E’ TEMPO DI COSTUMI, MA COM’ERA IL COSTUME NEL TEMPO?

Blugirl

C’è un particolare capo d’abbigliamento usato da uomini e donne per immergersi nelle acqua al cospetto del pubblico che, con il passare del tempo, si è evoluto grazie alla moda : il bikini .
Dovete sapere che nell’antichità, non tutte le civiltà permettevano di fare il bagno nudi, pertanto ove era obbligatorio coprirsi, si utilizzava un vestito che normalmente si indossava nella vita quotidiana. Nel diciottesimo secolo, per esempio, le donne indossavano una particolare gonna che veniva appesantita per non farla alzare in acqua, essa era fatta di un materiale speciale, per evitare che diventasse trasparente.

Cotton club

All’epoca in Europa il costume da bagno femminile era costituito da due pezzi : un vestito che copriva dalle spalle alle ginocchia e un pantalone che copriva sino alle caviglie. Povere donne, che tortura!!! Immaginate di fare il bagno vestiti, un incubo: il peso dell’acqua sulla stoffa, l’impossibilità di muoversi liberamente e il sentire il proprio corpo avvolto nei vestiti bagnati (io non lo sopporterei !!). 
Nel novecento apparirono i primi accessori da mare: scarpette e capello a visiera. Ma ovviamente siamo ancora bel lontani rispetto ai nostri giorni ove abbiamo : i gioielli per il mare, il pareo, il kaftano, le borse, i teli, le varie scarpe, ecc. 
Inoltre pensate a come cambiano le mode e i modelli nel tempo, all’epoca si riteneva che le signore dovessero avere la pelle candida in quanto l’abbronzatura era ritenuta volgare (io sarei stata perfetta in quegli anni visto che ho la pelle di un candore spaventoso. In breve non sarei stata obbligata a passare intere giornate ricoperta di olio abbronzante e farmi cuocere a puntino); adesso il must è l’abbronzatura perfetta.  Dopo il 1907i costumi iniziarono a rimpicciolirsi, prima scoprendo le braccia, poi le gambe e poi collo e décolletè (finalmente si inizia a ragionare!).
I primi bikini videro la luce e il corpo delle donne dopo la seconda guerra mondiale. Dagli anni cinquanta in poi, difatti, le dimensioni dei bikini diminuirono progressivamente fino ad arrivare all’eccesso con il topless, negli anni sessanta (ma si sa,stava arrivando la rivoluzione sessuale e un po’ tutti si adattavano).
Negli anni ottanta dal Brasile espatria il famoso tanga (mi sembra giusto che anche le natiche abbiano un po’ di colore, poverine potevano sentirsi sole e cosi bianche vicino alle gambe!! Era senz’altro discriminante per loro).

disegual

 Comunque intero, simmetrico, due pezzi, con fascia, a triangolo, brasiliano, slip con o senza laccetti…l’ importante è scegliere un costume che si adatti al vostro fisico e non vi faccia sentire a disagio. Una volta trovato il modello che fa per voi , basterà scegliere la fantasia che più gradite e seguire la moda. Se invece come me amate cambiare potete anche comprare un pezzo costoso e uno più economico e se si può potete anche mixarli.
Queste sono le mie proposte per il 2012:

calzedonia
H&M

Guess

Blumarine
calzedonia
Liu Jo

Mas que nada

Oysho
Miss Bikini lux
yamamay
Parah
yamamay
Twin-Set
Victoria’s Secret

Victoria’s Secret

18 Comments on COSTUMI DA BAGNO: la storia e i modelli dell’estate 2012

  1. Carolina Spinola
    10 Maggio 2012 at 13:55 (8 anni ago)

    Os bikinis são lindos , adoro 🙂

    Ja sigo o blog

    Beijinhis

    Rispondi
  2. Greta Miliani
    10 Maggio 2012 at 16:22 (8 anni ago)

    Mi piacciono un sacco questi post! Mi fanno pensare subito all'estate e alla mia voglia di mare, già incommensurabile!!!

    un bacio
    G

    Rispondi
    • Audrey
      10 Maggio 2012 at 16:35 (8 anni ago)

      ahuahuahua anche la mia voglia di mare è immensa,nn vedo l'ora!!!
      kiss

      Rispondi
  3. giovanna
    10 Maggio 2012 at 17:41 (8 anni ago)

    Che belli questi costumi! Ciao.

