In cucina, come nella vita, non va sempre tutto per il verso giusto ma non dobbiamo di certo abbatterci e buttare la spugna, quando qualcosa non va come deve andare una soluzione esiste sempre, basta trovarla…serve solo un po’ di PROBLEM SOLVING.
Da quando ho scoperto di essere celiaca, l’ingegno in cucina è all’ordine del giorno e proprio grazie al non voler rinunciare a nulla che sono riuscita a realizzare questi cupcake my style alla vaniglia. La ricetta, come vedrete, è facilissima e l’ostacolo che ho trovato nella realizzazione ha fatto diventare questi cupcake qualcosa di realmente mio. Scommetto che vi state chiedendo il perchè, vero?  La risposta è semplice, per fare dei cupcake alla vaniglia qual’è l’ingrediente principale? La vaniglia!!! Bene, dopo una ricerca estenuante per farmacie gluten free, negozi specializzati gluten free, supermercati, fruttivendolo, negozio biologico ecc., le stecche di vaniglia sembrano essere oro nero, nemmeno avessi chiesto quelle del Madagascar, l’estratto di questo afrodisiaco in versione senza glutine era praticamente introvabile, la vanillina è sintetica quindi non la volevo, cosi mi sono comprata una bella scatola di tè alla vaniglia, ovviamente, biologica e poi ho semplicemente lasciato che l’infuso s’impadronisse di latte e panna. In questo modo ho ottenuto dei buonissimi e profumatissimi cupcake alla vaniglia con frosting super vaniglioso.

RICETTA

IMPASTO:
-125 gr di margarina (quella senza lattosio per gli intolleranti)
-125 gr di zucchero
-2 uova (niente uova per i vegani solo un po’ di latte e margarina in più)
-2 bustine di tè alla vaniglia bio
-125 gr di farina (00 per tutti, farina senza glutine per dolci per i celiaci)
-lievito per dolci (celiaci quello senza glutine da prontuario, quello delle Decorì è ottimo)
-3 cucchiai di latte (latte di soia per intolleranti al latte e vegani)
Per prima cosa versate il latte in un bicchiere e immergeteci le due bustine di tè alla vaniglia, lasciatele cosi per un bel po’. Nel frattempo, separate il tuorlo dall’albume e montate a neve gli albumi. Lavorate i tuorli con lo zucchero, aggiungere la margarina a temperatura ambiente (quindi bella morbida) e setacciate la farina. Togliete le bustine di tè dal latte, mi raccomando, le bustine saranno imbevute di latte quindi stringetele un tra le dita per riprendervi il liquido rubato e anche l’aroma di vaniglia. Ora aggiungete, al vostro composto: latte, farina e  lievito, quindi mescolate bene con le fruste elettriche. Quando l’impasto risulterà bello cremoso aggiungete i vostri albumi e mescolate dall’alto verso il basso con la frusta a mano per non smontarli. Versate l’impasto nei vostri pirottini e lasciate cuocere per all’incirca 20-25 minuti a 160°-180° dipende dal vostro forno.
FROSTING:
Purtroppo non ho l’alternativa vegana e senza lattosio del frosting, ma la seguente ricetta va bene per celiaci e non.
– 125 gr di philadelphia (quella in panetti)
-80 gr di panna da montare
-3 cucchiai di zucchero a velo
-2 bustine di tè alla vaniglia
Mettete le due buste di tè nella panna liquida e lasciate che la panna diventi vanigliata, intanto, lavorate la philadelphia e lo zucchero a velo con le fruste elettriche per un paio di minuti (il risultato deve essere un crema montata simile alla panna). Togliete le bustine da tè dalla panna strizzandole un po’ e montate la panna. Aggiungete la panna al composto formato da zucchero a velo e philadelphia, per amalgamare usate la frusta a mano, lasciate riposare in frigo e poi decorate con il sac à poche.


Per decorare ho usato dei coriandoli di zucchero del marchio Lakenad comprati in Inghilterra, ovviamente, senza glutine.

 

Quando credi che non esista una soluzione non fermati ma rifletti e fai il punto della situazione, esiste sempre un modo per aggirare l’ostacolo. 
                         Audrey

44 Comments on Cupcake al profumo di vaniglia (con e senza glutine, senza lattosio e vagan)

  1. Giuls A
    19 Settembre 2013 at 6:49 (7 anni ago)

    ma gnaaaaaaam!!!
    in questi giorni sto facendo la dieta delle intolleranze e non mi è permesso mangiare niente di dolce!!!!! ucciderei per un dolcettooooo!
    haha
    baciiii

    Rispondi
  2. Stefyp.
    19 Settembre 2013 at 6:59 (7 anni ago)

    Ciao Audrey, mi hai fatto venire l'acquolina in bocca…se il gusto è buono come l'aspetto…però ingegnosa l'idea di usare il té alla vaniglia, ottima. Hai proprio ragione esiste sempre un modo per aggirare gli ostacoli..accendere il cervello…
    Buona giornata, un abbraccio, Stefania

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      19 Settembre 2013 at 8:27 (7 anni ago)

