Viaggiando nella magia del Natale
Prima di leggere questo post dovete seguire le mie istruzioni, per prima cosa andate in cucina e preparatevi qualcosa di caldo, una cioccolata o del thè; poi prendete una coperta, di quelle calde e morbide ed arrotolatevi dentro. Ora sedetevi e gustatevi questi cinque minuti con me, perchè tra immagini, parole e pezzi di film vi porterò lungo la storia della cinematografia natalizia. Siete pronti a tornare anche bambini? Se la risposta è si, respiro profondo, sorso di cioccolata e viaaaaa….
Quando sono nata, un certo Louis Winthorpe III era un agente di cambio che aveva tutto: successo, donne, fama e soldi; mentre Billie Ray Valentine faceva lo straccione ed il mendicante, dicendo alla gente di aver perso gli arti a causa della guerra in Vietnam.  I due si incrociano per caso e le loro vite cambiano, il primo finisce in carcere ed il secondo diventa ricco e famoso. Quando i due scoprono l’inganno che c’è dietro questa storia uniscono le loro forze dividendosi “Una poltrona per due“, uno dei film di Natele più amato che aveva come protagonista Eddy Marphy. Correva l’anno 1983 ed il regista John Laudis cercò di raccontare una storia di Natele diversa dal solito.

Era invece il 1990 quando ancora bambina mi divertivo, anche se a volte avevo un pò paura guardando “Mamma ho perso l’aereo” e “Mamma ho riperso l’aereo” (1994). Un film che mi ha accompagnato per tanti anni, con mia sorella avevamo imparato tutte le battute a memorie e la nostra preferita era : tu sei quello che i francesi chiamano “les incompétents”…

Ma il 1994 va ricordato anche per il bellissimo e tristissimo film “Miracolo nella 34 esima strada“, remake del famosissimo film datato 1947, ove si pone un grande interrogativo “Dobbiamo credere a Babbo Natale?” Kris alias Babbo Natale rischia grosso, ma alla fine il bene trionfa e persino l’anima del commercio va a farsi friggere per aiutare l’uomo. I grandi magazzini Cole, mettono da parte gli interessi per salvare quell’uomo tanto buono e dolce che tutti credono essere un povero pazzo.
Nel 1998, chi di voi non ha versato fiumi di lacrime guardando “Jack Frost“, della regia di Troy Miller, che tramite l’ausilio di un pupazzo di neve permette ad un papà di regalare l’ultimo Natale con lui, al proprio figlio. Un film che cerca di affrontare quel lato triste delle feste, quel lato più cupo e doloroso, quando la famiglia riunita si trova a vivere un attimo di felicità che però non può essere goduto in pieno perchè manca una persona a  noi cara. Ma il dolore deve trasformarsi in qualcosa di bello e deve evolversi, non è facile e serve tempo, però Frost deve dare la felicità a suo figlio, quella che non ha potuto dargli in vita perchè troppo occupato.
Nel 1999 arriva un cartone animato che abbiamo amato in tanti ” Topolino e la magia del Natale“, gustatevi il video che ho selezionato per voi.

