“Vi è qualcosa di sacro in ogni essere che non sa di esistere, in ogni forma di vita indenne da coscienza.”(Emil Cioran – La caduta nel tempo, 1964)
Attraverso l’aforisma di Emil Cioran vi presento il nuovo tema del “Senso dei miei viaggi”, di Monica del blog “Viaggi e Baci”. Questa volta è stato davvero difficile selezionare delle foto, perchè la sacralità cambia in base agli occhi di chi la guarda. Credo fermamente che non esista un qualcosa di oggettivamente sacro per tutti visto che sussistono mille sfumature, tanti modi di vedere, sentire e percepire la sacralità…Una chiesa può essere sacra per un cattolico e profana per un musulmano, il museo di Van Gogh può essere il tempio della sacralità per un amante dell’arte e nulla per chi non conosce la sua grandezza, uno stadio può rappresentare quanto di più sacro esista per un fanatico del calcio e solo un campo ben curato per chi non ama il pallone…La chitarra di Jimi Hendrix può avere più valore di una reliqua per un rockettaro, la prima edizione di un libro antichissimo può essere più preziosa del sacro graal…potrei continuare all’infinito e trovarvi mille oggetti preziosi e luoghi importanti ma non è detto che tali sacralità abbiano un significato per tutti. Tranquilli, non spaventatevi, questa volta non ho esagerato presentandovi come sacro della cioccolata, un murales e il mare, anche se per me sono sacri come il pane e il vino. Per questo senso dei viaggio ho selezionato comunque tre immagini che rappresentato qualcosa di sacro, ma solo per alcuni di noi.

Londra-Cattedrale Southwark
La cattedrale di Southwark è la più antica chiesa gotica d’Inghilterra ricostruita più volte e definitivamente nel XII sec.  Essa, inoltre, è la chiesa madre della diocesi anglicana. Al suo interno si possono ammirare interessanti monumenti legati al mondo del teatro, che aveva la sua maggiore attività sulla sponda sud del Tamigi.
 
Bologna- la Meridiana della Basilica di San Petronio
 La Basilica di San Petronio è la chiesa più maestosa e famosa di Bologna. Essa inoltre è la sesta chiesa più grande d’Europa. La prima meridiana fu costruita fra il 1575 e il 1576 da Egnazio Danti. Nel 1655 tale compito venne affidato a Giovanni Domenico Cassini che costruì per la chiesa la meridiana più grande al mondo.
 Brighton-Chiesa Scientology
La parola scientology deriva dal latino scio (crescere) e dal vocabolo greco logos (discorso), quindi il suo significato letterale è discorso sulla coscienza.  Essa è la religione più costosa della terra. La sua organizzazione raccogli e diffonde l’insieme delle credenze e pratiche ideate da L.Ron Habbard nel 1954 basata sul sistema di auto-aiuto denominato Dianetics.
Tale credo però è riconosciuto come religione solo in alcuni stati.
Come potete notare non tutto ciò che è sacro per noi lo è per gli altri e viceversa. Credo che le tre immagini da me selezionate dimostrino ampiamente come la prima chiesa è anche un tempio del teatro cosa che per alcuni può sembrare profana. La seconda, al suo interno, apre un mondo fatto di meridiane, sole e stelle. La terza unisce potere e denaro all’auto-aiuto (per me, per esempio, non è nemmeno una religione ma una setta), ma per chi, come Tom Cruise, la segue da anni è una vera sacralità. E voi? cosa ritenete sia sacro e cosa no?

 

42 Comments on Il sacro dei miei viaggi

  1. Any
    3 Gennaio 2014 at 17:37 (7 anni ago)

    Ciao Audrey!
    Mi fa piacere che tu abbia iniziato il tuo post con una citazione del grande Emil Cioran.
    Sono d'accordo con te, quello che è sacro per me non è per qualcun'altro. Quello che posso dire è che bisogna rispettare tutti, idee, pensieri, scelte di vita altrui. La libertà è sacra.

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      4 Gennaio 2014 at 14:56 (7 anni ago)

      Ciao carissima,
      condivido il tuo pensiero è giusto rispettare tutti, perchè il bello degli esseri umani è anche la diversità delle idee. Si, la libertà è una delle sacralità oggettive più sacre 😉
      baci e buon week end

      Rispondi
  2. MikiMoz
    3 Gennaio 2014 at 18:06 (7 anni ago)

    E' sacro ciò che è ritenuto sacro dal senso comune, in generale.
    Per me sono sacri i principi, la natura, i valori e l'amicizia.