      Ciao Stenia,
      il gusto è buono, sono molto profumati e il sapore della vaniglia si sente, certo forse con la stecca sarebbe stato decisamente meglio. Comunque il risultato finale è ottimo, quindi mi sembra una buona alternativa 😉
      buona giornata anche a te
      Un abbraccione

      Rispondi
  3. SONIA-SOTENDER
    19 Settembre 2013 at 7:00 (7 anni ago)

    Sei una vera forza della natura, chissa' che buoni con la panna vanigliata!!Un bacio e buona giornata!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      19 Settembre 2013 at 8:28 (7 anni ago)

      Si, sono buoni anche leggeri a differenza di quelli con la crema di burro 😉
      un bacione e buona giornata anche a te

      Rispondi
  4. Gianna Ferri
    19 Settembre 2013 at 8:05 (7 anni ago)

    Ed io sono allergica alla vaniglia…

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      19 Settembre 2013 at 8:30 (7 anni ago)

      davvero? forse puoi usare la vanillina, quella è chimica quindi da il sapore e l'odore della vaniglia, ma non dovrebbe contenere le stesse sostanze. Comunque più fare la stessa ricetta usando un altro aroma di tè come la fragola, la cannella, la menta, i frutti di bosco…il procedimento è uguale cambia solo il sapore a causa della bustina del tè
      buona giornata

      Rispondi
  5. Pink Vanilla
    19 Settembre 2013 at 9:07 (7 anni ago)

    Che belli che sono e che aspetto appetitoso!!
    Io quando preparavo i dolci per la mia amica che era intollerante al lattosio, mettevo il latte di soia e i dolci venivano più buoni, e invece del burro dell'olio di semi.
    Per il frosting ho visto che da Naturasì ci sono delle panne vegane da montare, sicuramente sono deliziose!!!
    Io ho trovato sempre lì delle stecche di vaniglia macinate e ridotte in polvere, senza l'aggiunta di altri aromi o schifezze!! Allora l'apriamo questa libreria con angolo caffè?? 😉 :*
    xoxo

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      19 Settembre 2013 at 9:26 (7 anni ago)

      Si, come vedi anch'io ho dato come alternativa il latte di soia, ma all'olio di semi preferisco la margarina vegetale, rende meglio dell'olio almeno in base al mio palato (molti usano anche quello di arachidi perchè maggiormente neutro come sapore)
      Per il frosting ho usato anch'io la panna vegetale è più leggera e decisamente gustosa, il problema è la philadelphia per gli intolleranti (non ho avuto il tempo di trovare e provare l'alternativa valida)
      Si!!! ottime macinate e in polvere, sono anche più comode da usare…mi piace!!! grazieeee!!! *.*
      Si,apriamola sarebbe un sogno 😉
      Xoxo

      Rispondi
    • Pink Vanilla
      20 Settembre 2013 at 11:26 (7 anni ago)

      Sì scusa, sono io che sono rimbambita e avendo letto "panna" non ho calcolato senza latte o derivati 🙂
      La margarina vegetale può essere usata al posto del burro per fare la "crema al burro", viene abbastanza solida e ci si può fare il frosting. Io ci ricopro le torte.
      Se la mischi invece con le marmellate è buona per farcire 🙂
      Quanto ci piace pasticciare!!!! Tra libri e zuccherini!!
      Buon weekend!!!!
      xoxo

      Rispondi
    • atelierdufantastique
      20 Settembre 2013 at 17:19 (7 anni ago)

      Si, anch'io usa la margarina per il frosting, però non mi piace tantissimo il sapore, anche se viene bella leggera.
      Come scrivi tu, la trovo ottima per coprire le torte.
      Non sapevo che si potesse mescolare con la marmellata, proverò!!! grazie della dritta 😀
      Si, pasticciare e leggere sono i nostri hobby preferiti 😉
      buon weekend
      Xoxo

      Rispondi
  6. Melinda Santilli
    19 Settembre 2013 at 9:13 (7 anni ago)

    Non te la prendere, ma io li cucinerò in un'altra vita, ancora devo capire come si fa una torta, figuriamoci un capcake!
    Mille bacioni

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      19 Settembre 2013 at 9:31 (7 anni ago)

      Perchè mai dovrei prendermela? la cucina è anche questione di gusto, mica tutto può piacere a tutti, sai quante cose non faccio io ecc. 😉
      per fare una torta ti servono 3 cose:
      -pazienza e tranquillità
      -dosaggi quasi perfetti
      -ordine nei procedimenti
      e poi se ti vuoi cimentare sai che, anche se da lontano, posso darti qualche consiglio e aiuto per una buona riuscita…secondo me fai un capolavoro 😀
      baci baci

      Rispondi
  7. m4ry
    19 Settembre 2013 at 9:27 (7 anni ago)

    Hai capito che bella pasticciera è la nostra Audrey ?? Hai ragione, a volte riuscire a trovare certe cose, è una vera impresa….
    I tuoi cupcake sono troppo carini :))
    Ti abbraccio ! Buona giornata 😉