Però a Natale c’è sempre un cattivo che cerca di rovinare le feste e quell’essere spregevole è “The Grinch“,il film che ha fatto arrabbiare tutti, lasciandoci alla fine con un sorriso. Sempre nello stesso anno esce uno dei miei film preferiti “The family man“, della regia di Brett Rather, ove un giovane Nicolas Cage interpreta un uomo di successo, pieno zeppo di donne occasionali, macchinoni e soldi. La sua vita cambia proprio nel periodo Natalizio, quando si ritrova catapultato in una vita parallela con moglie e figli. Cos’è meglio il successo ed i soldi o la famiglia? A cosa si deve rinunciare per essere felici, a realizzarsi nella vita professionale o nell’amore? E la donna che amavi da ragazzo può essere davvero la donna della tua vita? Questo film svela quanto sia importante l’amore e la famiglia soprattutto a Natale.
Non possiamo poi non nominare “Chiamatemi Babbo Natale“, della regia di Peter Werner con la splendida interpretazione di Whoopi Goldberg, un film del 2001, che vede come protagonista la povera Lucy. Una donna che ha perso il senso della magia del Natale a causa della morte del suo papà, ritroviamo cosi nuovamente il tema della perdita durante le festività,  l’amarezza della protagonista, il dolore provato che la cambierà per sempre rendendola una donna fredda ed a tratti cinica; ma quando il cuore è buono alla fine non può che dimostrare la sua purezza. Cosi l’ antifestività per eccellenza scopre di essere la prima donna Babbo Natale, oltre che primo Santa Clause di colore.
Ci sono poi tre film “The Santa Clause“,  “Che fine a fatto Santa Clause” del 2002 e “Santa Clause è nei guai” del 2006. I tre film sono legati tra di loro e raccontano la storia di Scott, un uomo che durante la notte di Natale a causa di un incidente vede Santa Clause scomparire, ma vede anche apparire un biglietto lasciato dal babbo più amato di tutti, il biglietto dice “se hai causato la scomparsa di Babbo Natale, sei pregato di sostituirlo”. Nel secondo film Scott viene a sapere che Charlie (suo figlio), è finito nella liste dai bambini cattivi  e al contempo scopre che sul biglietto vi è una seconda clausola, in breve deve trovare moglie entro la vigilia o perderà l’incarico. Tornato sulla terra cerca di sistemare le cose e si innamora della preside di Charlie, con la quale si sposerà, la signorina Newman; ma il finto Babbo Natale sostituto stà combinando pasticci e lui deve rimediare. Il terzo film ha invece ricevuto 5 nomination al Razzie Awords, come peggiore di tutto: attore, coppia ecc.., una storia un pò banale che vede la moglie di Santa Clause in attesa, mentre lui in crisi esistenziale rischia di perdere il suo posto al Polo Nord a causa di Brina, il cattivo di turno. Il Natale del 2003 ci presenta, invece, la commedia corale “Love actually-L’amore davvero“, un film dal gusto romantico che ci regala una delle scene d’amore più belle del cinema d’oltre oceano.

Durante l’anno 2004 escono una sfilza di film super amati, come “Elf“, “Polard Express“, “Fuga di Natele” e “Natale in affitto“, quest’ultimo è tra i miei preferiti, non solo perchè ha come protagonista Ben Affleck, ma soprattutto per la sua storia, che trovo commovente e stupenda. 
Drew (Ben) è giovane, ricco e solo; prima di Natela viene mollato dalla sua ragazza, disperato e sotto consiglio di un amico si reca nei luoghi della sua infanzia ove incontra Tom, il nuovo proprietario della sua casa parentale. Chiede cosi a Tom di recitare la parte di suo padre, a sua moglie di sua madre e al figlioletto quella del fratello; in cambio è disposto a pagargli 250.000$. Ma Drew si fa prendere dall’euforia rischiando di rovina tutto, soprattutto dopo l’arrivo di Alicia (figlia maggiore della coppia),quando le cose sembrano andare finalmente per il verso giusto arriva Missy (la sua ex), che riesce a mandare tutto in malora. L’epilogo vede Drew, Alicia, Tom e sua moglie seduti nel bar ove il giovane si recava sempre prima della scomparsa di sua madre. Un lieto fine che fa scappare la lacrimuccia.
In Italia, invece, vanno molto i cine-panettoni di Desica e Boldi, oltre a quelli di Pieraccione, nell’anno successivo la coppia che scoppiava portò in scena “Natale a Miami“, basato sulle solita zolfa fatta di tradimenti, inganni, belle donne e gocce di volgarità.
Fred Cluse” è una commedia americana del 2007 che vanta un simpaticissimo protagonista l’attore Vince Vaughn, che come sempre con il suo fare allegro ci regala attimi di piccola gioia.
                                         