    Moz-

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      4 Gennaio 2014 at 14:58 (7 anni ago)

      Anche, esistono cose sacre oggettive come la libertà, il respetto o i principi e i valori, come dici anche tu. Poi vi sono cose sacre soggettivamente in base al credo di una persona, ma non sempre appartengo all'idea di sacro nel senso comune e in generale.
      buon week end ciao ciao

      Rispondi
  3. Chat Noir
    3 Gennaio 2014 at 18:08 (7 anni ago)

    Bella questa citazione di Cioran, dovrebbe impararla e capirne veramente il senso Echevarria… ma ora non voglio parlare di lui ma del tuo post che ho trovato molto interessante. Per me sacro è la libertà di pensiero, il rispetto, l'autodeterminazione e la libertà di scegliere anche quando le nostre scelte non trovano comprensione dentro una falsa moralità (vedi l'eutanasia).
    Un abbraccio 🙂

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      4 Gennaio 2014 at 15:01 (7 anni ago)

      😉
      piace molto anche a me, soprattutto perchè racchiude in poche parole il mio pensiero di oggi.
      Bravo, mi piace la tua idea si sacralità è forte e importante e dovrebbe far parte del sacro comune.
      un abbraccio 😉

      Rispondi
  4. Valentina
    3 Gennaio 2014 at 20:15 (7 anni ago)

    Ciao tesoro 🙂 Mi piace la selezione che hai fatto e sono d'accordo con te sul fatto che una cosa può essere sacra per qualcuno e profana per altri. Per me sacro è il mondo interiore di ognuno di noi, gli animali, i bambini, gli anziani, il rispetto e la libertà. Queste le prime cose che mi vengono in mente 🙂 Ti abbraccio forte forte, buon weekend <3

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      4 Gennaio 2014 at 15:04 (7 anni ago)

      Ciao Vale,
      beh, un'ottima selezione che condivido. Sono felice di vedere che molti di voi reputano sacri i principi, la libertà e le persone…perchè il sacro non può essere ancorato solo alla religione, come molti pensano sbagliando. Grazie, ti sono venute in mente delle bellissime sacralità.
      Ti abbraccio fortissimo anch'io e ti auguro una buon week end :* <3

      Rispondi
  5. Melinda Santilli
    3 Gennaio 2014 at 20:22 (7 anni ago)

    Bellissima citazione, mi è piaciuta molto!
    Beh, io amo andare per chiese e ammirare le loro architetture, il post sul sacro mi ha molto emozionata, sembrava di essere lì con te… a parte scientology che mi inquieta un pò!
    Bacioni

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      4 Gennaio 2014 at 15:08 (7 anni ago)

      Ciao Mel,
      devo confessarti che quando ho visto Scientology la prima volta mi è venuto un colpo, nel senso che non credevo fosse cosi forte e radicata come religione. Per me non è nemmeno una religione, come ho detto, per me è una setta. Però sapessi quanta gente e quanto rigore, facevano quasi paura…per questo ho pensato di usare la foto per questo post, rende la mia idee in maniera forte. Per me è nulla mescolato al niente, per i suoi seguaci è la vita.
      Sono felice del giretto che ti ho fatto fare 😉
      baci baci

      Rispondi
  6. Lilli
    3 Gennaio 2014 at 20:54 (7 anni ago)

    Ciao Audrey! Mi piace quello che hai scritto all'inizio, anche per me è un qualcosa di soggettivo che varia a seconda della persona. Le tre immagini e luoghi che hai scelto sono perfetti, mi piacerebbe visitare la cattedrale di Southwark, ti confesso che non ne avevo mai sentito parlare. Molto interessante anche la basilica di San Petronio. Mi trovi d'accordo su Scientology, non credo possa definirsi una vera e propria religione..anzi a dire il vero non l'ho mai capita!:) Bravissima come sempre! Buona serata cara, spero ti senta meglio! Un bacio grande <3

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      4 Gennaio 2014 at 15:13 (7 anni ago)