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      19 Settembre 2013 at 9:37 (7 anni ago)

      *.*
      guarda certe volte mi viene lo sclero, mica posso farmi ogni volta 45-50 km per raggiungere l'Auchan con la speranza di trovare cosa mi serve…e visto che se mi fisso non mollo ho imparato l'arte della sostituzione ahuahuahuahuahuahua
      grazieeee!!!!
      Un abbraccio e buona giornata anche a te 😀

      Rispondi
  8. Beatris
    19 Settembre 2013 at 9:30 (7 anni ago)

    Che delizia e che bontà, da acquolina in bocca!
    Sei bravissima davvero…
    Buona giornata da Beatris

    Rispondi
  9. MikiMoz
    19 Settembre 2013 at 10:27 (7 anni ago)

    Woow, è proprio vero che l'ingegno si aguzza quando si è in momenti particolari! Succede anche a me^^

    Sembrano ottimi! Me ne mangerei uno adesso, accanto al mio caffè lungo 🙂

    Moz-

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      19 Settembre 2013 at 15:57 (7 anni ago)

      Si, secondo me è sempre cosi, pensa che quando lavoravo ero la donna del problem solving ahuahuahuahuahua
      😉
      buona giornata 😀

      Rispondi
  10. Lilli
    19 Settembre 2013 at 12:43 (7 anni ago)

    Buongiorno carissima! Sei stata super ingegnosa ed i cupcakes hanno un aspetto delizioso, scommetto che erano proprio buonissimo, ho giusto appena preso il caffè, sarebbero perfetti!:) Adoro la tua riflessione, specci ci buttiamo giù credendo di essere di fronte a degli ostacoli insormontabili mentre invece la soluzione è lì a portata di mano con un giusto ragionamento:) Buona giornata Audrey, ti abbraccio forte!:*♥

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      19 Settembre 2013 at 15:59 (7 anni ago)

      Ciao Lilli,
      grazieeee!!! peccato abitare cosi lontane altrimenti sarei passata da te con i cupcake 😉
      Si, a volte ci perdiamo in un bicchier d'acqua, ma se stiamo calmi e riflettiamo per molte cose esiste una soluzione, alcune sono più facili, altre meno, ma se non si prova non si può sapere come andrà a finire 😉
      Buona giornata cara e super abbraccione <3 <3 :*

      Rispondi
  11. Betty
    19 Settembre 2013 at 13:34 (7 anni ago)

    Che brava che sei Aydrey, quando si aguzza l'ingegno esce sempre qualcosa di speciale…
    Grazie mille per la bella ricetta, quando ho un po' di tempo m'ingegnerò 🙂
    Un bacione a te e buona serata

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      19 Settembre 2013 at 16:02 (7 anni ago)

      Ciao Betty,
      grazieee!!! in verità sono brava quando si parla d'ingegno, in cucina sono apprendista fai da te, ogni tanto qualche pasticcio lo faccio -.-'
      Sono ottimi, se ti piace la vaniglia sono una dolce tentazione
      un bacione e buona serata

      Rispondi
  12. La Betty
    19 Settembre 2013 at 16:06 (7 anni ago)

    SLURP….mi sto leccando i baffi!
    Hey zumbamica questa ricetta mi fa ingrassare solo a vederla!
    Ti lovvo 😉

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      19 Settembre 2013 at 16:47 (7 anni ago)

      gnam gnam 😉
      ahuahuahua ma no, è leggerissima, togli il frosting ed è praticamente innocua ahuahuahuauahua
      ti lovvo pur io 😀

      Rispondi
  13. Ilaria Girucca
    19 Settembre 2013 at 20:59 (7 anni ago)

    Bravissima sei geniale 🙂 🙂 🙂 Io ho un'amica intollerante al lattosio, mi invento sempre dolci per lei, io mi diverto a pasticciare in cucina e lei a mangiarseli 😉
    un abbraccio,
    Ila

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      20 Settembre 2013 at 14:59 (7 anni ago)

      grazieee!!!
      posso diventare amicissima tua anch'io? guarda ti diverti sicuro perchè sono celiaca e credimi io amo mangiare i dolci 😉
      un abbraccio

      Rispondi
  14. ellie
    20 Settembre 2013 at 10:35 (7 anni ago)

    aaaah che carini! dispiacerebbe quasi mangiarli! quasi… 🙂
    un abbraccio

    Rispondi
  15. Chat Noir
    20 Settembre 2013 at 14:23 (7 anni ago)

    Un ottima ricetta per chi è goloso!
    Un abbraccio

    Rispondi
  16. Silvia
    20 Settembre 2013 at 20:31 (7 anni ago)

    Io le stecche di vaniglia le avevo trovate una volta in offerta al Lidl e ne avevo fatto scorta. Comunque hai avuto una grande idea, è proprio vero che la necessità aguzza l'ingegno!

    Rispondi
    • atelierdufantastique
      22 Settembre 2013 at 7:59 (7 anni ago)

      davvero? io non le ho mai viste al Lidl, forse dipende dalle zone e dalle offerte della settimana. 😉
      buona giornata

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.