Poi abbiamo anche “Racconto di Natale“, del 2008 , un film corale attento al tormento psicologico e ai legami parentali. Ma qual’è il vostro film Natalizio preferito? Quello che non scorderete mai e che ha mosso qualcosa in voi? Per me la risposta è arrivata nel 2009, quando la regia di Robert Zemeckis mia ha presentato la versione 3D di “Christmas Carol“, un cartoon-film che mi ha fatto emozionare anche se l’avevo visto e rivisto in mille salse, la storia che ha fatto addormentare milioni di bambini tra le braccia delle loro mamme prima di andare a letto. La storia che porta un insegnamento di vita, forse uno dei più grandi e lo fa usando il personaggio di Scrooge che durante una notte fredda e buia vine svegliato e spaventato dallo spirito del suo socio Jacob Marley, morto sette anni prima, che gli palesa il suo egoismo e la sua avarizia e gli annuncia la visita di altri 3 spiriti. Il primo e lo spirito del Natale Passato, che lo condurrà nella sua infanzia facendogli rivivere la gioia che provava allora, per poi condurlo nell’adolescenza, ove preso dall’avarizia perde la sua amata Belle. In seguito vede il presente con lo spirito del Natale Presente che mostra la cattiveria del nipote, che ride di lui e lo prende in giro; inoltre gli mostra Timmy, il figlio del suo impiegato che stà per morire. Il Natale del Futuro, gli mostra la sua morte, la solitudine e la contentezza del nipote che erediterà tutto. Al suo risveglio Scrooge capisce che ha una seconda possibilità e cerca di sfruttarla proprio con Timmy, che per lui diventa importante. Un film che mi ha fatto volare sui tetti, vivere la paura e la speranza di Scooge, grazie anche al 3D.
                                             
E questo Natale cosa ci regalerà? Io ho già iniziato la mia maratona cinematografica con: “Il peggior Natale della mia vita“, “Le 5 leggende” e “Una Famiglia perfetta“. Questo perchè volevo regalarmi una risata, un attimo da bambina e un emozione. Il Natele è la mia festa preferita e non perchè si aprono una marea di regali, ma per la felicità che si respira per le strade, per le luci che sembrano indicarti la via, per lo stare in famiglia, per la musica che riscalda il cuore, per le letture a tema e per quel tepore che si sente stando stretti stretti sul divano a guardare i film. Tutti quelle pellicole che abbiamo visto mille volte, ma che nel periodo più dolce dell’anno non ci stanchiammo mai di vedere e rivedere, perchè ci fanno ricordare un pò il passato, un pò la magia del Natale, un pò i veri sentimenti e un pò l’essere buoni.
Se volete tuffarvi nella letteratura ispirata al Natale passate da Antonella clicca qui
A conclusione di ogni post troverete un wallpaper e per realizzarlo ci siamo rivolti ad un esperto qual’è Xavier autore del blog Le chat noir   Le chat noir gallery. Il quale in sintonia con lo spirito di collaborazione di questi post ha accettato di accompagnarci per queste settimane. Quindi da qui a Natale troverete in chiusura del post una sua creazione ed una nostra frase augurale.

28 Comments on ASPETTANDO NATALE:Dalla letteratura al cinema, un Natale fatto di sogni

  1. Antonella
    15 Dicembre 2012 at 8:12 (8 anni ago)

    Ciao Audrey, confesso subito che non ho ancora visionato i trailer, ma la lettura di questo post + magnifica, un milione di volte meglio che sentirla leggere per telefono.
    Brava hai fatto un bellissimo viaggio attraverso i più celebri film di Natale in un modo dolce e leggero che si vorrebbe continuare a leggere questo post per ore per rimanere avvolti nella tua magia.
    E anche questa volta ce l'abbiamo fatta!
    un bacione .
    Antonella

    Rispondi
    • Audrey
      16 Dicembre 2012 at 11:12 (8 anni ago)

      ciao Antonella,
      grazieee!!! sono veramente felice di sapere che il post anche se lungo è comunque scorrevole e piacevole. Anche questa è andata 😀
      un bacione

      Rispondi
  2. Esmeralda D.H
    15 Dicembre 2012 at 9:11 (8 anni ago)

    !!Hola,guapisima!