    Rispondi
    • Audrey
      10 Maggio 2012 at 18:08 (8 anni ago)

      ne ho scelti alcuni in base alla moda,altri in base a quelli che sn i miei gusti,xò se ti piacciono sono veramente contenta 😉
      ciao ciao

      Rispondi
    • Audrey
      11 Maggio 2012 at 9:16 (8 anni ago)

      grz a te!!! ciao ciao

      Rispondi
    • Audrey
      11 Maggio 2012 at 9:17 (8 anni ago)

      bikini e indossatrici suppongo…

      Rispondi
  4. Lady Nini
    11 Maggio 2012 at 16:47 (8 anni ago)

    Thank you very much for your lovely comment.
    We are already following you back.
    Love the Calzedonia and the Victoria's Secret bikinis.
    We can't wait to go on the beach!
    Don't forget to enter our Giveaway! 🙂
    Have a lovely weekend!
    Xoxo

    http://insidemywardrobeblog.blogspot.co.uk/

    Rispondi
    • Audrey
      11 Maggio 2012 at 17:02 (8 anni ago)

      Thank you for the comment and for the visit
      😉

      Rispondi
  5. cinderella make up
    12 Maggio 2012 at 7:09 (8 anni ago)

    ciaooo 🙂 sei passata da me e cm promesso passo da te 🙂 cavoliiii bell blog cara 😀 ascolta mi interressa le novitaa d costume 2012 io lo cerco fisso su google ma niente mi puoi dare una mano?

    Rispondi
    • Audrey
      12 Maggio 2012 at 8:47 (8 anni ago)

      su google c'è poco e niente,credo sia ancora un pò presto;infatti per la maggiore sono costumi dell'anno scorso.Se vuoi cercare on line,deve cercare proprio il marchio e vedere se hanno il catalogo on line,solo cosi potrai vedere le novità ed in alcuni casi anche i prezzi. Io ti consiglio yamamay e calzedonia,di solito hanno una vasta scelta,prezzi buoni e la possibilità in alcuni casi di prendere lo slip di una taglia e il triangolo(o quant'altro)di un'altra taglia. Poi se vuoi qualcosa di più economico H&M o Tezenis. Se invece vuoi spendere tanto o vuoi la cosa particolare io ti consiglio:mas que nada,blumarine e victoria's secret. Se ti serve altro e posso aiutarti fammi sapere.Buon week-end ciao ciao

      Rispondi
  6. cinderella make up
    13 Maggio 2012 at 7:46 (8 anni ago)

    grazieeee 🙂 si è ancora presto lo vedo uffi pero sono coai curiosaaaa 🙂

    Rispondi
    • Audrey
      13 Maggio 2012 at 7:52 (8 anni ago)

      figurati,comunque alcune marchè hanno già messo tutto on line e se abiti in una grande città,sicuramente troverai i cataloghi in giro per negozi…cosi puoi visionare e scegliere con calma il tuo preferito. Buona domenica ciao ciao

      Rispondi
  7. GiuliRose
    22 Maggio 2012 at 11:05 (8 anni ago)

    bravissima! finalmente qualcuno che parla anche della storia della moda e non si ferma all'apparenza! studio moda e questi tipo di post li apprezzo molto, e poi è scritto veramente bene! 🙂 non so se lo conosci ma ti consiglierei il film "l'abito di domani" un'interessantissimo viaggio nel 900, che parla dell'evoluzione di ogni tipo di abito, anche dei costumi da bagno, ma tocca allo stesso tempo temi come la storia, la musica, l'arte e il cinema! veramente bellissimo e costruttivo per chi ama la moda!
    ti seguo su fb perchè il tuo blog è veramente molto interessante, spero ricambierai! 🙂

    http://www.nuagerose.com

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.