      Ciao Lilli,
      quella cattedrale è molto bella, se capiti da quelle parti devi assolutamente vederla. Nemmeno io capisco quella religione, se vogliamo chiamarla cosi visto che lo è solo per alcuni stati. Sono felice di notare che il senso del mio post è stato colto, ci tenevo a usare le immagini per far capire la contrapposizione tra sacro e profano e ogni immagine cattura proprio questo. La prima chiesa racchiude in se un piccolo museo del teatro che dall'alba dei tempi è sempre stato visto in maniera negativa dalla chiesa. La seconda racconta astri, stelle, zodiaco e quanto di meno religioso esista, se pensiamo a Galilei sembra impossibile accostare le due cose. La terza è la più schiacciante religione o setta, sacro o profano?
      grazieeeeee!!!
      Buon week end un mega abbraccio e un bacione :* <3 <3

      Rispondi
  7. Betty
    3 Gennaio 2014 at 22:51 (7 anni ago)

    Cara Audrey, per me la mia famiglia, l’intimità della mia casa sono sacre!
    La libertà è sacra!
    Le cose in cui si crede sono sacre!
    Il rispetto per ogni vita è sacro!
    L’amore è sacro!
    Un post molto interessante questo tuo e di Antonella, siete formidabili!
    Spero tu stia meglio.
    Ti mando un caldo abbraccio, non prendere freddo e guarisci presto 🙂

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      4 Gennaio 2014 at 15:16 (7 anni ago)

      Ciao Betty,
      concordo!!! famiglia e casa dovrebbero essere tra le prime cose più sacre anche se per molti, purtroppo, non è cosi.
      Un po', la tosse mi spacca…spero passi presto 😉
      Un mega abbraccione <3 e tranquilla sono chiusa in casa al caldo da giorni 😀

      Rispondi
  8. Antonella S.
    4 Gennaio 2014 at 11:06 (7 anni ago)

    Ciao Audrey, come ho scritto anche sul mio post ognuno ha una sua idea di sacro e ognuno può definire sacra per se stessa qualsiasi cosa, in realtà, come dice bene la tua citazione, c'è del sacro ovunque.

    Mi piace molto l'interpretazione che hai dato al tema di Monica, questa sorta di dualità tra sacro e profano che convive in ognuno dei tre luoghi da te presi in considerazione la trovo molto intrigante.

    Sei stata molto brava.
    Un bacione e mi raccomando fatti il beverone di mia zia.
    Antonella

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      4 Gennaio 2014 at 15:18 (7 anni ago)

      Ciao Antonella,
      si, è proprio cosi, il sacro può essere racchiuso in mille luoghi e corpi.
      Sono felice di leggere che hai colto nel segno il senso della mia riflessione.
      Grazie, anche il tuo post è bellissimo.
      Un bacione <3
      p.s. bevorone bevuto 😉

      Rispondi
  9. Monica Facchini
    4 Gennaio 2014 at 12:26 (7 anni ago)

    L'ultima immagine mi ha spiazzata: non avrei mai pensato che Scientology sarebbe entrata nel Tempio dei Viaggiatori … non per pregiudizi, ma perchè non mi era proprio venuta in mente! Avevo pensato a tutte le religioni del pianeta e questa mi era proprio sfuggita … sarà perchè dentro di me non la considero una vera religione? Mah …

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      4 Gennaio 2014 at 15:23 (7 anni ago)

      Ciao Monica,
      ho scelto Scientology proprio per spiazzare tutti e rendere più concreta la mia riflessione. Come ho scritto nel post nemmeno io considero questa setta una religione, per me è solo una setta. Però per altri è tutt'altro. Le tre chiese rappresentano proprio questo perchè racchiudono sacro e profano. Il senso era quello di dimostrate che la sacralità di un oggetto o di un luogo cambia in base agli occhi di chi li guarda. L'apice si tocca con l'ultima foto, per me quella non è nemmeno una chiesa, per altri è il tempi della sacralità.
      Come potrebbe essere sacro un campo da golf, una giacca di un personaggio famoso, una torta deliziosa…sono tutte cose che per alcuni posso rappresentare qualcosa di elevato e santissimo e per altri solo un profanare.

      Rispondi
    • atelierdufantastique
      4 Gennaio 2014 at 15:25 (7 anni ago)

      Ciao Mari,
      è proprio cosi, sono due concetti molto relativi.
      grazie per le belle parole
      😉

      Rispondi
  10. Palmy
    4 Gennaio 2014 at 14:41 (7 anni ago)

    Dopo mesi torno a partecipare anche io! Conserverò la tua prima scelta per il mio prossimo viaggio a Londra, se vuoi vedere le mie immagini "sacre" vieni pure a trovarmi!