    Las he visto casi todas,y todas y cada una de ellas me traen unos maravillosos recuerdos.Gracias por hacerme recordar tiempos buenos.
    Hermoso post,mi querida y preciosa,audrey.Muchísimos besitos.

    Rispondi
    • Audrey
      16 Dicembre 2012 at 11:16 (8 anni ago)

      hola preciosa,
      gracias a ti por tu commentario 😀
      soy muy feliz de saber que te gusta
      muchos besos

      Rispondi
  3. Bea
    15 Dicembre 2012 at 12:38 (8 anni ago)

    Come al solito il tuo modo di raccontare è quasi più bello e toccante del film di cui parli!Brava come sempre!
    Ho visto molti dei film che hai citato e forse quello che mi ricorda di più la mia infanzia e le sere delle vacanze di natale davanti alla tv è miracolo nella 34 esima strada!:)Dimentivavo!Guardavo sempre un cartone troppo carino,di cui avevo imparato a memoria le battute,su rudolph la renna di Babbo Natale!Quanti ricordi!:):)
    Un bacio cara!
    Bea

    Rispondi
    • Audrey
      16 Dicembre 2012 at 11:21 (8 anni ago)

      ciao Bea,
      grazieeee!!!quanti complimenti bellissimi, sono davvero lusingata 😀
      non mi ricordo di questo cartone, magari non l'ho ricordo ma se lo vedo mi viene in mente.
      un bacio grande 😉

      Rispondi
  4. Lilli
    15 Dicembre 2012 at 13:02 (8 anni ago)

    Ciao Audrey, wow l'ho letto tutto d'un fiato:) Complimentissimi!! Hai parlato (mi riferisco soprattutto ai vecchi) di tutti i miei film preferiti da quando ero bambina^^ Topolino e la magia del NAtale^^ Grazie per averlo postato, dopo con calma me lo vedo tutto!:P Sono d'accordo, Christmas Carol è anche il mio preferito ora, non mi stanca mai vederlo! Mentre non sono un amante dei cine-panettoni:P BRAVISSIMA! un abbraccio, spero trascorra un bellissimo e caldo we mi cara amica!:***<3

    Rispondi
    • Audrey
      16 Dicembre 2012 at 11:24 (8 anni ago)

      Ciao Lilli,
      grazieeee!! sono felice di sapere che è di tuo gradimento 😉
      nemmeno io amo i cine-panettoni,ma per dovere di cronaca ho dovuto citarli 😀
      un bacione e buon weekend anche a te carissima

      Rispondi
  5. Greta Miliani
    15 Dicembre 2012 at 13:49 (8 anni ago)

    E' molto grave che io abbia visto quasi tutti i film di questo post e, in alcuni casi, anche più volte???
    Alcuni li guardo ancora adesso con estrema tenerezza e commuovendomi per i ricordi che scatenano!

    Buon weekend tesoro 🙂

    baci G.
    IMV SUPER XMAS Giveaway: vinci la collezione Dior Grand Bal. Open worldwide.
    Vuoi aiutare In Moda Veritas ad entrare a far parte della IT FAMILY di Grazia.it? Vota cliccando qui e poi sul cuoricino. Grazie mille <3
    IMV su Facebook
    IMV su Bloglovin'

    Rispondi
    • Audrey
      16 Dicembre 2012 at 11:34 (8 anni ago)

      Ciao Greta,
      no,non è grave perchè per me vale la stessa cosa e anche per tanta altra gente,anzi é bello secondo me 😉
      buon weekend baciotti

      Rispondi
  6. C H I A R A
    15 Dicembre 2012 at 16:39 (8 anni ago)

    Anche io sono una Christmas addict! e quindi super fan dei film natalizi, che questi siano squallidi cinepanettoni, adorabili cartoni o quant'altro! c'e da dire che ogni anno la notte della vigilia ripropongono in tv Una poltrona per due, e ogni anno io nn lo guardo! nn so perché!
    invece mamma ho perso l'aereo è troppo bello e anche topolino (adoro Cristmas Carol in qualsiasi versione venga proposta!)!!! nn me li perdo mai e li guardo ogni anno costringendo tutti! aggiungerei anche Piccole Donne, quello con Meg Ryan… lo ripropongono sempre durante le vacanze!
    Buon Natale
    Chiara
    ♡EFFENSHION
    ♡INSTAGRAM
    ♡BLOGLOVIN

