona domenica
    Mari

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:49 (6 anni ago)

      grazieee!!!
      Diciamo che è stata molto movimentata ma non posso lamentarmi.
      Spero che anche tu abbia trascorso dei giorni fantastici.
      Un abbraccio

      Rispondi
  25. Chiara Pancaldi
    7 Settembre 2014 at 20:32 (6 anni ago)

    Ciao Audrey, molto bello il racconto di tutte e tre le foto, io però scelgo la terza perchè sembra proprio che la ballerina stia per muoversi da un momento all'altro! 🙂

    Rispondi
  26. Ali Ce
    8 Settembre 2014 at 10:28 (6 anni ago)

    Bentornata Audrey e complimenti per il layout, mi piace moltissimo!
    se dovessi pensare a un simbolo probabilmente penserei a Bologna (so che essendo la mia città starei un po' barando) e alle torri…
    https://www.google.it/search?q=bologna+torri&espv=2&biw=1164&bih=584&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ei=EYMNVL77DoOO7Abb1YCgCQ&ved=0CAYQ_AUoAQ#facrc=_&imgdii=_&imgrc=7deFDMKjAO2rlM%253A%3B_Zmhgx_6ONZ6NM%3Bhttp%253A%252F%252Filritrattoincosciente.files.wordpress.com%252F2013%252F04%252Ftorri-bologna-740.jpg%3Bhttp%253A%252F%252Filritrattoincosciente.com%252F2013%252F04%252F10%252F073_la-mia-settimana-mercoledi-1975%252F%3B740%3B275

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 14:59 (6 anni ago)

      Ciao Ali Ce,
      grazieeee!!!!
      no, non è barare ognuno ha un proprio simbolo e si può anche scegliere la nostra città se per noi ha un significato importante 😉

      Rispondi
  27. Lucrezia P.
    8 Settembre 2014 at 11:22 (6 anni ago)

    Ciao! allora anche io come te quando vado a Parigi ho sempre la sensazione di esserci stata in altre vite e mi è piaciuto tantissimo come l'hai raccontata ma per quanto riguarda la foto scelgo decisamente la terza, quella sulla Taranta: visivamente è quella che mi emoziona di più 😉
    Non vedo l'ora di leggere il post finale sul simbolismo per fare un "viaggio nel viaggio" e sono curiosa di capire quale foto mia hai scelto 😉

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 15:01 (6 anni ago)

      Ciao Lucrezia,
      graziee!! quella foto piace tantissimo anche a me, uno dei miei pochi scatti riusciti 😉
      Manca pochissimo e spero davvero che il lavoro finale vi piaccia
      buon inizio settimana

      Rispondi
  28. ellie
    8 Settembre 2014 at 11:41 (6 anni ago)

    Mi piace molto come hai rinnovato il blog! Il post è molto interessante, e se devo scegliere una delle tre foto scelgo la terza, ho un debole per tutto ciò che riguarda la danza e le culture!
    Se ti va sul mio blog ti ho invitato a partecipare a un gioco, non sei obbligata a farlo se non ti interessa 🙂
    Un abbraccio

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      8 Settembre 2014 at 15:04 (6 anni ago)

      Ciao Ellie,
      grazieeee!!!
      Anch'io è una di quelle forme d'arte che ti colpiscono parecchio 😉
      Passo subito 😉
      Un abbraccione

      Rispondi
  29. Stefyp.
    8 Settembre 2014 at 22:00 (6 anni ago)

    Ciao Audrey, anche se con un po' di ritardo ti do il ben tornata, e complimenti per il look nuovo del tuo blog, è molto bello….Ti lascio un abbraccio.

    Rispondi
  30. Norma
    12 Settembre 2014 at 20:28 (6 anni ago)

    Mi ero persa il tuo post, rimedio adesso.
    Mi è piaciuto moltissimo, ma il simbolo che preferisco è Parigi, forse per come lo hai descritto, capita anche a me di sentire mio un luogo estraneo, a me capita con Barcellona.
    Bello anche il tuo vestito nuovo
    Ciao
    Norma

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      22 Settembre 2014 at 15:13 (6 anni ago)

      Ciao Norma,
      credo che alla fine sia una delle sensazioni più belle sentirsi a casa in un luogo che non è casa.
      Grazieeeee!!!
      ciao ciao

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.