    Rispondi
  11. Nella Crosiglia
    4 Gennaio 2014 at 17:13 (7 anni ago)

    Condivido perfettamente la tua idea del sacro..non penso si possa avere limiti o confini sul termine sacralità, anche se spesso si confina nel fanatismo.
    Io adoro la "Porziuncola di San Francesco"a pochi km da Assisi, amo lo" Stone Pony " del New Jersey , e la farinata alla ligure come la faceva Nello !

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      5 Gennaio 2014 at 10:02 (7 anni ago)

      Si, hai ragione. Tanta gente diventa fanatica e anche fissata e questo è un male.
      Bello!!!
      un abbraccio

      Rispondi
  12. Stefyp.
    4 Gennaio 2014 at 22:50 (7 anni ago)

    La tua visione sul sacro e il profano mi è piaciuta molto, effettivamente ognuno di noi può avere una sua idea. Sei stata molto brava a spiegarlo e condivido il tuo punto di vista. Un abbraccio e guarisci presto. Stefania

    Rispondi
  13. Elisa Di Rienzo
    4 Gennaio 2014 at 23:51 (7 anni ago)

    Condivido quanto scrivi sul senso del Sacro.
    Ciao
    Elisa

    Rispondi
  14. Norma
    6 Gennaio 2014 at 20:21 (7 anni ago)

    Bello il post e belle le foto, è proprio vero quello che dici, ognuno ha la sua personale interpretazione del sacro e secondo me è giusto che sia così, io sono molto più per il tradizionale ed ho adorato subito quella della Chiesa di Southwark.
    Ciao
    Norma

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      7 Gennaio 2014 at 12:08 (7 anni ago)

      Grazie mille!!!
      Quella chiesa è molto belle, vista del vivo rende decisamente di più 😉
      buona giornata

      Rispondi
  15. Federica
    6 Gennaio 2014 at 21:14 (7 anni ago)

    bella prospettiva la tua… mi piace!
    l'ultima foto mi ha colpito tanto: non avevo mai visto il loro luogo di culto

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      7 Gennaio 2014 at 12:09 (7 anni ago)

      nemmeno io infatti mi ha scioccata, poi mio cugino mi ha spiegato che dalle sue parti esistono tanti credenti o seguaci a seconda dei punti di vista.
      buona giornata 😉

      Rispondi
  16. Giuls A
    7 Gennaio 2014 at 15:24 (7 anni ago)

    Personalmente la penso come te su Scientology… Per me una "religione" dove girano troppi soldi non indica mai nulla di buono. In generale anche il Vaticano può essere considerato così a livello di soldi e cose preziose. Io credo nell'universo, chiamiamolo Dio, ma nella rappresentazione religiosa fatta dall'uomo credo ben poco. La chiesa per me dovrebbe essere umile e dovrebbe aiutare la gente non andare avanti con regole assurde e vecchissime e con discriminazioni di ogni genere. Noi tutti siamo parte dell'universo ed esistiamo per un motivo!
    Bacione grande!!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      7 Gennaio 2014 at 16:57 (7 anni ago)

      Ciao Giuls,
      sottoscrivo ogni singola parola. Difatti io credo in Dio ma vado in chiesa quando non ci sono preti, la mia fede è qualcosa di intimo e non amo l'ostentazione e la falsità di chi la domenica si agghinda per recarsi nella casa del signore a farsi vedere. Non amo lasciare soldi per costruire una chiesa in bronzo o delle volte nuove, i miei soldi voglio darli a chi ha bisogno per mangiare.
      Bacioneee

      Rispondi
  17. Ali Ce
    7 Gennaio 2014 at 17:16 (7 anni ago)

    Che emozione vedere San Petronio sul tuo blog!!

    Rispondi
  18. Andrea Pizzato
    8 Gennaio 2014 at 20:32 (7 anni ago)

    ciao! anche per me sono sacri i principi, i valori e l'onestà tra le persone. bella san petronio! buona serata, ciao Andrea

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      9 Gennaio 2014 at 11:11 (7 anni ago)

      beh, sono delle grande sacralità quelle da te citate e credo e spero lo siano anche per il resto della gente anche se spesso non è cosi.
      buona giornata anche a te a presto

      Rispondi
  19. Strawberry
    10 Gennaio 2014 at 19:33 (7 anni ago)

    Che bello che hai messo la meridiana di Bologna! San Petronio ha un posto speciale nel mio cuore, come tutta la città di Bologna! 🙂

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.