    Rispondi
    • Audrey
      16 Dicembre 2012 at 11:37 (8 anni ago)

      Ciao Chiara,
      hai ragine lo vedo sempre anch'io Piccole Donne anche Sorellina,Fantaghiró ,la storia infinita e a spasso nel tempo…
      buon weekend 😀
      buon Natale

      Rispondi
  7. Bbonton
    15 Dicembre 2012 at 19:11 (8 anni ago)

    Sono arrivata per caso sul tuo blog, mentre la tv è accesa e stanno dando un film natalizio! Che coincidenza! Bellissimo questo post. Io tutti gli anni riguardo "White Christmas" (adoro i classici holliwoodiani)!

    Buona serata!
    Barbara

    http://www.bbonton.it

    Rispondi
    • Audrey
      16 Dicembre 2012 at 11:44 (8 anni ago)

      Ciao Barbara,
      sono felice di sapere che questa coincidenza è stata gradevole 😉
      Bè,anche i classici sono stupendi 😀
      buona giornata kiss

      Rispondi
  8. Vaty ♪
    15 Dicembre 2012 at 20:47 (8 anni ago)

    Eccomi cara, mi sono gustata il post o meglio i film con un sorriso stampato sul volto. Le prime citazioni mi hanno ricordato i piu classici tanto che ho detto chissà se menzionerà uno dei miei preferiti: the Family man.. E poi si l'hai citato e come ^__^
    Davvero storie in grado di emozionare in questo clima natalizio .
    Devo essere sincera , non sono piu andata al cinema e molti Film moderni tra romantico e e commedia non li conosco. Ma non ho dubbi, voglio assolutamente vedermi il film di scrooge. Amo Quella storia ma la vidi solo in versione Disney con paperone.
    Bellissimo questo sabato della cinematografia 🙂
    Domani matt vado a trovare antonella

    Rispondi
    • Audrey
      16 Dicembre 2012 at 11:50 (8 anni ago)

      Ciao tesoro,
      quella versione di Christmas Carol è stupenda,fatta in maniera perfetta ed emozionante 😀
      sono contenta di leggere che ti è piaciuto 😉
      un bacione

      Rispondi
  9. Mariangela Circosta
    16 Dicembre 2012 at 6:17 (8 anni ago)

    Audrey adoro i film sul Natale specialmente i cartoni che guardo ogni anno assieme al mio Alessandro, ma piacciono più a me che a lui hihihih!!!!!

    Rispondi
    • Audrey
      16 Dicembre 2012 at 11:51 (8 anni ago)

      ahuahuahu
      è una bella cosa 😀
      un abbraccio

      Rispondi
    • Audrey
      16 Dicembre 2012 at 11:54 (8 anni ago)

      prego 😀
      Xoxo

      Rispondi
    • Audrey
      17 Dicembre 2012 at 11:27 (8 anni ago)

      grazieee!!! 😉

      Rispondi
    • Audrey
      17 Dicembre 2012 at 11:28 (8 anni ago)

      thank you Paulina 😉

      Rispondi
  10. dagioia
    16 Dicembre 2012 at 20:49 (8 anni ago)

    Grazie Audrey, alcuni li ho visti altri no, è una buona occasione per
    darmi da fare.
    Bravissima e grazie!

    Rispondi
    • Audrey
      17 Dicembre 2012 at 11:33 (8 anni ago)

      Ciao, grazie a te per essere passata…
      un abbraccio 😉

      Rispondi
  11. Saji Connor
    20 Dicembre 2012 at 11:18 (8 anni ago)

    Per me non è Natale senza le solite bellissime canzoni di Natale, i soliti bellissimi film e i soliti bellissimi cartoni animati che ormai vedo da una vita!!

    Rispondi
    • Audrey
      20 Dicembre 2012 at 12:57 (8 anni ago)

      concordo!!! 😉
      kiss kiss

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.